Nel 2013 gli smartphone supereranno i feature phone per uso di memoria flash

Nel 2013 gli smartphone supereranno i feature phone per uso di memoria flash

Dal prossimo anno la maggior parte delle memorie flash sarà assorbita dagli smartphone, anche se i feature phone continueranno a rappresentare un elemento strategico del mercato per gli anni a venire

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:03 nel canale TLC e Mobile
 

Una recente ricerca della società di analisi di mercato iSuppli offre un'ulteriore conferma di quanto gli smartphone stiano condizionando il mercato tecnologico: secondo le rilevazioni della compagnia durante il prossimo anno, per la prima volta nella storia, gli smartphone supereranno i cosiddetti "feature phone" (cellulari con un prezzo relativamente basso, e privi di molte delle funzionalità avanzate degli smartphone) nella catena di approvvigionamento di memoria flash.

Le previsioni parlano di circa 792 milioni di unità di memoria flash, NOR e NAND, che verranno consegnate nel 2013 ad uso smartphone, mentre i feature phone riceveranno "solamente" 703 milioni di unità. Durante il 2012, a titolo di confronto, sono stati consegnati 613 milioni di unità di memoria flash per gli smartphone e 790 milioni per i feature phone: si prevede pertanto una crescia del 29% per quanto riguarda le memorie flash per smartphone e una flessione dell'11% per le memorie flash destinate ai feature phone.

Ryan Chien, analista iSuppli per l'area memory e storage, commenta: "I feature phone quest'anno rimangono il principale segmento del mercato della telefonia cellulare e continueranno a consumare la fetta maggiore delle memorie flash. Tuttavia il prossimo anno si verificherà un'inversione permanente, con gli smartphone che supereranno i feature phone in termini di unità totali e, di conseguenza, in consegne di memoria flash. Si tratta di una dimostrazione della sempre maggiore influenza degli smartphone sul mercato della tecnologia". I feature phone continueranno comunque a contribuire in maniera sostanziale alle consegne di memorie flash, con una previsione di circa 500 milioni di unità all'anno fino al 2016.

Il continuo impiego di memoria flash nei feature phone è dovuto ad una serie di fattori. Anche su questi cellulari sono di comune diffusione le fotocamere da 2-3 megapixel, con circa 400 milioni di telefoni consegnati quest'anno provvisti di tale caratteristica. Un altro fattore è rappresentato dall'impiego dei feature phone come riproduttori musicali portatili, ed infine la maggior diffusione di soluzioni di connettività 3G anche in questi cellulari stimola l'impiego di applicazioni.

Con i feature phone i vari brand della telefonia cellulare che operano nei mercati in via di sviluppo hanno l'opportunità di fidelizzare clienti per maggiori vendite in prospettiva futura, in special modo in quelle aree come l'America Latina, il Medio Oriente, l'Africa e alcune parti dell'Asia, dove i cellulari si stanno diffondendo tra la popolazione e dove la crescita del loro impiego è decisamente più alta rispetto ai mercati maturi dell'Europa e del Nord America.

Si tratta di una strategia che potrebbe essere di particolare beneficio a quelle realtà come Nokia e Research in Motion, che pur avendo difficoltà nel settore smartphone dei mercati sviluppati, stanno mantenendo una forte presenza in molti mercati emergenti che potrebbe rivelarsi strategica in futuro, in special modo in quei mercati dove il potere d'acquisto dei consumatori andrà fisiologicamente a crescere.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Baboo8504 Dicembre 2012, 10:16 #1
"Feature phone"... E questo nome da dove se lo sono tirato fuori?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^