GO internet, partnership con Enel Open Fiber per la fibra a 1 Gigabit in Italia

GO internet, partnership con Enel Open Fiber per la fibra a 1 Gigabit in Italia

GO internet ha annunciato un accordo con Enel Open Fiber, attraverso il quale sfrutterà l'infrastruttura di quest'ultima per diffondere la banda ultralarga via modem Wi-Fi

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:31 nel canale TLC e Mobile
 

C'è parecchio fermento per la fibra ottica in Italia. Dopo l'annuncio degli accordi fra Fastweb e TIM per trasformare la FTTC di alcune città italiane in FTTH è GO internet che torna a parlare di fibra. La società ha infatti comunicato di aver sottoscritto un accordo con Enel Open Fiber (EOF) per fornire connessione a banda ultralarga fino a 1Gbps in modalità FTTH nelle città previste dal piano strategico di EOF, in linea con l'Agenda Digitale Europea e la Strategia Italiana per la banda ultralarga.

Il piano di EOF è già partito a Perugia, dove GO internet ha attivato i primi clienti del progetto pilota. GO internet ad oggi opera con tecnologia LTE e Wimax nelle Marche e in Emilia Romagna, ma grazie ad EOF può espandere la propria attività e raggiungere nuove regioni, incrementando ulteriormente la propria presenza sul territorio nazionale.

"Grazie al Fiber to the Home e al servizio LTE fino a 100 megabit già attivo e offerto a prezzi particolarmente competitivi, GO internet potrà operare in fasce di mercato differenziate, offrendo servizi dedicati sulla base del target e rafforzando al tempo stesso la presenza in segmenti fondamentali come il business e lo small business”, ha dichiarato Alessandro Frizzoni, Amministratore Delegato di GO internet. 

Attraverso l'accordo GO internet ed Enel Open Fiber porteranno la connessione in fibra direttamente alle abitazioni. Tramite la propria infrastruttura Enel trasporterà dallo shelter fibra spenta, la quale verrà utilizzata da GO per offrire il servizio di connettività attraverso un modem Wi-Fi. La connessione fino a 1Gbps è pensata per le esigenze di connettività moderna, come la diffusione di contenuti multimediali sulle smart TV 4K o per la domotica.

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AleLinuxBSD27 Luglio 2016, 17:37 #1
Venghino venghino signori si accettano scommesse su come andrà a finire tutta la vicenda e sulle "due" utenze che riusciranno effettivamente ad assoporare "fin quanto dura" la velocità dichiarata.
ziobepi27 Luglio 2016, 18:21 #2
Originariamente inviato da: TRKChromium
Piuttosto distribuite una 100 mega a TUTTI su tutto il territorio.


Io mica le capisco le persone che vivono in piccoli centri
e credono di avere diritto agli stessi servizi presenti nelle grande città.
skyzoo7327 Luglio 2016, 18:48 #3
Originariamente inviato da: ziobepi
Io mica le capisco le persone che vivono in piccoli centri
e credono di avere diritto agli stessi servizi presenti nelle grande città.


Io mica capisco le persone che vivono in grandi centri e credono di essere gli unici di aver diritto agli stessi servizi dei piccoli paesi.
roccia123427 Luglio 2016, 18:51 #4
Originariamente inviato da: ziobepi
Io mica le capisco le persone che vivono in piccoli centri
e credono di avere diritto agli stessi servizi presenti nelle grande città.


Beh, le tasse le pagano pure loro...
ste-8727 Luglio 2016, 18:52 #5
Originariamente inviato da: ziobepi
Io mica le capisco le persone che vivono in piccoli centri
e credono di avere diritto agli stessi servizi presenti nelle grande città.



io invece credevo che non si potesse fare intervento più ridicolo, ma tant'è che sei riuscito a smentirmi
Personaggio27 Luglio 2016, 19:47 #6
Enel OF usa la GPON da 1Gbps con doppio splitter. Con la fibra di partenza raggiunge in FTTH ben 84 Utenze che si dividono la gigabit. gia 100Mbit teorici sono difficili da raggiungere se quelli reali sono 1000/84=12Mbit, figuriamoci 1000.
Devono usare la 10GPON a quel punto 120Mbit garantiti ad 84 persone possono tranquillamente essere venduti per gigabit teorica
MaxFabio9327 Luglio 2016, 20:07 #7
Originariamente inviato da: TRKChromium
Piuttosto distribuite una 100 mega a TUTTI su tutto il territorio.


I privati non investiranno mai, ripeto mai, nei piccoli e piccolissimi centri, non l'hanno fatto e non lo faranno mai, perchè? Non ci sarebbe nessun ritorno economico per le loro tasche, sono imprese, pensano al profitto. E questo succede in tutto il mondo.

Mai sentito parlare del progetto Banda Ultra Larga, quello pubblico? Lo Stato farà tutto il lavoro nei piccoli centri, c'è solo da aspettare: http://bandaultralarga.italia.it/, nella mia Regione i lavori sono già partiti.
ste-8727 Luglio 2016, 20:10 #8
Originariamente inviato da: Personaggio
Enel OF usa la GPON da 1Gbps con doppio splitter. Con la fibra di partenza raggiunge in FTTH ben 84 Utenze che si dividono la gigabit. gia 100Mbit teorici sono difficili da raggiungere se quelli reali sono 1000/84=12Mbit, figuriamoci 1000.
Devono usare la 10GPON a quel punto 120Mbit garantiti ad 84 persone possono tranquillamente essere venduti per gigabit teorica


sì, ok ben venga il progresso ma ad oggi davvero a chi può servire una linea ad 1Gb/s per avere teoricamente 120Mb/s in download...anche volendo scaricare molto e usufruire di contenuti in 4k su più schermi, con le compressioni già attuali una 100Mb/s ad utenza basta e avanza (ad oggi) anche ai più avidi di banda

p.s. inutile andare a cercare i casi estremi per giustificarla dicendo che basta pensare a un'abitazione dove 5 persone vogliono vedere contemporaneamente in streaming in 4k 5 film diversi...quante volte potrà capitare mai
nickmot28 Luglio 2016, 08:59 #9
Originariamente inviato da: skyzoo73
Io mica capisco le persone che vivono in grandi centri e credono di essere gli unici di aver diritto agli stessi servizi dei piccoli paesi.


Ma sei serio?

Pioi sempre salire al governo, far demolire i piccoli centri e spostare tutti in poche città.

Peccato che le città attuali siano già al collasso per traffico, assenza di parcheggi, costi delle case, meno male che la gente vive anche in piccoli centri!
gd350turbo28 Luglio 2016, 08:59 #10
Da quello che si legge, nelle grandi città anche le panchine del parco e i cestini dei rifiuti, saranno collegati in fibra e nel resto d'italia ?
I paesini, le cosiddette aree a fallimento di mercato ?
Eppure, a me la soluzione appare tanto semplice che mi pare assurdo che nessuno la metta in atto ( in italia ).
Se ipotizziamo un paesetto di 3000 anime, di queste 3000, mettiamo che 30 siano interessati, anzichè tirare 3000 fibre di cui 2970 rimarrebbero inutilizzate, ne tiriamo solo una, magari bella grossa, che arriva fino al ponte telefonico LTE, struttura gia diffusa sul territorio, poi agli interessati forniamo un modem LTE ( vodafone li fa da anni, B1000-B2000 e li usano nei paesi civilizzati ) ed una sim dati configurata in una certa maniera.
Fine del digital divide !

Provato personalmente e funziona alla grande !
http://hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2733950

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^