Il 15% dei notebook sarà con piattaforma AMD nel 2010

Il 15% dei notebook sarà con piattaforma AMD nel 2010

Stime incoraggianti nel 2010 per AMD in un settore, quello dei notebook, che da sempre la vede in difficoltà rispetto alla concorrente Intel

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 14:14 nel canale TLC e Mobile
IntelAMD
 

Le aspettative di AMD per il mercato delle soluzioni notebook sono indubbiamente positive, stando a quanto riportato dal sito Digitimes. Per il produttore americano si prevede infatti una crescita complessiva sino al 15% del totale del mercato dei sistemi notebook entro la fine del 2010.

Questo risultato verrà ottenuto, stando ai produttori di sistemi notebook, grazie all'adozione della piattaforma AMD Congo per vari modelli che debutteranno sul mercato. Congo è il nome in codice che individua la piattaforma AMD, composta da processore, chipset e sottosistema video, sviluppata per notebook di classe ultra-thin.

Tra le principali aziende coinvolte nel lancio di nuove soluzioni basate su piattaforma Congo segnaliamo lo storico partner di AMD, Hewlett-Packard, oltre a Lenovo e alle taiwanesi Acer, Asustek Computer e Micro-Star International (MSI).

I sistemi ultra thin basati su piattaforma Congo sono dotati di display con diagonale che raggiunge un massimo di 12 pollici. Questi notebook abbinano dimensioni ridotte e uno chassis sottile ad un buon livello prestazionale; l'autonomia di funzionamento non raggiunge quella dei netbook basati su processore Intel Atom, ma dal punto di vista prestazionale i risultati ottenibili sia in termini di processore sia di scheda video integrata sono ben superiori.

Il settore dei notebook è stato storicamente il tallone d'Achille di AMD, incapace di guadagnare una quota di mercato allineata a quella detenuta nel segmento delle soluzioni desktop. Sono varie le cause di questo risultato: da un lato la mancanza di processori per sistemi notebook che potessero competere allo stesso livello delle proposte concorrenti Intel in termini di bilanciamento tra autonomia di funzionamento e prestazioni. Dall'altra la capacità marketing di Intel, che con la propria piattaforma Centrino ha di fatto standardizzato, assieme ai partner produttivi, le tipologie di notebook presenti sul mercato.

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
foremanzo14 Gennaio 2010, 14:25 #1
vogliamo aggiungere la politica di mazzette di intel verso i distributori?
Ratatosk14 Gennaio 2010, 14:40 #2
Voglio riportare questa parte di un articolo di Lars-Göran Nilsson sullo stesso argomento:

The biggest hurdle for AMD to reach its market share targets is to convince the consumers to spend their money on a notebook without Centrino, as Intel has somehow managed to brainwash people into thinking that they need a notebook with Centrino. Ask anyone if they know what Centrino is and you’ll get a million different answers, because most people don’t have a clue, but hey, great marketing there Intel.


Ci leggete il vostro vicino di casa, suocero, amico dell'amico etc?
moGio14 Gennaio 2010, 14:43 #3
Notebook?

Ma se il confronto e' con atom ed il display al massimo e' 12" direi che sono netbook... o no?
rb120514 Gennaio 2010, 15:13 #4
Credo volessero solo evidenziare le differenze fra la classe di ultra thin e i netbook. In effetti il confronto è fuorviante, dal momento che gli ultrathin dovrebbeo essere veri e propri netbook, e visto il tono dell'articolo si sarebbero dovuti citare i core 2 duo (o gli i3/i5) come controparte intel, non gli atom.
el xuzz14 Gennaio 2010, 15:14 #5
Originariamente inviato da: moGio
Notebook?

Ma se il confronto e' con atom ed il display al massimo e' 12" direi che sono netbook... o no?


no, sono notebook ultra compatti. hanno una cpu e una vga integrata ben superiori a quelle offerte dai netbook

atom é fatto per consumare poco e niente, m c'ha un chipset penoso per ora..

vedremo col pinetrail come va.. in ogni caso mai raggiungerá una piattaforma congo
blackshard14 Gennaio 2010, 17:28 #6
Originariamente inviato da: Ratatosk
Voglio riportare questa parte di un articolo di Lars-Göran Nilsson sullo stesso argomento:



Ci leggete il vostro vicino di casa, suocero, amico dell'amico etc?


ammazza, eccome. La gente è abbastanza lobotomizzata da questo punto di vista. E se non è lobotomizzata vuol dire che ne capisce meno di niente.

giocando a trivial pursuit sull'iphone di un amico, c'era una domanda su quale fosse il processore più venduto nei portatili negli anni scorsi. La risposta era centrino. Peccato che centrino non è un processore ma una piattaforma (come Congo, come Tigris, come Santa Rosa...)
GT8214 Gennaio 2010, 18:24 #7
Originariamente inviato da: el xuzz
vedremo col pinetrail come va.. in ogni caso mai raggiungerá una piattaforma congo


e soprattutto non penso che la piattaforma Congo avrà le attuali limitazioni della "nuova e fiammante" Pinetrail, quest'ultima infatti ha delle enormi pecche nel parco connessioni, praticamente le stesse della prima generazione di Atom

sulla VGA esterna arriva a massimo 1400x1050 e sulle (eventuali) uscite digitali che un produttore di netbook decidesse di implementare che siano DVI o HDMI poco importa, MAX 1366x768

quindi con un netbook Pinetrail, MAX 720p non di più; anche nel caso dell'aggiunta di un chip esterno (es. il famoso Broadcom) rimarrebbero le forti limitazioni dell'IGP 3150 sulla risoluzione, chiaramente volute da Intel

Congo quindi si pone decisamente ad un livello superiore, dai CULV in su a seconda delle configurazioni che assumerà
Ratatosk14 Gennaio 2010, 18:44 #8
Originariamente inviato da: blackshard
ammazza, eccome. La gente è abbastanza lobotomizzata da questo punto di vista. E se non è lobotomizzata vuol dire che ne capisce meno di niente.

giocando a trivial pursuit sull'iphone di un amico, c'era una domanda su quale fosse il processore più venduto nei portatili negli anni scorsi. La risposta era centrino. Peccato che centrino non è un processore ma una piattaforma (come Congo, come Tigris, come Santa Rosa...)


Nemmeno

Centrino è un marchio commerciale, come Vision
genesi8614 Gennaio 2010, 19:28 #9
Congo a mio avviso è il miglior compromesso consumi/prestazioni.
Con l'attuale eeepc 701 mi trovo bene per situazioni di emergenza e per cosette veramente ridicole, ma già quando apri skype ed osi premere qualche altra cosa, il pc si impalla! Non monta l'atom, ma un celeron che ha xò prestazioni simili e sinceramente i prezzi degli attuali netbook, sono da furto se rapportati all'hardware e alle prestazioni degli atom. Un netbook attuale non lo pagherei più di 100-120€.
Un congo dual core è, a mio avviso, il bilanciamento ideale per un ultraportatile: a meno che non servano delle mega autonomie, ma chi ha questo tipo di esigenza, credo che debba optare per modelli che dispongano (magari anche a richiesta) di batterie più capienti.

Sinceramente gli attuali atom sono talmente lenti, che è frustrante utilizzarli dopo un pò di tempo.
killer97814 Gennaio 2010, 19:49 #10
appena trovo un Note con Congo dual core e 4200 integrata sotto i 500€ sarà mio, altro che ATO o CULV di INTEL

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^