Nuovi chip wireless a basso consumo

Nuovi chip wireless a basso consumo

Presentati due nuovi chip per connettività Wi-Fi ottimizzati per l'impiego su dispositivi mobile

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 13:43 nel canale TLC e Mobile
 

Broadcom presenta due nuovi chip per l'integrazione delle funzionalità wireless in standard 802.11g. I nuovi BCM4326 e BCM4328 si caratterizzano per un consumo energetico decisamente basso pari a 270mW.

Broadcom intende proporre le due nuove soluzioni al mercato dei dispositivi mobile. La crescente disponibilità di connessioni Wi-Fi sta spingendo i costruttori a implementare tali tecnologie anche in dispositivi differenti da PDA e notebook; tali nuovi prodotti necessitano però di chip con sistemi di risparmio energetico evoluti e che presentano dimensioni fisiche il più ridotte possibili.

Dailytech.com specifica che Broadcom propone due versioni di chip riuscendo a garantire pieno supporto ai tre standard più diffusi: 802.11a-b-g. In attesa che le controversie legate alla ratifica del nuovo standard 802.11n vengano risolte i produttori di chip orientano i proprio sforzi verso altri aspetti che comunque non sono da considerare secondari.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
prete0125 Ottobre 2006, 13:47 #1
Interessantissimo, i portatili attuali hanno un'autonomia quasi dimezzata con il wireless abilitato. Però a titolo di confronto mi piacerebbe sapere quanto consumano i chip wireless attuali...
dvd10025 Ottobre 2006, 13:57 #2
addirittura dimezzata???
Berno25 Ottobre 2006, 13:57 #3
Non ho mai notato una gran riduzione dell'autonomia con il wireless attivato (intel pro wireless 2200bg) e credo che questi controller wireless saranno più utili per palmari e smartphone dove l'impatto del wireless sull'autonomia è veramente pesante...
Fx25 Ottobre 2006, 15:43 #4
a questo punto bisogna fare due conti... con questo wifi andare a 54 mbit/s ha un dispendio energetico di 270 mW (Fabio, sarebbe da specificare che questo consumo fa riferimento al "full-load", ovvero rilevato mentre trasferisci dati alla massima velocità, mentre con il bluetooth sei intorno ai 20 mW, c.ca 14 volte di meno... ma vai circa 50 volte di meno, quindi a parità di dati trasferiti il wifi non solo ci mette molto di meno ma ha anche un dispendio energetico inferiore... tra l'altro sarebbe interessante rilevare quanto consuma questa soluzione in idle o con trasfer rate bassi... potrebbe essere un acerrimo nemico per il bluetooth stesso (personalmente se eliminassero qualche standard per convergere solo su alcuni sarei ben contento, anche perchè nel caso specifico avere un cell con il wifi significa poter fare molte più cose di un cell che ha il BT)...
Fx25 Ottobre 2006, 15:43 #5
Originariamente inviato da: Berno
Non ho mai notato una gran riduzione dell'autonomia con il wireless attivato (intel pro wireless 2200bg) e credo che questi controller wireless saranno più utili per palmari e smartphone dove l'impatto del wireless sull'autonomia è veramente pesante...


quoto
DjLode25 Ottobre 2006, 15:49 #6
Originariamente inviato da: Fx
potrebbe essere un acerrimo nemico per il bluetooth stesso


Mi ci vedo a coprire un magazzino di xmila metri quadri con il BT
Hal200125 Ottobre 2006, 17:31 #7
Originariamente inviato da: DjLode
Mi ci vedo a coprire un magazzino di xmila metri quadri con il BT

Quello che sfugge a fx è che il loro indirizzo è completamente diverso. Oltre la portata come ben dici, e la quantità di dati transitabili (nella futura release saranno molto più potenti), vi è la questione sicurezza, ma non sto qui a parlarne.
Infine il consumo massimo nei dispositivi classeA ovvero la quasi totalità di quelli che si vendono adesso è di ben 100mW.
danyroma8025 Ottobre 2006, 20:09 #8
il mio portatile con wireless attivato e in download (emule), perde circa 30 minuti di autonomia sulle quasi 3:30 ore in caso di wireless spento.
In percentuale quindi è 14% dell'autonomia

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^