Nokia annuncia un taglio del personale sino a 10.000 dipendenti

Nokia annuncia un taglio del personale sino a 10.000 dipendenti

Operativo entro la fine del 2013, questo intervento mira a ridurre i costi di un'azienda sempre più in difficoltà alle prese con un'operazione di riorganizzazione interna del proprio business. Di certo questo non migliorerà la popolarità di Stephen Elop, CEO dell'azienda finlandese

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:39 nel canale TLC e Mobile
Nokia
 

Nokia ha annunciato alcune ore fa una riduzione del personale sino a 10.000 dipendenti, da rendere operativa entro la fine del 2013, oltre alla chiusura della fabbrica di assemblaggio di telefonia Salo,Finlandia, accanto alle sedi di Ulm, Germania e Burnaby, Canada. Parallelamente l'azienda ha ridotto le proprie stime di ricavi per il secondo trimestre 2012, confermando quanto difficile sia questo periodo per il colosso finlandese alle prese con una strategia di riposizionamento del mercato che è stata avviata nel mese di Febbraio 2011.

Alla fine del mese di Marzo 2012 Nokia vantava poco più di 53.500 dipendenti; la riduzione programmata inciderà pertanto su poco meno del 20% del totale, escludendo dal conteggio quanti sono dipendenti della joint venture con Siemens AG.

La riduzione del personale implicherà per Nokia circa 1 miliardo di Euro di costi addizionali entro la fine del 2013. In termini di riduzione di costi Nokia ha posto quale obiettivo dell'operazione un beneficio di circa 1,6 miliardi di Euro nel complesso. Le stime sono quelle di portare a 3 miliardi di Euro i costi della divisione Devices e Services per la fine del 2013, contro costi di 5,35 miliardi di Euro registrati nel corso del 2010.

Questo annuncio ha a nostro avviso quale diretta implicazione anche lo spostamento di tutta la produzione di telefoni in Asia, così da poter sfruttare migliori dinamiche di costo rispetto a quanto reso possibile nelle fabbriche europee. La cosa non deve sorprendere: pressoché tutti i prodotti di elettronica di consumo sono costruiti presso le enormi fabbriche produttive degli OEM internazionali, beneficiando di costi del lavoro inferiori e migliori economie di scala.

Nokia ha infine comunicato che il proprio business Vertu, legato alla produzione di telefoni cellulari di lusso, verrà ceduto a EQT. Anche in questo caso l'operazione punta ad alleggerire i costi di una business unit che non era stata capace di generare profitti adeguati.

75 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
totalitarianmight14 Giugno 2012, 12:28 #1
Brutta fine, quando hanno dovuto scegliere si sono accontentati dei soldi di microsoft invece di optare per android con guadagni quasi sicuri sul lungo termine. Ora ne pagano le conseguenze.
qandrav14 Giugno 2012, 12:36 #2
finchè fanno pagare 600 il lumia 900 e quello da 200 non riesce a far partire nemmeno angry birds non ne venderanno tanti...
winphone non è affatto male ma gira e rigira non sta vendendo molto....
adapting14 Giugno 2012, 12:36 #3
Originariamente inviato da: totalitarianmight
Brutta fine, quando hanno dovuto scegliere si sono accontentati dei soldi di microsoft invece di optare per android con guadagni quasi sicuri sul lungo termine. Ora ne pagano le conseguenze.


"Chi si reca in casa del tiranno, se non è schiavo lo diventa"
(Sofocle)
domthewizard14 Giugno 2012, 12:46 #4
facile dare la colpa a microsoft (come sempre), che gira solo su 4 terminali... mica la colpa è di nokia che sono anni che va avanti con un sistema operativo morto e sepolto
argent8814 Giugno 2012, 12:47 #5
Indipendentemente dalle simpatie, questa è una brutta notizia.

Vertu andava forse venduta/chiusa prima, la scelte di Elop per ora non hanno ripagato.
Lo spostamento della produzione in Asia è inevitabile nell'ottica della riduzione delle spese ma fa sempre un po' male.
AlanBoo14 Giugno 2012, 12:51 #6
dai su... erano tutti quelli che lavoravano su symbian
AlanBoo14 Giugno 2012, 13:01 #7
Originariamente inviato da: totalitarianmight
Brutta fine, quando hanno dovuto scegliere si sono accontentati dei soldi di microsoft invece di optare per android con guadagni quasi sicuri sul lungo termine. Ora ne pagano le conseguenze.


Hanno fatto la migliore scelta, invece di accontentarsi di lagdroid e mischiarsi alla massa.

E' una scelta a lungo termine e sapevano benissimo che sarebbero serviti anni per far andare le cose... e sapevano che avrebbero fatto questi tagli.

Ad ogni modo il 900 sta spopolando negli USA e tutti i lumia hanno 5 stelle su Amazon, sopra qualunque altro smartphone: hanno la customer satisfaction più alta (anche grazie a WP), non a caso Siri rispondeva Lumia 900 alla domanda "qual'è il miglior smartphone".

Le cose potevano andare meglio nei primi mesi ma adesso qualcosa si sta muovendo
Okiya14 Giugno 2012, 13:01 #8
Un grande peccato perdere un'azienda di questo tipo.
totalitarianmight14 Giugno 2012, 13:12 #9
Originariamente inviato da: AlanBoo
Hanno fatto la migliore scelta, invece di accontentarsi di lagdroid e mischiarsi alla massa.

E' una scelta a lungo termine e sapevano benissimo che sarebbero serviti anni per far andare le cose... e sapevano che avrebbero fatto questi tagli.

Ad ogni modo il 900 sta spopolando negli USA e tutti i lumia hanno 5 stelle su Amazon, sopra qualunque altro smartphone: hanno la customer satisfaction più alta (anche grazie a WP), non a caso Siri rispondeva Lumia 900 alla domanda "qual'è il miglior smartphone".

Le cose potevano andare meglio nei primi mesi ma adesso qualcosa si sta muovendo


Se lo dici tu. A me win piace sugli smartphone ma la dura realtà è che non sta guadagnando quote di mercato significative (e questo ovviamente ricade su nokia) ed ormai è già parecchio tempo che è in giro. Si sa che la sfida ormai è a due, perfino i fedelissimi di rim passano ad apple o android.

Lagdroid? LOL, mi sa che sei rimasto a android 1.6 e ai terminali di 38 anni fa.
coschizza14 Giugno 2012, 13:14 #10
Originariamente inviato da: Okiya
Un grande peccato perdere un'azienda di questo tipo.


perche tutti la danno per chiusa ? nokia come volumi è comunque nelle prime posizioni come telefoni venduti e solo che oramai le persone non vedono altro che gli smartphone che un giorno non servivano a nulla o solo a chi lavorava e il giorno dopo sono la base per poter anche fare una chiamata e mandare un sms.

Io conosco una decina di persone con uno smartphone che non va oltre a usarlo come telefono normale ma allora perche non si comprano un cellulare? questo non lo capiro mai si lamentano che devono caricare la batteria ogni giorno e io con un cellulare base nokia di 5 anni fa pagato 19.99€ la carico al massimo ogni settimana e se non telefono spesso anche ogni 2.

Capisco che un cellulare non è uno smathphone ma trovo che una piccola frazione delle persone che comprano il secondo lo fanno per qualche motivo che non sia di pura moda e questo è molto triste visto che in questa frase di crisi calano tutti i consumi ma non quelli legati a questi aggeggi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^