I migliori provider internet italiani a febbraio secondo Netflix

I migliori provider internet italiani a febbraio secondo Netflix

etflix ha aggiornato i dati sulle velocità dei diversi provider internet in prima serata, con Vodafone che mantiene ancora una volta la prima posizione su Fastweb

di Nino Grasso pubblicata il , alle 13:01 nel canale TLC e Mobile
Netflix
 

Come ogni mese Netflix ha rilasciato i nuovi dati sulle velocità di connessione ad internet stimate dei vari fornitori italiani. Se in passato era Fastweb ad occupare con agevolezza la prima posizione, dallo scorso ottobre la situazione è cambiata a favore di Vodafone, che da alcuni mesi ormai sorride dalla vetta della graduatoria. La velocità dell'operatore internet è di 3,42 Mbps, superiore a quella di tutti gli altri competitor. Fastweb, in gran rimonta, cresce di più ma si ferma a 3,38 Mbps, mentre Telecom è quasi stabile a 3,31 Mbps. Rimangono distanti gli altri brand noti.

Come mai i valori dello Speed Index di Netflix sono così bassi? Se da una parte è vero che le reti fisse italiane non sono proprio il massimo, dall'altra riescono a fare molto più di così. I numeri di Netflix non indicano le performance medie o massime della connessione ad internet, ma solo la velocità media dei trasferimenti avvenuti nel servizio durante lo stream in prima serata, che è anche quello di massima congestione delle reti. L'algoritmo del servizio gestisce dinamicamente la velocità di download dei dati e contestualmente stabilisce qualità e risoluzione dello stream.

È quindi difficile valutare i numeri offerti in maniera oggettiva, visto che dipendono parecchio anche dalla qualità e dalla risoluzione che ogni utente sceglie in fase di sottoscrizione dell'abbonamento. In linea di massima potremmo dire che a valori più elevati il tempo di buffering dovrebbe essere inferiore, soprattutto a parità di risoluzione, con Vodafone che offre - per adesso e mediamente nel nostro paese - l'esperienza d'uso migliore sul servizio. Netflix spiega così la metodologia applicata nei test:

"L'Indice Netflix di velocità degli ISP misura il bitrate medio durante il "prime time" per i contenuti di Netflix resi disponibili in streaming agli abbonati in un determinato mese. Calcoliamo il bitrate medio in megabit al secondo (Mbps) dei contenuti di Netflix visti in streaming dagli abbonati Netflix per ciascun ISP durante il "prime time". Misuriamo la velocità tramite tutti i dispositivi disponibili agli utenti. Per un numero limitato di dispositivi non possiamo calcolare i bitrate esatti e lo streaming tramite reti mobili è escluso dai nostri rilevamenti. La velocità riportata nell'Indice Netflix di velocità degli ISP non rappresenta una misura del throughput massimo o della massima capacità di un ISP."

Calcolare la qualità di un provider attraverso la capacità di rispondere alle esigenze di un servizio in streaming come Netflix ha più senso di quello che si può pensare. In questo modo si possono valutare eventuali tentativi di strozzature della connessione da parte dell'ISP con uno dei servizi più utilizzati, ed in più la visione di contenuti in streaming sta divenendo via via sempre più diffusa per una vasta tipologia di utenti. Netflix è probabilmente fra i migliori banchi di prova che abbiamo per valutare le caratteristiche di una connessione ad internet, anche se non ci dice quanto sia capace la rete del fornitore in via assoluta.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cloud7615 Marzo 2017, 13:17 #1
Bho... da 3,06 a 3,42 non cambia un piffero.
Da questa classifica sembra facciano tutti pena.
Strano poi che eolo sia ultimo, mi aspettavo che rispetto ad adsl zoppicanti di vari operatori riuscisse a fare meglio.
demon7715 Marzo 2017, 13:47 #2
Originariamente inviato da: Cloud76
Bho... da 3,06 a 3,42 non cambia un piffero.
Da questa classifica sembra facciano tutti pena.
Strano poi che eolo sia ultimo, mi aspettavo che rispetto ad adsl zoppicanti di vari operatori riuscisse a fare meglio.


si ma sti dati van presi per quel che sono.. una pura curiosità che praticamente non c'entra nulla con la realtà.

Di fatto è determinante la zona in cui ti trovi e la tipologia di connessione..
Magari a casa tua vodafone fa schifo e tim va a manetta.

Per dire, io adesso ho messo la fibra di TIM.. ho la colonnina subito fuori da casa e quindi vado a 98mbps misurati.
Semettessi magari Vodafone andrei più piano.
robyrobot15 Marzo 2017, 14:28 #3
Infatti è una questione anche di distanza dalla centralina (se hai adsl). Inoltre l'articolo specifica che sono dati presi in una fascia oraria particolarmente utilizzata.
davide311215 Marzo 2017, 23:05 #4

Dati del menga.

Sono dati assolutamente insignificanti... la diffusione del segnale nelle principali città è sì confrontabile fra i vari operatori, ma riguarda meno del 30% del totale dell'utenza totale che è sparsa su un territorio medio-periferico e qui la differenza la fanno SOLO gli operatori proprietari di rete... che sono pochini... molto pochini... Per esempio Fastweb fuori dai principali centri urbani si muove sono in wholesale, alcune zone sono servite da operatori esclusivamente locali... ma soprattuttoo chi è che detiene la maggiorparte delle backbone in Italia? Datti la risosta e già vedi che i dati in tabella sono una ciofecata, che mi sanno più di propaganda per alcuni piuttosto che per altri. E poi comunque il vero problema non è la velocità di accesso alla rete, ma la congestione di traffico generata dal fattore di contemporaneità. Solo 10 anni fà si pensava che prima di raggiungere la saturazione di servizio ci sarebbe voluto moltissimo tempo... eh già... ma guarda un po', s'erano sbagliati! Puoi fare anche autostrade a 5 corsie, ma quando c'è traffico c'è, punto e basta.
opelio16 Marzo 2017, 07:17 #5
Originariamente inviato da: demon77
si ma sti dati van presi per quel che sono.. una pura curiosità che praticamente non c'entra nulla con la realtà.

Di fatto è determinante la zona in cui ti trovi e la tipologia di connessione..
Magari a casa tua vodafone fa schifo e tim va a manetta.

Per dire, io adesso ho messo la fibra di TIM.. ho la colonnina subito fuori da casa e quindi vado a 98mbps misurati.
Semettessi magari Vodafone andrei più piano.


La definizione di "media" si trova anche internet, non c'è neanche bisogno di aprire strani oggetti fatti con tante pagine scritte dentro... certo, bisogna trovare il tempo tra un commento e l'altro ma mi pare che quello non ti manchi...
s-y16 Marzo 2017, 07:21 #6
a prescindere dai valori intrinsechi, e a prescindere dalla velocita' 'locale' di connessione
penso incida anche come i vari provider siano 'connessi' verso netflix stessa a livello diciamo di backbone
demon7716 Marzo 2017, 10:14 #7
Originariamente inviato da: opelio
La definizione di "media" si trova anche internet, non c'è neanche bisogno di aprire strani oggetti fatti con tante pagine scritte dentro... certo, bisogna trovare il tempo tra un commento e l'altro ma mi pare che quello non ti manchi...


Davvero?
Ho cercato OpBEEEEEEHlio e guarda, ti ha trovato subito!
https://it.wikipedia.org/wiki/Ritardo_mentale

Dai su adesso torna a giocare in giardino.
*Pegasus-DVD*16 Marzo 2017, 11:38 #8
Eolo HAHAHAHAHAHHAHAAHHA truffatori
Cloud7616 Marzo 2017, 12:54 #9
Originariamente inviato da: *Pegasus-DVD*
Eolo HAHAHAHAHAHHAHAAHHA truffatori


Spiega...
Sul portale hanno offerte da (che poi è sempre fino a... come tutti) 30 Mb/s per la casa. Per quello non mi spiego come possa risultare ultimo se molti provider danno ancora la 7 col contagocce o al limite la 20 che comunque mai nessuno ce l'ha a 20.
E poi per le aziende hanno pacchetti fino a ben 1Gb/s (pure bidirezionale) e con banda garantita del 95%, e qui non ci sono scuse, deve andare per quanto è garantita. Quindi la potenzialità per andare sembra ci sia.
tiz196518 Marzo 2017, 09:37 #10
Secondo la mia modesta opinione se a casa vostra arriva 3-4-5-10-20 mega, dipende dal tipo di abbonamento e distanza dalla centrale, qualsiasi gestore voi prendiate andrete sempre a quella velocita' sono palle che se cambiate andrete piu' forte, l'unica cosa puo' essere giocata sul prezzo del servizio che magari qualche altro gestore potrebbe essere piu' economico, ma sono sicuro che in caso di problemi, ed ultimamente con tutti i cambiamenti in atto sono tanti almeno nella mia zona, sarete trasparenti a meno di non avere il proprietario della rete (fisica) quindi Telecom, ed anche lì non è proprio garantito un buon servizio, io sono cliente telecom o Tim fisso adesso e ultimamente mi fanno dannare arrivando ad affermare che il problema è nel mio impianto, ma se lo voglio controllare vengono a pagamento, dunque anche loro sono come gli altri, come in tutto cio' che si fa in Italia non siamo in mano a nessuno, siamo perennemente "truffati", basta pagare poi il servizio è quello che è..........

Dimenticavo una cosa fino a qualche anno fa garantivano un minimo di velocita', adesso non lo fanno piu' xchè sanno che non posso garantirlo, come prima naturalmente!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^