Proposta di standardizzazione per l'embedded SIM

Proposta di standardizzazione per l'embedded SIM

La GSM Association invia all'ETSI la documentazione per proporre la standardizzazione dell'embedded SIM. Nuovi dispositivi a partire dal 2012

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:38 nel canale TLC e Mobile
 

La GSM Association, assieme ad un gruppo di operatori di rete mobile, ha annunciato oggi di aver finalizzato i requisiti di mercato per lo sviluppo di un'embedded SIM standardizzata. Il gruppo di lavoro, costituitosi di recente per lavorare allo sviluppo di una nuova soluzione SIM che possa essere attivata da remoto e impiegata in differenti dispositivi, invierà i risultati delle sue analisi all'ETSI, l'organismo per gli standard nel campo delle telecomunicazioni, entro la fine del mese di febbraio 2011.

L'invio della documentazione all'ETSI apre la strada alla realizzazione di uno standard embedded SIM, che vada a ridurre la frammentazione dovuta a soluzioni proprietarie e stimoli la diffusione di un sempre maggior numero di dispositivi connessi che vadano oltre i telefoni cellulari e gli smartphone.

Alex Sinclair, CTO per la GSM Association, ha commentato: "La SIM è stata al centro dell'industria mobile, aiutando a rendere le tecnologie GSM le più sicure ed ubique nel sistema di telecomunicazioni. La creazione di una embedded SIM standardizzata permetterà di guidare la spinta per nuovi e convenienti dispositivi connessi in grado di migliorare la vita quotidiana. E' un passo importante, poiché la frammentazione dell'industria può ostacolare considerevolmente l'avanzamento della tecnologia mobile a danno dell'industria e degli utenti in tutto il mondo".

Le soluzioni embedded SIM permettono la gestione remota delle credenziali operatore su una SIM card. In questo modo è possibile aggiornare e variare le credenziali operatore anche per quei dispositivi integrati, che nella maggior parte dei casi non prevedono la rimozione della SIM, anche in un momento successivo all'acquisto. Secondo quanto affermato dalla GSMA l'embedded SIM verrà proposta a completamento, e non in sostituzione, degli standard già esistenti.

La standardizzazione dell'embedded SIM potrebbe inoltre consentire la comparsa sul mercato di nuovi dispositivi connessi, come fotocamere, lettori multimediali, e-reader, sistemi di intrattenimento automotive, sensori e dispositivi medicali. La GSMA afferma che i primi dispositivi provvisti di embedded SIM e in grado di supportare le funzionalità di attivazione remota saranno disponibili nel corso del 2012.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MiKeLezZ14 Febbraio 2011, 15:55 #1
evvai un nuovo modo per spingercelo nel didietro favorendo il monopolio ed ostacolando la concorrenza
piererentolo14 Febbraio 2011, 16:36 #2
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
evvai un nuovo modo per spingercelo nel didietro favorendo il monopolio ed ostacolando la concorrenza


Io avevo invece capito il contrario, cioè l'embedded SIM permetteva di switchare in maniera semplice da un'operatore all'altro e quindi favorendo la concorrenza
Spellsword14 Febbraio 2011, 16:44 #3
una domanda, se mi si rompe il cellulare, come faccio a fare qualsiasi cosa si faccia con un cellulare? e se lo voglio cambiare tutti i mesi? che idiozia..
calabar14 Febbraio 2011, 17:03 #4
@Spellsword
Semplice: fai l'upload dei tuoi dati sim nel nuovo cellulare.

Questo ovviamente in teoria, tutto dipende da come di fatto verrà implementato.
Nella recente news su Apple, si vociferava di un tool per il cliente che permettesse l'upload dei dati sim sul telefono senza ricorrere all'operatore.
Se embedded sim diventerò unno standard, direi che questo tipo di operazione sarà accessibile per ogni terminale che lo implementa.
dtreert14 Febbraio 2011, 17:21 #5
ste cose non le ho ancora capite hehehe

c'è chi dice che è una gran cosa (dal lato consumatore) e c'è chi dice che vada a vantaggio solo dei gestori, o dei produttori di cellulari ecc.
Gualmiro14 Febbraio 2011, 18:10 #6
Originariamente inviato da: dtreert
ste cose non le ho ancora capite hehehe

c'è chi dice che è una gran cosa (dal lato consumatore) e c'è chi dice che vada a vantaggio solo dei gestori, o dei produttori di cellulari ecc.


L'idea dell'embedded SIM non è di avvantaggiare qualcuno a danno di qualcun altro. Se il giochino ha somma zero non ci guadagni niente con questo approccio, sia che tu sia venditore sia che tu sia consumatore.
Poi ovvio che ci sono interessi in ballo... semplicemente cercano di risparmiare in un punto della catena in cui si può, ovvero la SIM.

Inserire una smart card anni '90 come la SIM dentro ad un ritrovato di tecnologia all'avanguardia come uno smartphone ultimo grido in effetti non è un granché... se si può fare qualcosa per ridurre i costi ed aumentare i profitti/essere più competitivi sul prezzo (le due faccie della medaglia), perché no?
La contattiera in uno smartphone occupa una quantità di spazio non irrilevante.

Il punto è riuscire a trasferire le reali comodità di una SIM attuale anche sull'embedded SIM.
In ogni caso pensare di dover stare ad urlare ad un call center per "spostare" un numero da un dispositivo ad un altro non è una prospettiva incoraggiante per nessuno, nemmeno per chi propina la tecnologia.
Baboo8514 Febbraio 2011, 18:22 #7
Originariamente inviato da: calabar
@Spellsword
Semplice: fai l'upload dei tuoi dati sim nel nuovo cellulare.


Se ti si rompe il cell non puoi fare nulla. Almeno con la SIM hai i numeri salvati da qualche parte come backup.

Diciamo che la cosa piu' importante (secondo me) in un telefono e' quella, i messaggi anche importanti se si perdono fa niente, meglio che perdere un numero di telefono.

Idem per foto, video, musica, ecc. Sia per rotture, sia per cambi di cell, sia per formattazioni varie, preferisco sbattere queste cose sulla SD che dimenticarmene una volta e piallare tutto...

Originariamente inviato da: Gualmiro
L'idea dell'embedded SIM non è di avvantaggiare qualcuno a danno di qualcun altro. Se il giochino ha somma zero non ci guadagni niente con questo approccio, sia che tu sia venditore sia che tu sia consumatore.
Poi ovvio che ci sono interessi in ballo... semplicemente cercano di risparmiare in un punto della catena in cui si può, ovvero la SIM.

Inserire una smart card anni '90 come la SIM dentro ad un ritrovato di tecnologia all'avanguardia come uno smartphone ultimo grido in effetti non è un granché... se si può fare qualcosa per ridurre i costi ed aumentare i profitti/essere più competitivi sul prezzo (le due faccie della medaglia), perché no?
La contattiera in uno smartphone occupa una quantità di spazio non irrilevante.

Il punto è riuscire a trasferire le reali comodità di una SIM attuale anche sull'embedded SIM.
In ogni caso pensare di dover stare ad urlare ad un call center per "spostare" un numero da un dispositivo ad un altro non è una prospettiva incoraggiante per nessuno, nemmeno per chi propina la tecnologia.


Si' da una parte il tuo ragionamento e' giusto, dall'altra assolutamente no.

Prendiamo il bancomat (lasciamo stare che si puo' usare come carta di credito). Paghi e prelevi strisciando e mettendo il codice. Perche'? Basterebbe avere un codice piu' lungo e non avere nulla a dietro, che magari si perde e se non si fa in tempo a bloccare ti portano via qualcosa.

Peccato che cosi' facendo non hai piu' tu il controllo delle cose.

Soprattutto come dici tu, cambio cell e devo smadonnare per farmi cambiare o spostare operatore e numero.

A questo punto conviene fare una cosa simile a Google con Android e Apple con iOS: metti email e una password (o un id utente e password) nel telefono e ti sincronizza contatti e messaggi, con credito, ecc. Leviamo via l'embedded sim del tutto.

Se puntano ad eliminarla del tutto, questo passaggio sara' piu' doloroso che altro, come il passaggio tra lira ed euro (quando ci hanno gabbati mettendo entrambi i prezzi, per poi togliere 3 zeri ai prezzi il lire e scriverci euro di fianco... E fu cosi' che i prezzi raddoppiarono senza che nessuno ci facesse molto caso).

Io questa cosa la proverei piuttosto dell'embedded sim, levarla del tutto. Tanto molti sono iscritti sul sito TIM o Vodafone o Wind o Tre, con utente (numero del telefono) e una password. Usando quella si "attiva" il telefono nuovo senza avere una sim.
calabar14 Febbraio 2011, 20:27 #8
Originariamente inviato da: Baboo85
Se ti si rompe il cell non puoi fare nulla. Almeno con la SIM hai i numeri salvati da qualche parte come backup.

Non mi sembra un problema per un paio di motivi:
- se è la sim a rompersi oggi non è lo stesso?
- i dati possono essere backuppati altrove, anzi, con il fatto che l'upload dei dati in sim lo farà l'utente, si avranno anche costanti e più frequenti aggiornamenti.
- Mi è parso di capire che l'embedded sim sia in grado di scaricare, dietro autenticazione, i dati direttamente dall'operatore. L'utente cioè non ha bisogno di passare alla sim tutti i dati, ma solo quelli di accesso: gli altri vengono scaricati tramite la rete. In questo modo sarebbe facile gestire anche la rubrica e le altre informazioni contenute normalmente nella sim.
- qualcuno usa ancora la ridicola rubrica della sim?
dtreert14 Febbraio 2011, 20:29 #9
Originariamente inviato da: calabar
Non mi sembra un problema per un paio di motivi:
- se è la sim a rompersi oggi non è lo stesso?
- i dati possono essere backuppati altrove, anzi, con il fatto che l'upload dei dati in sim lo farà l'utente, si avranno anche costanti e più frequenti aggiornamenti.
- Mi è parso di capire che l'embedded sim sia in grado di scaricare, dietro autenticazione, i dati direttamente dall'operatore. L'utente cioè non ha bisogno di passare alla sim tutti i dati, ma solo quelli di accesso: gli altri vengono scaricati tramite la rete. In questo modo sarebbe facile gestire anche la rubrica e le altre informazioni contenute normalmente nella sim.
- qualcuno usa ancora la ridicola rubrica della sim?


io xD così quando cambio cellulare non ho troppi sbatti
BiG_BaBoL14 Febbraio 2011, 21:59 #10
Originariamente inviato da: calabar
qualcuno usa ancora la ridicola rubrica della sim?


Bo....forse sono rimasto solo io. Ho fatto un giro sulla rubrica dell'android 2.2 di un mio amico e porca misera tra contatti facebook, twitter, gmail e quant'altri non si capisce più nulla

Cmq dal mio punto di vista vedo una tariffa per traffico dati obbligatoria su dispositivi del genere..Insomma, la rubrica SIM backuppata sul proprio profilo del portale web del gestore e cose del genere..
Certo anche i problemi di ingombro della contattiera nei cellulari che ha tirato in ballo qualcuno prima non è cosa da poco...
Staremo a vedere

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^