La Taipei Computer Association vuole rassicurazioni su WiMAX da Intel

La Taipei Computer Association vuole rassicurazioni su WiMAX da Intel

Le aziende taiwanesi sono preoccupate per le recenti decisioni di Intel in merito alla chiusura di un ufficio che si occupa di WiMAX. L'azienda di Santa Clara afferma che non c'è nulla di cui preoccuparsi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:30 nel canale TLC e Mobile
Intel
 

JT Wang, nel ruolo di presidente della Taipei Computer Association, ha chiesto ad Intel di mantenere il proprio impegno nella cooperazione con il governo di Taiwan e con le aziende taiwanesi per promuovere la diffusione e lo sviluppo di WiMAX. La TCA ne ha dato comunicazione ufficiale mediante questo annuncio.

E' della fine del mese di giugno la notizia della chiusura del WiMAX Program Office, notizia che ha allarmato il governo taiwanese e le aziende dell'isola di Formosa. A seguito dell'accaduto Wang ha contattato gli executive di Intel chiedendo per quale motivo la compagnia ha deciso di variare le proprie politiche di business e/o le strategie legate a WiMAX. In risposta Navin Shenoy, vicepresidente della divisione Sales and Marketing e responsabile dell'area Asia/Pacific, ha parlato con Wang per fare chiarezza sul problema.

Intel ha dichiarato che la chiusura dell'ufficio è conseguenza di una riorganizzazione interna, e non una volontà di fare un passo indietro dallo sviluppo WiMAX. I partner di Intel a Taiwan hanno comunque espresso preoccupazione poiché vogliono avere conferme se Intel continuerà a supportare WiMAX e a mantenere le promesse contenute nella lettera d'intenti siglata con il governo Taiwanese. Il CEO di Intel, Paul Otellini, dovrebbe esprimere la posizione ufficiale nel corso di una visita a Taiwan, non più tardi del mese di Ottobre 2010, ha spiegato la TPC.

Un portavoce di Intel ha risposto alle dichiarazioni della TPC: "La nostra posizione su WiMAX è stata largamente fraintesa. Permetteteci di essere chiari - Intel mantiene il proprio impegno con WiMAX e con le aziende Taiwanesi nelle attività commerciali attorno a WiMAX".

Intel ha aggiunto che non intende rivelare i dettagli specifici delle discussioni private tra gli executive di Intel ed i clienti, o il governo e le industrie. Il portavoce a inoltre sottolineato che l'azienda non ha fatto alcun annuncio riguardo l'eventuale visita di Otellini a Taiwan.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^