Microsoft controlla i produttori di tablet

Microsoft controlla i produttori di tablet

Il colosso di Redmond avrebbe disposto ai produttori di sistemi tablet una serie di restrizioni definite "fastidiose" dal presidente di Acer. A favore o a svantaggio dell'utente?

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:14 nel canale TLC e Mobile
AcerMicrosoft
 

Il presidente e CEO di Acer J.T. Wang, ha dichiarato che Microsoft Corporation sta operando "fastidiose" restrizioni ai produttori di soluzioni tablet che utilizzeranno il prossimo sistema operativo Windows destinato a questa categoria di prodotti. In occasione del Computex di Taipei, Wang ha dichiarato: "Stanno controllando realmente l'intero processo e tutti avvertono questa pratica come problematica", senza tuttavia andare a specificare quale genere di restrizioni siano state decise dal colosso di Redmond.

Nel corso di questa settimana Microsoft dovrebbe presentare al Computex di Taipei e alla conferenza All Things D di Rancho Palos Verdes un nuovo sistema operativo con interfaccia multitouch destinato ai sistemi tablet e Acer è tra i produttori che dovrebbe beneficiare di un maggior volume di vendite dall'introduzione del nuovo sistema operativo.

Dato che non sono stati divulgati dettagli sul tipo di restrizioni che Microsoft sta ponendo ai produttori, non è possibile stabilire se si tratti di una buona notizia o meno. Microsoft potrebbe voler evitare una eccessiva frammentazione della piattaforma per assicurare un'esperienza d'uso più omogenea e ciò andrebbe a vantaggio dei consumatori mentre, al contrario, il colosso di Redmond, come già fatto nel caso dei netbook, potrebbe voler inserire limitazioni per evitare che i tablet vadano a cannibalizzare le vendite di PC Windows.

Secondo le recenti stime di Jeffries Group il mercato globale dei sistemi tablet dovrebbe arrivare a circa 70 miloni di unità nell'anno in corso, andando di fatto a quadruplicare i 18 milioni di pezzi commercializzati lo scorso anno. Per il 2011 sarà Apple a dominare il mercato, con il 64% circa di market share, che tuttavia calerà al 41% nel corso del 2012 quando sono attese vendite per 158 milioni di unità.

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Aryan01 Giugno 2011, 15:27 #1
Ormai il mondo dell'intrattenimento casalingo si sta slegando sempre più dai PC e questo a M$ non va...
JackZR01 Giugno 2011, 15:33 #2
Nessuno li costringe a fare dispositivi con Windows, ci sono tanti altri OS.
fendermexico01 Giugno 2011, 16:21 #3
Originariamente inviato da: JackZR
Nessuno li costringe a fare dispositivi con Windows, ci sono tanti altri OS.


tanti non direi proprio... usabili e ben rodati sono solo 2
Thebaro01 Giugno 2011, 16:27 #4
Sono troppo diversi ora come ora i tablet, ben venga uno standard
geko11901 Giugno 2011, 16:31 #5
be quelli della microsoft non hanno tutti torti a fare queste "restrizione"
... però aspè.....
se sono restrizioni in quanto a potenza di calcolo...o restrizioni software come le 3 finestre attive massimo...allora mi dispiace,mossa sbagliata!!
se invece sono delle direttive su come creare un tablet per farlo funzionare al meglio con windows BEN VENGA!!
anche perchè diciamocelo...la maggior parte dei problemi windows è stato sempre dovuto alle migliaia di hardware differenti su cui ha sempre girato.... inoltre novità (ne dico una tanto per....)come la regolazione della luce ambiantale dello schermo che sono presenti in windows poi magari non vengono supportate dall'hardware...
in poche parole è l'hardware che limita le potenzialità dell'OS...quindi controllare è giusto....(poi tanto che li vieta di non mettere windows??)
Red Baron 8001 Giugno 2011, 21:02 #6
Io sarei più propenso a pensare alla prima opzione. Intendo quella dell'omogeneità. Dubito che un tablet possa sostituire un PC. Non ha la potenza e la comodità necessaria per soppiantarlo.
Un tablet è comodo fuori casa come alternativa ad un netbook o un notebook non certo ad un fisso. Chi si sognerebbe di lavorare a grafica un un tablet? E i giochi? Ma volete mettere. Mica si può fare l'upgrade della VGA o della CPU?
Capozz01 Giugno 2011, 21:07 #7
Originariamente inviato da: geko119
be quelli della microsoft non hanno tutti torti a fare queste "restrizione"
... però aspè.....
se sono restrizioni in quanto a potenza di calcolo...o restrizioni software come le 3 finestre attive massimo...allora mi dispiace,mossa sbagliata!!
se invece sono delle direttive su come creare un tablet per farlo funzionare al meglio con windows BEN VENGA!!
anche perchè diciamocelo...la maggior parte dei problemi windows è stato sempre dovuto alle migliaia di hardware differenti su cui ha sempre girato.... inoltre novità (ne dico una tanto per....)come la regolazione della luce ambiantale dello schermo che sono presenti in windows poi magari non vengono supportate dall'hardware...
in poche parole è l'hardware che limita le potenzialità dell'OS...quindi controllare è giusto....(poi tanto che li vieta di non mettere windows??)


A quanto ho capito si tratta di limiti minimi di potenza della cpu, un pò come accade già oggi con WP7
LMCH01 Giugno 2011, 21:10 #8
In Microsoft non hanno ancora capito che puoi imporre senza conseguenze dei vincoli stretti sull'hardware (sia massimi che minimi) solo se l'hardware te lo produci da te o te lo fai produrre su commissione.

Ma se vendi solo il fottuto software rischi di fare incavolare i produttori perchè non possono competere tra di loro e si ritrovano tutti sulla stessa nicchia.

Microsoft lo ha fatto con i netbook (licenza Starter Edition solo se si rispettano i vincoli massimi sull'hardware) e ne ha praticamente bloccato l'evoluzione.

Poi lo hanno fatto con WP7 imponendo inizialmente UN UNICO CHIPSET, con specifiche tali per cui gli smartphone potevano essere solo di fascia alta e con software ancora immaturo sopra troppi aspetti ...
Si è visto con quale entusiasmo da parte dei produttori e degli acquirenti.

Ora ci riprovano a fare lo stesso giochetto con i tablet ...
ma il fatto che i produttori inizino a lamentarsi apertamente la dice lunga su quanto la corda sia tesa.
LMCH02 Giugno 2011, 06:20 #9
A proposito, se volete vedere come è Windows 8, date un occhiata qui:
http://www.engadget.com/2011/06/01/microsoft-unveils-windows-8-tablet-prototypes/
http://www.engadget.com/2011/06/01/microsoft-reveals-arm-powered-windows-8-prototypes/

Notare che il demo mostrato nel video gira su un notebook Dell XPS con touchscreen, non su un tablet con ARM.
Invece sui prototipi nel secondo link si parla di vari chipset ARM tra cui il Kal-El di NVidia.

Questo forse spiega le "lamentele" di Acer, se Microsoft vuole prestazioni simili su un ARM, probabilmente richiederanno minimo un ARM dual core A9 + GPU e pure bello pompato di clock.
Willy_Pinguino02 Giugno 2011, 13:21 #10
a prescindere dal COSA M$ voglia controllare, ma non è che Ballmer è mal visto dagli investitori per interventi di questo genere? se applicasse lo stesso stile di intervento anche all'interno della sua ditta, si potrebbe capire anche l'insoddisfazione dei dipendenti... della serie, un capo che fa il capo invece che lo spettatore...

NB
sono anti M$ da sempre, ma mi fa più ridere e preoccupare l'atteggiamento di certi "personaggi" dell'alta finanza che Ballmer stesso...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^