Google: l'acquisizione di Motorola è sempre più vicina

Google: l'acquisizione di Motorola è sempre più vicina

Gli enti nord americano ed europeo preposti alla verifica dell'acquisizione di Motorola Mobility da parte di Google dovrebbero esprimere un parere nel corso della settimana. In ballo molti brevetti per il futuro dominio del settore smartphone

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:27 nel canale TLC e Mobile
MotorolaGoogle
 

E' prossima a venir completata l'acquisizione, da parte di Google, di Motorola Mobility, operazione annunciata negli scorsi mesi e che è al vaglio del Dipartimento di Giustizia americano oltre che della Commissione Europea. Lo scorso 15 Agosto Google ha annunciato l'intenzione di acquistare Motorola Mobility, per un controvalore di 12,5 miliardi di dollari.

Stando a quanto anticipato da Reuters con questo articolo, una decisione sulla fattibilità dell'acquisizione è prevista per la giornata di Lunedì da parte della Commissione Europea; sempre in settimana dovrebbe giungere invece comunicazione dal Dipartimento di Giustizia americano. E' in ogni caso possibile che entrambi gli organismi possano decidere di non approvare subito l'accordo, richiedendo ulteriori informazioni   di analisi.

Questo tuttavia non è l'ultimo passaggio dell'iter burocratico: Google dovrà attendere anche un parere positivo dalla Cina prima di veder completata l'operazione. Questo potrebbe richiedere, anche a fronte di un parere positivo degli enti nord americano ed europeo, un periodo di tempo di alcuni mesi: al momento attuale l'ente preposto ha tempo sino al 20 Marzo per approvare o richiedere ulteriore documentazione per la propria analisi.

Nel momento in cui l'operazione potrà dirsi definitivamente conclusa Google entrerà in possesso di un elevato numero di brevetti e proprietà intellettuali detenute da Motorola Mobility. Google, pertanto, oltre ad estendere il proprio know how interno potrà beneficiare di royalties per l'utilizzo di queste proprietà intellettuali da parte dei produttori di soluzioni smartphone.

Stando a quanto anticipato da Reuters Google si sarebbe già impegnata a mantenere tali royalties entro un valore del 2,25% del costo di ogni dispositivo, limitando quindi al minimo l'impatto sui produttori di terminali.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tedturb013 Febbraio 2012, 10:29 #1
che c'entra la cina adesso??
MaxArt13 Febbraio 2012, 14:52 #2
Originariamente inviato da: Tedturb0
che c'entra la cina adesso??
Se la Cina dà parere negativo, Googlorola non potrà operare sul mercato cinese.
maumau13813 Febbraio 2012, 19:21 #3
Originariamente inviato da: MaxArt
Se la Cina dà parere negativo, Googlorola non potrà operare sul mercato cinese.


Non so, ma credo che debba esserci un'approvazione in tutti i paesi in cui operano.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^