Motorola tornerà in positivo grazie al mercato cinese: parola di Lenovo

Motorola tornerà in positivo grazie al mercato cinese: parola di Lenovo

Le stime di Lenovo per il rilancio di Motorola sono molto chiare: tempo alcuni trimestri e i risultati positivi giungeranno, grazie ad un rilancio del marchio nel mercato cinese e alla continua enfasi nelle regioni più sviluppate

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:21 nel canale TLC e Mobile
MotorolaLenovo
 

Lenovo ha annunciato nelle scorse settimane di aver concluso un accordo con Google per l'acquisizione di Motorola Mobility, al controvalore di circa 2,91 miliardi di dollari. L'accordo è al momento attuale al vaglio degli organismi di controllo USA e cinese e, qualora non emergano obiezioni, dovrebbe venir ratificato nel corso dei prossimi mesi.

Il CEO di Lenovo, Yang Yuanqing, ha espresso la propria strategia di rilancio di Motorola in occasione di un'intervista con Bloomberg. Nel corso di alcuni trimestri, da quando Motorola entrerà ufficialmente all'interno del gruppo, Lenovo è fiduciosa di poter invertire la tendenza che ha portato Motorola a registrare perdite sin da quando è stata acquisita da Google.

La strategia prevede la reintroduzione e il rilancio del marchio Motorola all'interno del mercato cinese, quello nel quale del resto Lenovo vanta la presenza più massiccia delle proprie soluzioni smartphone. Accanto alla Cina troveremo anche altre nazioni in via di sviluppo, mercati di diversificazione per Motorola nei quali si opererà in parallelo a quanto accade nelle nazioni più evolute. Nel corso dell'operazione circa 3.500 dipendenti di Motorola verranno trasferiti a lavorare per Lenovo.

Rimane da capire in che modo Lenovo differenzierà la propria offerta di soluzioni mobile sul mercato tra le propose a proprio brand e quelle Motorola. L'azienda cinese vanta una solida presenza nel mercato degli smartphone, forte soprattutto del successo commerciale in Cina, ma non è così presente nei mercati cosiddetti maturi come quello nord americano o delle nazioni europee.

Motorola è un brand indubbiamente ancora carico di interesse soprattutto nelle regioni sviluppate ed è da ipotizzare che Lenovo possa optare per sviluppare tecnologia con questo marchio da proporre nelle regioni più mature, lasciando quello Lenovo per i mercati cinese e delle regioni in via di sviluppo.

Quello che appare in ogni caso evidente è come Lenovo si stia muovendo in modo estremamente aggressivo sul mercato nel complesso: dal guadagnare la posizione di primo produttore di PC a livello globale alla volontà di crescere nel settore mobile anche grazie all'acquisizione di Motorola Mobility, sino al recente annuncio che riguarda la divisione server x86 di IBM per la quale l'azienda cinese ha concluso un accordo di acquisizione.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dtreert17 Febbraio 2014, 09:32 #1
io pensavo al contrario... che lenovo vendesse i propri smartphone "rimarchiandoli" motorola, per venderli in EU+USA... a me pare una po' 'na cavolata usarlo per venderlo in cina, vabbeh che Cina è un mercato emergente, ma motorola è brand riconosciuto in tutto il mondo... usarlo pensando "vendendoli anche in Cina andremo in positivo" è imho troppo ottimistico

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^