In arrivo per il secondo semestre la rete 4G di WIND con Sirti e Huawei

In arrivo per il secondo semestre la rete 4G di WIND con Sirti e Huawei

Maximo Ibarra, Amministratore Delegato di WIND, presenta i piani per il futuro dell'operatore mobile: al via la costruzione della rete 4G LTE con la collaborazione di Huawei e Sirti con un investimento di un miliardo di euro nei prossimi cinque anni

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 10:58 nel canale TLC e Mobile
HuaweiWIND
 

Un miliardo di euro di investimenti in 5 anni: sono numeri importanti quelli con cui Maximo Ibarra, Amministratore Delegato di WIND, ha presentato il futuro prossimo dell'azienda di telecomunicazioni. Investimenti che vedono in Huawei e Sirti i due partner principali per lo sviluppo della rete 4G di WIND. Il debutto dei servizi LTE è programmato per il secondo semestre dell'anno, con una strategia che punterà a viaggiare su un doppio binario: da un lato la copertura di tipo 'classico' del territorio, a partire dalle città principali, dall'altro una copertura di luoghi di grande passaggio tramite hot-spot. In particolare aeroporti, università, stazioni, luoghi di ritrovo potranno beneficiare di una massiccia copertura 4G.

La scelta è caduta su Huawei e Sirti per diversi motivi, le due aziende rappresentano un binomio interessante: il colosso cinese è un'azienda globale con un know how tecnologico invidiabile, Sirti ha grande esperienza e una grande capillarità sul territorio italiano. Huawei sarà partner tecnologico per quanto riguarda l'infrastruttura 4G, mentre il cruciale compito di Sirti sarà quello di approvvigionare con la fibra ottica l'elevato bisogno di banda che caratterizzerà i servizi LTE: fondamentale, quando in gioco ci sono connessioni mobile da decine di Mbps, è una struttura di backhaul in grado di supportare al meglio la banda larga, senza creare colli di bottiglia.


Roberto Loiola, vice presidente di Huawei Italia, Maximo Ibarra, Amministratore Delegato di WIND e Stefano Lorenzi Amministratore Delegato di Sirti

Laddove la fibra sarà difficile da portare torna in gioco l'esperienza Huawei: in particolare le competenze del centro di ricerca&sviluppo di Milano nel campo delle microonde saranno fondamentali per la costruzione di un'infrastruttura efficiente e veloce anche in zone remote o difficili da raggiungere con le tecnologie via cavo o fibra. In questo ambito Hauwei può contare a livello mondiale grande esperienza in ambito LTE, potendo contare su un portafoglio brevetti LTE tra i più estesi ed essendosi aggiudicata a livello mondiale, al momento, il 50% dei contratti per lo sviluppo di reti di quarta generazione. L'azienda cinese sta già operando in questo ambito anche con gli altri operatori italiani, anche se in modo non esclusivo.

WIND ha un progetto ambizioso: arrivare ad avere la rete 'migliore' d'Italia: non semplicemente la più veloce, ma anche quella con la copertura più stabile e con una qualità di servizio garantita per tutti. QUesto è e sarà anche il fulcro della comunicazione: come ci ha detto anche nella breve videointervista che trovate incorporata qui sotto, Maximo Ibarra, CEO di WIND, ritiene che sia importante attirare e conquistare clienti facendogli conoscere il livello minimo garantito dei servizi e non millantando velocità elevatissime, quasi impossibili da raggiungere in condizioni normali.

L'accordo dovrebbe avere anche importanti risvolti occupazionali per il territorio del nostro Paese: da un lato gli investimenti nella nuova rete 4G potranno fare da volano positivo anche per supportare la scelta di WIND di fine 2012 di non esternalizzare la gestione e la manutenzione della propria rete mobile e fissa, una divisione che coinvolge circa 1.700 lavoratori, e per permettere a Sirti di stabilizzare il processo di ristrutturazione in corso negli ultimi anni, consolidando il risanamento, dando sicurezza ai 4000 attuali posti di lavoro e aprendo possibilità per crearne di nuovi. Ecco quello che Maximo Ibarra, a capo di WIND, ha dichiarato ai microfoni di Business Magazine.

[HWUVIDEO="1341"]Maximo Ibarra: 1 miliardo di investimenti per la rete 4G WIND[/HWUVIDEO]
5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
II ARROWS15 Aprile 2013, 11:57 #1
Beh, visto che voglio cambiare operatore è una buona notizia... purtroppo voglio cambiare ora e non nel 2014...

Se mantengono le promesse sarà una buona cosa.
gabjet15 Aprile 2013, 14:00 #2
e quindi la fibra verrà sftuttata anche per la telefonia fissa o solo per collegare tra loro i ponti radio?
ld5015 Aprile 2013, 18:10 #3
operatori buffoni, tutti quanti, i dispositivi attuali dovrebbero andare almeno a già a 10mega, se si raggiungono i 5-6mega è grasso che cola, ora vogliono prenderci in giro con l'LTE...
HAF-X215 Aprile 2013, 21:39 #4
cazzo di sirti,
pieno di tecnici incompetenti (certamente non tutti).
se non riescono manco a gestire una semplice accesso in rame,come si immagino a gestire delle problematiche sulla FO.
bagno di sangue.
Baboo8517 Aprile 2013, 10:29 #5
Be' visto che oggi vado a cambiare operatore / attivare una vecchia SIM con Wind, direi che e' un'ottima cosa.

La TIM poteva anche andarmi bene, ma sono stato chiamato 4 volte in 3 settimane perche' "vecchio cliente" (e' vero, questo numero ce l'ho dal 1999/2000, mai cambiato e mai passato ad altri operatori) e quindi "offerta ADSL" (che con telecom avevo problemi, passato a libero e sono spariti senza bisogno di interventi), in piu' ricevo una valanga di messaggi durante la settimana per offerte, pubblicita', ecc.
Ho rifiutato tutte le volte, finche' ieri, quasi, ho sclerato. Quelli che lavorano al call center fanno il loro lavoro (gliel'ho anche detto) pero' chiamarmi 4 volte in 3 settimane e' troppo.

5 volte ho chiamato il 119 per farmi togliere da TUTTE le notifiche. Dopo un po' ricominciano (e chiamano pure!!!). So che anche con gli altri operatori forse succede (anche se con Vodafone sul numero secondario, ce l'ho da credo 6 anni e mai mi hanno rotto le scatole), ma la TIM mi ha fatto girare le balle.
E ha offerte allucinanti, ora che ho lo smartphone nuovo magari volevo passare al 4G ma chiedono 24 euro al mese (6 a settimana) per 500MB alla settimana... WHAT? Ma se scarico qualcosa li consumo in 10 secondi!

La Tre (per quanto piaccia o meno) lo da ad 1 euro in piu' al mese sull'offerta, fino a dicembre (e per me la tariffa base di 10 euro va bene, sono sempre 2GB al mese ma posso gestirmeli meglio), la Vodafone al momento lo fa gratis fino a fine maggio (dando comunque la scelta se attivarla o meno, a 10 euro ma e' gia' MENO DELLA META' della TIM)...

E' assurdo... Io ero cliente affezionato TIM solo perche' ormai ce l'avevo e non sentivo il bisogno di cambiare (lo usavo poco prima dell'era degli smartphone, ora mi serve solo internet) e le offerte le trovavo (TimYoung 6€al mese, 1GB di internet superato il quale pago cifre assurde ma vabbe'), ma ora basta essere preso per il culo...

E confido che la Wind metta dei prezzi accettabili, mi basta vedere ora l'All Inclusive a 7€ che e' perfetto per me... E poi avendo Libero come ADSL potro' chiamare a casa gratis.



Scusate lo sfogo, ma nonostante la mia neutralita' sugli operatori telefonici, la TIM ha fatto di tutto per esasperarmi e farmi cambiare...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^