In territorio positivo le vendite di smartphone e tablet per l'utenza business

In territorio positivo le vendite di smartphone e tablet per l'utenza business

Nel corso del secondo trimestre 2017 le vendite di tablet e soprattutto smartphone destinati al pubblico dei professionisti e di chi lavora in azienda ha mostrato interessanti segnali di crescita

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:01 nel canale TLC e Mobile
 

Il mercato dei dispositivi mobile di tipo business, smartphone e tablet, ha registrato una interessante crescita nel corso del secondo trimestre del 2017. Strategy Analytics segnala, a questo indirizzo, come la crescita sia stata più elevata nel settore degli smartphone business con un +14,8% rispetto al secondo trimestre dell'anno 2016, per un totale di 107,1 milioni di pezzi. La crescita positiva del 6,1% è stata registrata anche con riferimento al trimestre precedente.

Meno elevata la crescita delle vendite di tablet business, che hanno in ogni caso chiuso in chiave positiva il periodo di riferimento: nel Q2 2017 sono stati venduti 17,3 milioni di dispositivi di questo tipo, in crescita del 7,5% rispetto al trimestre precedente e dell' 0,7% prendendo quale riferimento il secondo trimestre del 2016.

E' proprio l'andamento nelle vendite di soluzioni tablet business ad essere caratterizzato dalla maggiore volatilità complessiva, dinamica che del resto trova giustificazione anche con riferimento a quello che accade per le vendite di tablet a livello globale da alcuni anni a questa parte. Più stabili e per certi versi prevedibili le vendite di smartphone business, che del resto sono spinte da una domanda generale di mercato che continua a restare positiva a livello globale.

Da evidenziare come il 63,5% degli smartphone business rientri nella categoria dei cosiddetti prodotti "personal liable", con la restante parte identificata come "corporate liable": si tratta quindi di smartphone che vengono utilizzati per necessità di tipo professionale e business ma sono riconducibili alla sfera personale dell'utilizzatore dipendente.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
megthebest27 Settembre 2017, 13:47 #1
Maggiore disponibilità di prodotti a basso prezzo, nuovi player prima sconosciuti che entrano con prezzi accattivanti ed ecco che anche chi prima era restio a cambiare smartphone/tablet, ora lo fa più a cuor leggero..
La spesa media si è abbassata, ma sono aumentati i dispositivi cambiati ogni anno..
Tanto le prestazioni alla fine sono quelle.. a meno di dispositivi con 1Gb Ram e 8Gb Interni che ovviamente restano per mercati emergenti o cmq per chi ha davvero zero pretese in fatto di app/social/foto/ecc...
Ora un buon dispositivo da 200€ con 3Gb di ram, fa lo stesso lavoro di uno da 800€ per l'utente medio

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^