Nuvola Italiana è il cloud di Telecom Italia

Nuvola Italiana è il cloud di Telecom Italia

Telecom Italia presenta ufficialmente Nuvola Italiana, una soluzione di cloud computing destinata alle grandi imprese e alla pubblica amministrazione.

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 14:27 nel canale TLC e Mobile
 

Anche Telecom Italia presenta la propria piattaforma di cloud computing denominata “Nuvola Italiana”. L'offerta si rivolge a grandi imprese, alla pubblica amministrazione e alla clientela che intende accedere a infrastrutture e servizi in modalità “on demand” e “pay per use” senza investire in risorse IT dedicate e in know-how specializzato.

Telecom Italia nel proprio comunicato ufficiale fornisce qualche dato relativo al nuovo mercato del cloud computing: per il 2012 si prevede un valore di circa 300 milioni di euro con un tasso di crescita medio annuo dal 2009 al 2012 pari al 20% circa.

Franco Bernabè, Amministratore Delegato di Telecom Italia ha dichiarato:

“Il lancio della piattaforma evoluta di Cloud Computing rappresenta un altro primato nell’innovazione di Telecom Italia anche nel settore della convergenza dei sistemi, sempre più strategico per lo sviluppo delle imprese e quindi dell’economia. Le aziende hanno infatti l'opportunità di spostare nella Rete le proprie applicazioni e infrastrutture e richiederle in funzione delle proprie necessità operative, evitando così investimenti onerosi. Telecom Italia, grazie ai suoi asset infrastrutturali, si propone quindi come principale player nazionale in questo settore in grado di intercettare buona parte del valore presente nella catena attuale dell’offerta di tecnologie dell’informazione”.

Attraverso nuvolaitaliana.it saranno disponibili soluzioni di Storage, Desktop virtuali, soluzioni di Collaboration e di Hosting Evoluto che consente l’utilizzo da remoto di risorse hardware distribuite e di Videocomunicazione in Alta Definizione. Oltre a tutto ciò Telecom Italia mette a disposizione Smart Services, una serie di soluzioni utili anche alle Amministrazioni Locali per accedere a servizi evoluti per la sicurezza e non solo.

Smart Services dimostra come nel progetto Nuvola Italiana si sia voluto beneficiare di alcune peculiarità proprie dell'infrastruttura di Telecom Italia, infrastruttura per altro al centro di grandi discussioni proprio in questi giorni. Come già segnalato in altre occasioni per il successo di un progetto simile sarà fondamentale la collaborazioni di validi partner, utili soprattutto per promuovere, spiegare e rendere operativamente comode le innovazioni presentate.

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Artins9021 Settembre 2010, 14:33 #1
Cloud computing con la rete che c'è adesso? Che si occupassero prima di potenziare la rete ci sono utenti che pagano per 7Mb e ne ricevono 1
wal7er21 Settembre 2010, 14:38 #2
... Adesso piove ...
futu|2e21 Settembre 2010, 14:43 #3
Originariamente inviato da: Artins90
Cloud computing con la rete che c'è adesso? Che si occupassero prima di potenziare la rete ci sono utenti che pagano per 7Mb e ne ricevono 1


Blaterano sempre alto, mentre la loro realtà dei fatti è in basso.
futu|2e21 Settembre 2010, 14:46 #4
Originariamente inviato da: pulsar68
Chissà perchè mi ricorda tanto quella di Fantozzi... Proprio ieri ho letto che i fondi per la banda larga promessi sono "svaniti" nel nulla. Sembra che la banda larga non porti voti... mah!


Questo è sicuro, daltronde è il principale mezzo di comunicazione che smonta
le loro chiacchere.
futu|2e21 Settembre 2010, 14:51 #5
Originariamente inviato da: jeff_92
quoto.
domani nevica.

cmq basta criticare... qualcosa di buono ogni tanto lo faranno anche no?


si: upgradano le adsl dei poveracci ogni morte di papa.
MrModd21 Settembre 2010, 15:01 #6
Originariamente inviato da: futu|2e
si: upgradano le adsl dei poveracci ogni morte di papa.


Chi? Dove?

Comunque Telecom ha assicurato che entro la fine dell'anno ci sarà la linea superveloce nelle principali città. Si parla di 50-100Mb/s
E se lo dice Telecom ci si può credere
matti15721 Settembre 2010, 15:37 #7
Telecom ha in mano l'Olivetti, il brevetto della tecnologia inkjet, secondo logica in Italia dovremmo avere reti e tecnologia all'avanguardia ma ovviamente non è così......
mirkonorroz21 Settembre 2010, 16:51 #8
"Tutto questo per rendere piu' smart le citta' e i cittadini che le abitano..."
Ma come suona male!
flapane21 Settembre 2010, 17:45 #9
Ma pensassero piuttosto a sistemare i cavi vecchi e malridotti, che io nella terza città italiana navigo ad 1.7Mbps di picco da 8 anni, permettendo agli altri isp di trincerarsi dietro le solite (per altro vere) scuse.
Dietro confessione di un conoscente, è stato confermato che Telecom preferisce perdere il cliente piuttosto che intervenire, dato il costo elevato dei lavori.

[B][U][COLOR="Red"]VERGOGNA!!!!! Altro che cloud... VERGOGNA!!!!![/COLOR][/U][/B]
theory21 Settembre 2010, 18:35 #10
Originariamente inviato da: Artins90
Cloud computing con la rete che c'è adesso? Che si occupassero prima di potenziare la rete ci sono utenti che pagano per 7Mb e ne ricevono 1

1? Magari! La sera non supero 0.5Mbps

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^