Il mercato e la strategia multibrand di Acer visti da Packard Bell

Il mercato e la strategia multibrand di Acer visti da Packard Bell

La strategia multibrand del gruppo Acer permette importanti economie di scala e una forte differenziazione dei prodotti, strumenti importanti soprattutto nei momenti di crisi: ne abbiamo parlato con Alessandro De Lio, Sales and Marketing Manager di Packard Bell

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 11:28 nel canale TLC e Mobile
AcerPackard Bell
 

Nel 2009 una delle parole maggiormente sulla bocca della gente è stata sicuramente "crisi": la crisi finanziaria si è estesa a livello globale, portando stagnazione e in diversi casi recessione in molti paesi del mondo. Il 2010 era iniziato con segni importanti di ripresa e con un ottimismo che tornava a contagiare produttori e consumatori, con gli indici di fiducia di questi ultimi in salita.

Gli scorsi mesi hanno però visto levarsi un nuovo spettro, originato dai problemi di debito pubblico della Grecia e che ha rischiato e tuttora rischia, nonostante le misure prese da tutti i Paesi dell'Unione, di allargarsi a macchia d'olio in tutta Europa. Abbiamo parlato di questi temi con Alessandro De Lio, Sales and Marketing Manager di Packard Bell in Italia, a lato della presentazione della nuova gamma per l'estate, sulla quale trovate un report a questo indirizzo di TVtech..

[HWUVIDEO="696"]Il mercato e la brand stategy Acer visti da Packard Bell[/HWUVIDEO]

La strategia multibrand di Acer, figlia di importanti acquisizioni, vede il suo debutto a fine del 2008 e in questi anni ha permesso al gruppo taiwanese di raggiungere importanti posizioni sul mercato, riuscendo a scalare le classifiche di vendite in molti dei segmenti nei quali opera. La chiave è stata sicuramente la differenziazione resa possibile dalla convivenza dei diversi marchi a scaffale, con prodotti molto mirati per le esigenze del target di riferimento. La possibilità poi di operare importanti economie di scala nella produzione e progettazione dei prodotti trasversali a più marchi ha sicuramente permesso ad Acer Group di affrontare la crisi potendo contare su una solida base.

In particolare Packard Bell beneficia delle innovazioni tecnologiche introdotte sui prodotti Acer, vestendoli con un design più ricercato e indirizzandosi al pubblico consumer, che ultimamente si interessa più alle funzionalità dei prodotti e a quello che essi permettono di fare, piuttosto che alle specifiche hardware, campo dove invece i clienti Acer sono meno disposti a scendere a compromessi. Non è raro che alcune innovazioni introdotte sui prodotti Acer vengano recepite da quelli Packard Bell qualche mese più tardi, ma con un nuovo vestito e con nuove funzionalità più consumer. Il caso della nuova serie X di portatili Packard Bell, che riprende con un tocco di stile in più i prodotti della linea Timeline X presentata da Acer qualche mese fa è lampante.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^