Intel e smartphone: aperti a collaborare con tutti

Intel e smartphone: aperti a collaborare con tutti

La diffusione di soluzioni smartphone basate sulle nuove architetture SoC di Intel non sembra essere, quantomeno in teoria, limitata alle sole soluzioni Android; questo è solo l'inizio, del resto, per l'azienda americana

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:21 nel canale TLC e Mobile
IntelAndroid
 

Una delle più interessanti novità emerse in occasione del CES di Las Vegas, evento che chiuderà i battenti nella giornata di oggi, riguarda l'ingresso di Intel nel settore delle soluzioni smartphone con le proposte Atom basate su architettura Medfield.

Il lavoro di Intel vede da una parte una parthership con Google per il sistema operativo Android su architetture x86, dall'altra la disponibilità di uno smartphone reference basato su SoC Atom che può venir preso e riadattato, anche in misura minore, da parte dei propri clienti partner così da avere in tempi rapidi soluzioni pronte per la commercializzazione.

Stando a quanto riportato in una intervista con il quotidiano inglese The Telegraph, Intel sarebbe aperta a collaborare con qualsiasi altro player del settore degli smartphone per rendere disponibile al maggior numero possibile di clienti la propria piattaforma.

In fase di sviluppo del progetto, secondo quanto dichiarato dal VP dell'Intel architecture group Dave Whalen, Intel avrebbe incontrato tutti i principali operatori del settore decidendo di concentrare lo sviluppo su Android ma senza per questo motivo voler escludere collaborazioni anche per altre piattaforme.

In particolare l'attenzione sembra essere rivolta alla piattaforma Windows Phone, anche in funzione della progressiva convergenza tra diverse tipologie di dispositivi che il sistema operativo Windows 8 sembra poter assicurare. Pare improbabile che Intel possa proporre proprie architetture future in sistemi Apple, in quanto l'azienda americana da tempo ha scelto di sviluppare al proprio interno i SoC alla base dei propri smartphone e tablet ed è presumibile che tale dinamica verrà estesa sempre più in futuro.

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala13 Gennaio 2012, 11:19 #1
Ma gli Atom non fanno schifo e sono stati credo il motivo della morte dei netbook?
Vash_8513 Gennaio 2012, 11:30 #2
Faranno la stessa fine che stanno facendo con gli ultracosi......
iva13 Gennaio 2012, 11:34 #3
Originariamente inviato da: Portocala
Ma gli Atom non fanno schifo e sono stati credo il motivo della morte dei netbook?


Il mio Samsung NC10 e' vivo e vegeto e lo uso ogni giorno sul divano per navigazione ed email
Quando l'ho preso non c'era nulla ad un prezzo cosi' basso, poco peso e prestazioni.

Il problema di chi ha opinioni cosi' forti non si rende conto che sta comparando mentalmente un Atom magari ad un core i3/i5/i7 che fa girare lo stesso sistema operativo.
Purtroppo nessuno ha avuto mai la possibilita' di comparare un ARM nello stesso scenario.

Io dico, aspettate le prime recensioni, i benchmark dicono che il primo "atom schifoso" su smartphone le suona a *tutti* ed e' solo la prima iterazione...
frankie13 Gennaio 2012, 13:30 #4
Originariamente inviato da: Portocala
Ma gli Atom non fanno schifo e sono stati credo il motivo della morte dei netbook?


Ni, che gli atom non siano prestanti in assoluto è vero, ma son sempre il doppio più potent di un ARM (se escludiamo i quad ultimi) e hanno una resa performance x watt migliore di molti altri.

Poi i netbook non son morti, è calato il loro interesse, ma da vendere di meno a morire ce ne passa.

Poi se leggi un forum di ultratecnici come questo un netbook non andrà mai bene, come non va bene un macbook air perchè è apple, ma un ultrabook è caro e mancano le porte, Ati, no meglio nVidia, AMD, no meglio Intel, un notebook potrebbe essere migliore, se migliore è caro, se è a 1366 x 768 è basso di risoluzione e se è fullHD è troppa su uno schermo da 15 alluci...

PS semai cambierò il netbook lo cambierò con un altro netbook.
luposelva13 Gennaio 2012, 13:42 #5
Questa doppia potenza nel lato pratico non viene fuori, ho usato qualche volta il ( che poi a parer mio i net sono vaccate) netbook di mia figlia con Win. 7 starter ma a dir la verità mi sembra più lento di un qualsiasi tablet equipaggiato con ARM di ultima generazione.
iva13 Gennaio 2012, 14:01 #6
Di nuovo, stai comparando Windows 7 con Android... mele e pere.

Quando ci saranno gli stessi sistemi operativi sulle due architetture potremo fare comparazioni reali, ormai non ci dovrebbe mancare tanto.
ironman7213 Gennaio 2012, 14:05 #7
Originariamente inviato da: iva
Di nuovo, stai comparando Windows 7 con Android... mele e pere.

Quando ci saranno gli stessi sistemi operativi sulle due architetture potremo fare comparazioni reali, ormai non ci dovrebbe mancare tanto.


Quoto!
luposelva13 Gennaio 2012, 14:18 #8
Originariamente inviato da: iva
Di nuovo, stai comparando Windows 7 con Android... mele e pere.

Quando ci saranno gli stessi sistemi operativi sulle due architetture potremo fare comparazioni reali, ormai non ci dovrebbe mancare tanto.



La mia non vuole essere una comparazione, a prescindere dall'OS quel che mi interessa è l'esperienza d'uso che un utente potrebbe avere, meglio un net o un tablet? In quanto tutti e 2 devices sono per un uso in mobilità quindi limitato a carichi di lavoro leggeri.
ironman7213 Gennaio 2012, 14:21 #9
Originariamente inviato da: luposelva
La mia non vuole essere una comparazione, a prescindere dall'OS quel che mi interessa è l'esperienza d'uso che un utente potrebbe avere, meglio un net o un tablet? In quanto tutti e 2 devices sono per un uso in mobilità quindi limitato a carichi di lavoro leggeri.


Appunto dipende tutto dall'uso che ne devi fare.. per guardare un film sentire musica e navigare ok un tablet , se magari ti serve fare un preventivo, scrivere un articolo, etc netbook.
Imho, svago tablet lavoro leggero netbook, naturalmente outdoor!
frankie13 Gennaio 2012, 16:10 #10
Originariamente inviato da: iva
Di nuovo, stai comparando Windows 7 con Android... mele e pere.

Quando ci saranno gli stessi sistemi operativi sulle due architetture potremo fare comparazioni reali, ormai non ci dovrebbe mancare tanto.


Difatti uno occupa 8GB l'altro 80MB (ISO di android-x86.org)

Aspettare per provare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^