Google Station è il nuovo progetto per gli hotspot WiFi gratuiti nel mondo

Google Station è il nuovo progetto per gli hotspot WiFi gratuiti nel mondo

Il progetto prevede la messa in opera di hotspot gratuiti nei ristoranti, nelle stazioni o nei centri commerciali. Vi spieghiamo come funzionerà

di Redazione pubblicata il , alle 15:21 nel canale TLC e Mobile
Google
 

La possibilità di poter navigare gratuitamente mentre si è in una stazione ferroviaria o in un ristorante o magari in un centro commerciale sembra essere il deisderio di molti utenti. Purtroppo solo in alcune città e solo in limitati posti tutto questo è possibile. Google ha pensato proprio a questo e ha deciso di presentare il suo nuovo progetto: Google Station.

Il progetto di BigG prevede la volontà di posizionare hotspot WiFi gratuiti in tutti quei luoghi di aggregazione o di importanza per la vita lavorativa, commerciale o sociale in modo tale da permettere anche ai meno abbienti o a chi è solo di passaggio di poter usufruire della connessione internet gratutita e libera. Un progetto ambizioso quello di Google Station, che deriva essenzialmente dal successo avuto circa un anno fa con il finanziamento per le connessioni in India.

Google_station_hotspot.jpg (245172 bytes)

Il CEO Sundar Pichai lo aveva presentato proprio lo scorso anno. Un'iniziativa che si porponeva di porre in essere in India connessioni WiFi gratuite e accessibili da tutti nelle maggiori stazioni ferroviarie del paese. Un progetto nato da Google ma che ha avuto la possibilità di realizzarsi grazie alla collaborazione con l'operatore RailTel e la compagnia Indian Railways.

Il programma ha totalizzato la connessione di oltre 52 stazioni ferroviarie in tutta l'India permettendo ad oltre 3,5 milioni di persone ogni mese di poter navigare sul Web. Addirittura, secondo Caeser Sengupta di Google, migliaia di queste persone hanno effettuato proprio con l'iniziativa la loro prima connessione.

Dal sito ufficiale di Google Station è possibile capire le dimensioni del progetto ma soprattutto la volontà di porre in essere nelle stazioni, nei ristoranti e in molti luoghi pubblici di hotspot WiFi gratuiti a cui le persone potranno affidarsi per la navigazione. Il progetto di Google cerca di porre rimedio a quel problema che purtroppo ad oggi affligge ancora molti paesi. Un "digital divide" presente in molte città emergenti nelle quali ancora la maggior parte degli abitanti non ha avuto la possibilità di accedere al mondo del Web nemmeno per una volta.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
deggial27 Settembre 2016, 16:00 #1
Il progetto di Google cerca di porre rimedio a quel problema che purtroppo ad oggi affligge ancora molti paesi.


Per favore correggete in:

Il progetto di Google cerca di innalzare il livello di pubblicità venduta e somministrata agli utenti tramite captive portal e ads injection, elimanando il problema degli ad-blocker.
Dinofly27 Settembre 2016, 18:30 #2
Ma non è quello.
L'obiettivo è aumentare la base utenti dei servizi google, e quindi di dati prodotti e pubblicità visualizzata
Uakko28 Settembre 2016, 00:16 #3

Wifi?

Ma invece di mettere il wifi, perchè non aiutano il terzo della popolazione che, in India, vive sotto la solglia di povertà?

Ah, già...non fa guadagnare niente.
HostFat28 Settembre 2016, 05:59 #4
La conoscenza è fondamentale per alzarsi dalla propria miseria.

Dopo c'è la propria forza di volontà, chi non ce l'ha è giusto che rimanga dove si trova.
basiliotec28 Settembre 2016, 07:48 #5
Google ci hai rotto con sto WiFi ovunque ...basta è dannoso eliminate lo e dategli piuttosto il cibo agli indiani ...
ComputArte28 Settembre 2016, 10:00 #6

Il primo vero attacco frontale alle Telco e...

Una pugnalata alle spalle degli indiani che si ritrovano cavie dello spionaggio continuativo ed illimitato da parte dELL OTT!!!

Che big G sia generoso , potrebbe anche essere , ma di certo un costo deve essere PIU' che coperto da un ricavo....quindi questo "investimento" è basato sulla raccolta dei dati allo scopo della profilazione....e non solo commerciale!!!!

Dove sono le istituzioni e gli organi di controllo ?!
....ah, vabbè si tratta sempre e semplicemente di classe politica....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^