Jon Rubinstein a capo della nuova divisione mobile/smartphone di HP

Jon Rubinstein a capo della nuova divisione mobile/smartphone di HP

Il CEO di Palm diventerà responsabile della futura nuova divisione mobile di HP che incorporerà, tra l'altro, tutte le precedenti attività legate all'universo iPaq

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:37 nel canale TLC e Mobile
HPPalm
 

Nel corso della giornata di venerdì si è tenuta una riunione degli azionisti di Palm riguardante l'imminente fusione con HP, con la conferma che il CEO di Palm Jon Rubinstein, ricordiamo precedentemente senior vice president di Apple e responsabile, inoltre, del progetto iPod, andrà a guidare la nuova divisione smartphone/mbile di HP che vedrà la luce a seguito della concretizzazione dell'accordo.

Quanto si apprende pone la parola fine alle indiscrezioni della prima ora che indicavano come possibile la dipartita di Rubinstein dall'azienda, oltre a determinare alcune importanti variazioni anche per le realtà di HP, dal momento che la divisione che si occupa dei prodotti iPaq sarà assorbita dalla nuova divisione.

La formazione di una nuova divisione va inoltre a confermare quanto emerso nel corso della passata settimana, ovvero la volontà di HP di non abbandonare il mercato mobile, nonostante alcune precedenti dichiarazioni di Mark Hurd, CEO di HP. Ricordiamo tuttavia che il principale motivo che ha spinto HP ad aquisire Palm sta nella volontà di mettere le mani sulla proprietà intellettuale legata a WebOS.

L'accordo Palm/HP dovrebbe essere perfezionanto nel corso della prima settimana di luglio. Ricordiamo che l'operazione, annunciata ufficialmente alla fine del passato mese di aprile, ha un valore di 1,2 miliardi di dollari.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^