HTC considera l'acquisizione di un sistema operativo mobile

HTC considera l'acquisizione di un sistema operativo mobile

Un sistema operativo proprietario per differenziarsi dai concorrenti: è questa la base sulla quale HTC sta valutando l'acquisizione di un sistema operativo mobile

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:04 nel canale TLC e Mobile
HTC
 

High Tech Computer, una delle più importanti aziende produttrici di soluzioni di smartphone più nota al pubblico con l'acronimo di HTC, avrebbe avviato una attenta considerazione in merito alla possibilità di acquisire un sistema operativo mobile, allo scopo di differenziarsi maggiormente dai concorrenti e poter arrivare ad un mercato non ancora saturo.

Cher Wang, presidente di HTC, ha dichiarato durante un'intervista con il quotidiano Economic Observer: "E' una considerazione che abbiamo valutato e ne abbiamo discusso internamente, ma non agiremo d'impulso. Possiamo usare qualunque sistema operativo vogliamo. Siamo capaci di fare le cose in maniera differente rispetto ai nostri concorrenti sul secondo e sul terzo livello della piattaforma. La nostra forza sta nella capacità di comprendere il sistema operativo, ma ciò non significa che ne dobbiamo realizzare uno".

HTC impiega su alcuni dei suoi telefoni l'interfaccia proprietaria Sense che le consente di distinguersi dalle altre soluzioni Android o Windows Phone presenti sul mercato. Se da un lato l'interfaccia proprietaria le consente di meglio competere contro i rivali, di contro HTC resta comunque pienamente dipendente dai fornitori di sistemi operativi quali Google e Microsoft. Dipendenza che non le permette di poter essere competitiva in quei campi dove Android e Windows Phone mostrano il fianco.

L'acquisizione di un sistema operativo mobile potrebbe rappresentare una mossa strategica per HTC, dal momento che le permetterebbe di ridurre la propria dipendenza dai due colossi precedentemente citati e di avere una posizione più competitiva contro altri sistemi operativi, come iOS di Apple e Bada di Samsung.

Il principale candidato, osservando l'attuale scenario del settore, sembra essere il sistema operativo webOS recentemente messo in vendita da HP. Tuttavia tra i sistemi operativi mobile in attesa di un miglior destino vi è anche il progetto MeeGo originariamente portato avanti da Nokia ed Intel, ma che ha visto la defezione della realtà finlandese qualche mese fa seguito dall'abbandono di Intel comunicato la scorsa settimana.

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dotlinux13 Settembre 2011, 10:20 #1
Se compra uno dei due bidoni defunti è la fine di HTC.
monkey.d.rufy13 Settembre 2011, 10:22 #2
a parte webos non comprerei nulla e rimarrei su android
Mparlav13 Settembre 2011, 10:23 #3
E' una scelta pressochè obbligata quella di un nuovo SO: purtroppo Google/Motorola/Android e Microsoft/Nokia/WP7 non offrono la garanzia per i progetti degli altri partner.
WarSide13 Settembre 2011, 10:33 #4
Evviva la frammentazione, yaiii!!!
Pier220413 Settembre 2011, 10:41 #5
Originariamente inviato da: WarSide
Evviva la frammentazione, yaiii!!!


Ho la vaga impressione che non si arriverà mai a una frammentazione, attualmente chi domina la scena sono 2 SO, persino Microsoft fatica in questa prima fase, figuriamoci se HTC con un suo SO riesce a inserire un escosistema come i tre Big.

Symbian è in costante declino, webos è in vendita, meego è defunto, RIM è in difficoltà, Bada non è mai decollato veramente e non credo che lo faccia con BADA 2.

Quella di HTC lo vedo più come un tentativo di sondare il mercato che una vera convinzione.
pabloski13 Settembre 2011, 10:47 #6
veramente Intel non ha abbandonato meego http://arstechnica.com/open-source/...t-mean-much.ars
Arnoldforever13 Settembre 2011, 10:56 #7
Potrebbe essere una mossa molto rischiosa e per adesso credo che non sia necessaria. HTC gode già di una posizione rilevante nel mercato degli smartphone e buttarsi su un nuovo SO che deve dimostrare ancora tutto lo vedo un pò come tirarsi la zappa sui piedi.
grendinger13 Settembre 2011, 11:21 #8
Originariamente inviato da: dotlinux
Se compra uno dei due bidoni defunti è la fine di HTC.


Prego?
Ma li hai neanche provati?
Meego sicuramente no, ma WebOs?
Il fatto che Palm prima ed Hp poi non abbiano saputo gestirlo commercialmente non ne fa di sicuro un bidone...anzi è esattamente l'opposto.
AlanBoo13 Settembre 2011, 11:30 #9
invece di pensare a queste ca**ate perchè non pensano a fare un qualcosa di
più piccolo e leggero per WP7.5 ?

tecnico7813 Settembre 2011, 11:48 #10
Evidentemente HTC teme che le alleanze Google/Motorola e Microsoft/Nokia puntino ad escludere gli altri partner in futuro, e si sta attrezzando di conseguenza. E forse punta anche a differenziarsi dagli altri per non essere semplicemente "uno dei tanti" che usano android o windows mobile

Ma non è detto che sia necessariamente un peccato. Speriamo la concorrenza tra SO spinga i produttori a sviluppare prodotti migliori, anziché fossilizzarsi su una sola piattaforma

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^