La crisi di RIM: 5.000 licenziamenti e BlackBerry 10 solo nel 2013

La crisi di RIM: 5.000 licenziamenti e BlackBerry 10 solo nel 2013

Lo scenario futuro della canadese RIM è forse ancor più tetro delle previsioni formulate sino ad ora. Previsti licenziamenti di 5.000 dipendenti, quasi un terzo della forza lavoro, e ritardo al 1 trimestre 2013 per le prime soluzioni smartphone basate su sistema operativo BlackBerry 10

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:01 nel canale TLC e Mobile
RIMBlackBerry
 

RIM, azienda canadese sviluppatrice delle soluzioni della famiglia BlackBerry, ha annunciato nella serata di ieri i propri risultati finanziari del primo trimestre fiscale 2013, chiuso lo scorso 2 Giugno. I dati sono peggiori di quanto ci si attendeva inizialmente: il fatturato è sceso a 2,8 miliardi di dollari, in contrazione del 33% rispetto ai 4,2 miliardi di dollari del trimestre precedente.

Diretta conseguenza di questo la perdita netta di esercizio di ben 518 milioni di dollari, o 0,99 dollari per azione. Nel trimestre RIM ha commercializzato circa 7,8 milioni di smartphone della famiglia BlackBerry, accanto a circa 260.000 tablet della famiglia PlayBook: si tratta di risultati molto contenuti per la parte tablet e in netta contrazione rispetto al passato per le soluzioni smartphone.

RIM ha confermato l'intenzione di procedere ad una riduzione del personale di ben 5.000 unità, con l'obbiettivo di ridurre i costi operativi di circa 1 miliardo di dollari USA: si tratta di una strategia che abbiamo già visto all'opera in passato da parte di altre aziende del settore, vittime di una crisi di mercato nelle vendite dei propri prodotti. I licenziamenti verranno completati entro la fine dell'esercizio fiscale 2013; segnaliamo come al momento attuale l'azienda abbia circa 16.500 dipendenti.

Il peggio non è comunque terminato: RIM ha infatti annunciato che le prime soluzioni basate su sistema operativo BlackBerry 10 non debutteranno prima del primo trimestre 2013, perdendo quindi tutta la stagione di vendite natalizia che avrebbe potuto aiutare l'azienda canadese quantomeno a risollevarsi in parte. E' a questo punto ancor più difficile immaginare come RIM possa risollevare le proprie vendite, e la propria posizione finanziaria nel complesso, dovendo continuare a proporre terminali basati su sistema operativo Blackberry 7 contro la prossima generazione di iPhone Apple e i sempre più ricchi nuovi smartphone basati su OS Android, senza dimenticare le proposte Windows Phone.

Il delay è giustificato, secondo RIM, dal notevole sforzo richiesto per l'integrazione di funzionalità nel nuovo sistema operativo oltre alle dimensioni complessive del codice che è stato sviluppato. Di fatto, quindi, RIM necessita di più tempo per completare lo sviluppo del proprio OS di nuova generazione e questo non avrà niente altro che ripercussioni negative sulle vendite nei prossimi trimestri dei propri smartphone BlackBerry.

I primi terminali BlackBerry 10 che entreranno sul mercato saranno caratterizzati da tastiera di tipo touch; solo in un secondo tempo verranno presentati anche modelli dotati di tradizionale tastiera meccanica. Vedremo solo tra molti mesi questi prodotti e sarà interessante capire in che modo l'azienda canadese quantomeno cercherà di riconquistare parte della posizione di mercato che sino a non molto tempo fa era stata capace di detenere.

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
netcrusher30 Giugno 2012, 10:12 #1

RIM R.I.P.

Addio RIM, chissà da chi verrà acquisita.........
emiliano8430 Giugno 2012, 10:16 #2
speriamo da coem si dice che adottera' wp8...matrimonio perfetto con microsoft
TheDarkAngel30 Giugno 2012, 10:33 #3
Originariamente inviato da: emiliano84
speriamo da coem si dice che adottera' wp8...matrimonio perfetto con microsoft


Così da vendere una decina di milioni di terminali, passerà a qualche centinaio di migliaio, altro che fallimento
Faster_Fox30 Giugno 2012, 13:15 #4
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Così da vendere una decina di milioni di terminali, passerà a qualche centinaio di migliaio, altro che fallimento


poi mi spieghi perchè...
TheDarkAngel30 Giugno 2012, 13:17 #5
Originariamente inviato da: Faster_Fox
poi mi spieghi perchè...


Perchè è quello che vendono le linee wp7.5?
Faster_Fox30 Giugno 2012, 13:46 #6
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Perchè è quello che vendono le linee wp7.5?


credo tu non abbia mai prvato wp...in ambito business sarebbe uno dei migliori s.o. con navigazione web e mail al top (non dimentichiamo office)...il problema è sempre l'ecosistema apps che gira intorno è ancora troppo scarno, ma con wp8 le cose potrebbero seriamente cambiare (nel keynote si faceva riferimento proprio ad una app appositamente creata per aziende e suoi dipendenti) e comunque proprio per il target a cui punta rim, le fondamentali ci sono e bastano e avanzano (es. skype integrato in wp8)

comunque sia il problema di rim sono principarlmente i prezzi folli per dei terminali che spesso nascono già obsoleti...
adapting30 Giugno 2012, 14:29 #7
Beh RIM è in crisi ma ancora viva, diciamo che ha controllato la discesa di popolarità della sua piattaforma, non si è svenduta per un piatto di fagioli scaduti.
Chi invece ha sperato in WP7 è passato da vendere 24 milioni di smartphone symbian a soli 2 milioni di WP7 (stesso trimestre, un anno dopo).
Meglio morire lentamente da soli che velocemente per mano di qualcun altro.
TheDarkAngel30 Giugno 2012, 16:37 #8
Originariamente inviato da: Faster_Fox
credo tu non abbia mai prvato wp...in ambito business sarebbe uno dei migliori s.o. con navigazione web e mail al top (non dimentichiamo office)...il problema è sempre l'ecosistema apps che gira intorno è ancora troppo scarno, ma con wp8 le cose potrebbero seriamente cambiare (nel keynote si faceva riferimento proprio ad una app appositamente creata per aziende e suoi dipendenti) e comunque proprio per il target a cui punta rim, le fondamentali ci sono e bastano e avanzano (es. skype integrato in wp8)

comunque sia il problema di rim sono principarlmente i prezzi folli per dei terminali che spesso nascono già obsoleti...


Tutto questo per dire che... è vero, wp7.5 non vende niente lo stesso . Se il successo fosse determinato dalla bontà o meno di una soluzione, a quest'ora il panorama IT sarebbe completamente diverso.
Perchè mai RIM dovrebbe passare da vendere poco a vendere nulla?
Faster_Fox30 Giugno 2012, 18:33 #9
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Tutto questo per dire che... è vero, wp7.5 non vende niente lo stesso . Se il successo fosse determinato dalla bontà o meno di una soluzione, a quest'ora il panorama IT sarebbe completamente diverso.
Perchè mai RIM dovrebbe passare da vendere poco a vendere nulla?


onestamente credo che venderebbe ugualmente poco con android essendo un s.o. più da smanettoni e meno indicato per utenza business (anche se ha tutte le funzioni possibili e immaginabili) imho

ugualmente a wp anche rim ha dalla sua poche apps e meno utilizzabili/sviluppate rispetto a ios e android...

sappiamo tutti ormai che sono queste a fare il mercato e non solo gli smartphones...

comunque sia io punterei all in su wp8 con potenzialità immense...(ripeto per chi non ha visto il keynote, vada a vederselo!)
maxiena30 Giugno 2012, 18:38 #10
Originariamente inviato da: adapting
Meglio morire lentamente da soli che velocemente per mano di qualcun altro.
Lo spieghi tu ai lavoratori che hanno perso il posto?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^