I tablet pronti a dare una scossa al mercato

I tablet pronti a dare una scossa al mercato

I sistemi tablet sono pronti a prendere posto stabilmente accanto al notebook e allo smartphone, nell'arsenale dei dispositivi di connettività del pubblico

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:08 nel canale TLC e Mobile
 

Un recente studio condotto dalla società di analisi di mercato Technology Business Research, afferma che i sistemi tablet assumeranno presto il ruolo dispositivo secondario per il computing personale, dando vita ad una terza categoria di soluzioni.

Lo studio prende spunto dal successo dell'iPad di Apple, e si basa su un campione di 500 possessori di iPad o futuri possessori (che hanno intenzione di acquistare un iPad nei prossimi sei mesi). Secondo TBR si tratta di una dimostrazione del fatto che il pubblico cerca un accesso agevole e veloce al web e alla posta elettronica, tramite un dispositivo caratterizzato da una maggiore portabilità rispetto ad un laptop e, al contempo, da una maggiore usabilità di uno smartphone. Secondo TBR, a partire da questa situazione, il mercato presto sarà in grado di supportare tre categorie di dispositivi per il computing e la connettività: laptop, tablet e smartphone.

Ezra Gottheil, senior analyst per TBR, ha commentato: " La crescita dei sistemi tablet rappresenta un chiaro segnale del desiderio dei consumatori verso nuove forme di fruizione dell'informazione. I dispositivi tablet daranno una scossa all'ecosistema del personal computing e l'intero mercato PC. I tablet sposteranno le vendite dei laptop secondari dei consumatori, mentre il PC primario continuerà a mantenere il proprio ruolo per compiti come la creazione di contenuti, lo stoccaggio dati e l'editing di fotografie. La maggior parte del pubblico continuerà a possedere un PC per due o tre anni, ma utilizzeranno con maggiore frequenza altri dispositivi per il computing personale e le necessità di accesso al web".

Secondo le rilevazioni condotte da TBR, circa un terzo degli intervistati ha rimpiazzato o rimpiazzerà il proprio PC con iPad, mentre circa la metà utilizza il tablet come principale dispositivo per il personal computing. Più dell'80% del campione ha affermato che iPad ha soddisfatto o eccede le aspettative.

Lo studio evidenzia quindi come sul mercato stia emergendo una terza categoria di dispositivi per la connettività dei consumatori, una categoria che rappresenterà una parte vitale dell'ecosistema del personal computing. Jon Lindy, presidente di TBR, ha dichiarato: "Il dispositivo tablet si stabilirà rapidamente come un potente strumento per la fruizione dell'informazione, sia nel mercato business, sia in quello consumer. Tutti le realtà che operano nel settore dovrebbero ben tenere presente il concetto di tablet quando considerano le proprie strategie per il 2011 e per gli anni a venire".

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ringway17 Settembre 2010, 17:18 #1
veramente è apple che ha dato una scossa al mercato col suo tablet.
Cosi'come per l'iphone poi tutti gli altri si metteranno a tirare fuori le loro soluzioni per ritagliarsene una fetta.

Tra qualche mese poi si vedranni i soliti commenti di chi paragonerà qualche aggeggio samsung o asus dicendo che è migliore in tutto e per tutto rispetto all'ipad ...
MarkGiacco17 Settembre 2010, 17:42 #2
Voglio uno, 10-13 pollici con Android.
WiFi, Bluetooth, USB, SD, Audio, Webcam, Microfono.

200-300€.
Chiedo troppo?.
Pashark17 Settembre 2010, 17:46 #3
Originariamente inviato da: ringway
veramente è apple che ha dato una scossa al mercato col suo tablet.
Cosi'come per l'iphone poi tutti gli altri si metteranno a tirare fuori le loro soluzioni per ritagliarsene una fetta.

Tra qualche mese poi si vedranni i soliti commenti di chi paragonerà qualche aggeggio samsung o asus dicendo che è migliore in tutto e per tutto rispetto all'ipad ...


La Apple non ha inventato i tablet ma ha creato il mercato, mutuandone almeno l'80% dal suo store per iPod ed iPhone.

Dispositivi di questo genere da soli non hanno senso, sono i contenuti a fare la differenza. Un po' come i primi smarthphone che un privato non sognava di comprare quando andare su internet per guardare pagine immense in monitor minuscoli era un suicidio.
pabloski17 Settembre 2010, 18:25 #4
mmm i tablet???? forse sarebbe meglio dire il tablet, perchè gli altri proprio non riesco a vederli...saranno nascosti in qualche scaffale occultato nei grandi magazzini, ma io non li vedo

comunque è troppo presto per tirare le somme....mi vien da ridere leggendo cose ( su vari siti americani ) tipo "i tablet distruggeranno i notebook"....suvvia non scherziamo!!!

jestermask17 Settembre 2010, 18:26 #5
Originariamente inviato da: MarkGiacco
Voglio uno, 10-13 pollici con Android.
WiFi, Bluetooth, USB, SD, Audio, Webcam, Microfono.

200-300€.
Chiedo troppo?.


Mi associo. Sarebbe l'oggetto definitivo per sostituire il mio netbook. L'anello mancante tra il mio portatile da studio/lavoro/gioco e il mio telefonino da 20€
polkaris17 Settembre 2010, 18:49 #6
Da possessore di tablet, posso dire che non posso che condividere il contenuto dell'articolo. In linea di principio con il notebook si può fare tutto, ma l'ipad e' immensamente piu' comodo.
amd-novello17 Settembre 2010, 19:01 #7
Originariamente inviato da: ringway
veramente è apple che ha dato una scossa al mercato col suo tablet.
Cosi'come per l'iphone poi tutti gli altri si metteranno a tirare fuori le loro soluzioni per ritagliarsene una fetta.

Tra qualche mese poi si vedranni i soliti commenti di chi paragonerà qualche aggeggio samsung o asus dicendo che è migliore in tutto e per tutto rispetto all'ipad ...


lo so ma è difficile da far entrare in testa alla gente. prima del phone gli smart c'erano già ma lo sdoganamento e l'inseguimento della apple si è avuto dopo la sua uscita
per non parlare dell'ipod che risale al 2001
tossy17 Settembre 2010, 19:30 #8
Hei gente !!

i tablet esistono da almeno 6 anni, che poi oggi il mercato definisca tablet aggeggi senza tastiera è un altro discorso.

Comunque il settore tablet (quindi con touchscreen, portabilità e autonomia proporzionata alla tecnologia di 6 anni fà esiste già da tempo, con HD, WiFi, BlueTooth, accelerometro integrato, schermo touch, autonomia di 4 ore, ecc.

Gli mancavano solo il multi-touch ma in più avevano (scusate, hanno) una tastiera fisica oltre a quella virtuale su schermo.

Ps. sono su base Intel, VGA nVidia, SO Win XP.
Io al mio ho messo Windows 7 ... direi che di applicazioni free e non, ce ne sono abbastanza in giro per renderlo friubile ...
certo che 6 anni fà non pesavano come oggi senza tastiera e con l'integrazione attuale, ma già facevano tutto quello che puo fare oggi l'osannato iPad.

mauro7917 Settembre 2010, 19:36 #9
Originariamente inviato da: MarkGiacco
Voglio uno, 10-13 pollici con Android.
WiFi, Bluetooth, USB, SD, Audio, Webcam, Microfono.

200-300€.
Chiedo troppo?.


Finalmente uno che ragiona! Un tablet senza usb e senza webcam (come minimo), non soppianterà proprio niente! E' un oggetto totalmente inutile! Si rischierebbe solo di iniziare ad andare in giro con smartphone, notebook/netbook e tablet!

Dal mio punto di vista deve avere anche una SD, perchè se ad esempio sono in vacanza, devo essere libero di copiare sul mio tablet le foto appena fatte, semplicemente inserendo una SD!

Se è vero che un tablet è pensato principalemente per internet, deve darmi la possibilità di navigare su qualsiasi sito: navigazione a 360°, altrimenti è inutile! E se parlo di internet, intendo anche chat/video chiamate, quindi una webcam serve.

Adesso non venitevene fuori con discorsi del tipo "Quello che cerchi è un netbook", perchè se no veramente non capisco a cosa può servire un tablet.
jestermask17 Settembre 2010, 19:54 #10
Io ho un netbook ma preferirei un tablet son sincero. Tanto con il netbook non riesco a sostituire al 100% il notebook e cosi' mi conviene optare per uno strumento ancor più contenuto ed orientato alla semplice gestione file/foto/mail

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^