Il futuro degli Utrabook passa anche attraverso l'interfaccia touch

Il futuro degli Utrabook passa anche attraverso l'interfaccia touch

Possibile convergenza tra tablet e sistemi ultrabook nei prossimi anni quella delineata dal presidente di Acer: alla base la diffusione del sistema operativo Windows 8 atteso nel corso del 2012

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:01 nel canale TLC e Mobile
AcerWindowsUltrabookMicrosoft
 

Un report pubblicato sulla rivista Taipei Times evidenzia come la categoria delle soluzioni Ultrabook sia destinata ad una rapida crescita, sino a diventare quella mainstream nel settore dei sistemi PC e dei tablet, stando al presidente di Acer J.T. Wang. Da questo emerge in modo chiaro la direzione del mercato: quella di avere a disposizione dispositivi di dimensioni contenute, design curato ma che non rinuncino ad una tastiera oltre a mettere a disposizione un pannello touch.

Le future evoluzioni dei sistemi ultrabook vanno quindi nella direzione di mettere a disposizione dei clienti anche lo schermo quale interfaccia di input, al pari quindi di un sistema tablet. Questo porterà ad un progressivo avvicinamento tra tablet e PC portatili, con un margine di differenziazione che diventerà sempre più sottile nel complesso.

E' questa del resto una direzione che la stessa Intel, alla base dell'iniziativa Ultrabook, sta portando avanti: quella di rendere tali dispositivi sempre più basati su interfacce touch. Affinché questo si verifichi, tuttavia, sarà necessario il corretto supporto da parte del sistema operativo: questo verrà nel momento in cui Windows 8 debutterà sul mercato.

Sarà quindi, nel corso del 2012, proprio il debutto del nuovo sistema operativo Microsoft a dare spinta ad una progressiva convergenza tra tablet e portatili tradizionali, rendendo nel corso degli anni sempre meno netta la distinzione tra queste due tipologie.

Affinché questo obiettivo venga raggiunto le soluzioni Ultrabook dovranno venir rese disponibili a livelli di costo inferiori ai circa 1.000 dollari che rappresentano l'attuale soglia di ingresso. Un target interessante è quello dei 699 dollari, cifra alla quale secondo J.T. Wang sarà possibile estendere sensibilmente la diffusione di questi dispositivi sul mercato raggiungendo gli obiettivi ambiziosi fissati da Intel.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
arelok06 Dicembre 2011, 10:17 #1
A parte la solita battuta ormai scontata sulla "notizia quotidiana", direi che avere un'interfaccia touch sugli ultrabook sia una buonissima cosa. E' chiaro che Intel vuole combattere i tablet giocando in casa (come prodotti), ma personalmente non ci vedo nulla di male. Penso sia vantaggioso avere un coso grande 13" che è sia pc normale sia "tablet" in qualche modo, anche se la presenza di tastiera fisica forse azzera i vantaggi del touch...Vedremo come andrà, ma a sentimento non mi pare male come idea...
utentenonvalido06 Dicembre 2011, 12:39 #2
Ma per carità!!! Basta con sto multitacc!!! Su un portatile toccare lo schermo è un'idiozia totale, visto che si ha comunque la tastiera fisica. Pensassero a realizzare via software interfacce funzionali che lavorano a braccetto col trackpad come fà apple, altro che schermo tattile ...
zephirantes06 Dicembre 2011, 18:36 #3
vero, più che riempire di ditate lo schermo preferirei avere touchpad migliori
Raghnar-The coWolf-06 Dicembre 2011, 18:46 #4
Ultrabook + Kinect = Sbav.

Altro che Touch, la prossima frontiera è gesticolare, toccare è faticoso e deconcentrante...
argent8806 Dicembre 2011, 22:33 #5
hahaha
Fantastico. Immagina uno scimmiottare davanti al PC con mani in alto in basso e poi quelli che osservano da distante immagino stia lavorando come un mulo. Si avvicinano e vedono x360
fireb8609 Dicembre 2011, 17:05 #6
Un po' confusi in Acer senza Gianfranco Lanci.
flyningeagle15 Dicembre 2011, 09:21 #7
che si vuole di più di un bel lcd pieno di ditate hihihiihh

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^