PayPal rivede al rialzo le stime sui pagamenti mobile

PayPal rivede al rialzo le stime sui pagamenti mobile

3 miliardi di dollari è il volume di pagamenti mobile che PayPal stima per tutto il 2011: si tratta di circa 10 milioni di dollari al giorno di acquisti in mobilità

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:09 nel canale TLC e Mobile
 

PayPal ha deciso di rivedere al rialzo le proiezioni relative al volume totale di pagamenti mobile per il 2011, confermando così come questo fenomeno stia assumendo proporzioni considerevoli, attirando inoltre nuovi player, uno su tutti Google con il recentemente annunciato Google Wallet.

A seguito delle stime di Forrester Research secondo le quali il commercio mobile arriverà ad un valore di 6 miliardi di dollari nel 2011 per raggiungere i 31 miliardi di dollari entro il 2016, PayPal ha incrementato a 3 miliardi di dollari il volume totale di pagamenti mobile per l'anno in corso. Detto in altri termini PayPal stima che il 50% circa delle transazioni mobile avverranno sul proprio circuito.

E' la seconda volta che PayPal si trova ad incrementare le stime per il 2011 relative ai pagamenti in mobilità: originariamente l'azienda aveva previsto infatti un volume di 1,5 miliardi di dollari, ritoccato a 2 miliardi a seguito dell'analyst day del mese di Febbraio.

Su base giornaliera PayPal assiste a circa 10 milioni di dollari di transazioni mobile, anche in questo caso in crescita rispetto ai 6 milioni di dollari registrati nel corso del mese di marzo. In termini di utenti si tratta di circa 8 milioni di clienti che effettuano regolarmente acquisti dai propri dispositivi mobile, in crescita dai 6 milioni registrati qualche mese fa.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheRocker27 Giugno 2011, 22:51 #1
Mah.. Secondo me, per quanto sia giusto il discorso sicurezza ecc ecc, le tariffe di Paypal sono davvero esagerate. Vendi un oggetto su Ebay e alla fine devi quasi per forza farti pagare con Paypal e ci rimetti!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^