Social media sul lavoro: cambia l'atteggiamento delle grandi aziende

Social media sul lavoro: cambia l'atteggiamento delle grandi aziende

Entro il 2014 saranno sempre meno le grandi organizzazioni a bloccare i social media sul luogo di lavoro

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:50 nel canale TLC e Mobile
 

Entro il 2014 saranno meno del 30% le aziende che interdiranno ai propri dipendenti l'accesso ai social media, rispetto al 50% che ha adottato questa misura nel corso del 2010. Il numero di aziende che blocca l'accesso ai social media cala ad un tasso del 10% all'anno: è quanto illustrato da una recente indagine condotta dalla società di analisi di mercato Gartner.

Andrew Walls, research vice president per Gartner, ha commentato: "Anche in quelle organizzazioni che bloccano l'accesso ai social media, i blocchi tendono a non essere completi. Alcuni dipartimenti e processi, come il marketing, hanno bisogno di accedere a social media esterni e gli impiegati possono aggirare i blocchi impiegando dispositivi personali come gli smartphone. Le aziende hanno bisogno ora di prestare attenzione all'impatto dei social media nell'ambito delle pratiche di gestione dell'accesso e dell'identità (IAM - Identity and Access Management)".

Secondo Gartner gli ambienti social media includono meccanismi per raccogliere, processare, condividere e conservare una più completa gamma di informazioni di identità di quanto possono fare i sistemi IAM delle aziende. Essi permettono una più completa visione dell'identità di un soggetto, che si estende oltre i confini delle organizzazioni.

Per i manager IAM questo rappresenta sia una minaccia, sia un'opportunità. I dati di identità e le piattaforme social media possono esporre le organizzazioni e gli utenti ad una vasta varietà di minacce di sicurezza, con il rischio di giungere sino a danni d'immagine, ma le organizzazioni avranno l'opportunità di impiegare questi dati di identità per migliorare il supporto per le loro pratiche IAM, riuscendo a ricavare un profilo identitario più completo. Auspicando che questi aspetti vengano adeguatamente conciliati con le esigenze di privacy dell'individuo.

"Le organizzazioni non dovrebbero ignorare i social media e la social identity" ha dichiarato Walls. "Raccomandiamo alle organizzazioni di accertare il modo in cui attualmente vengono usati i social media interni ed esterni, sia in modo ufficiale, sia in modo non ufficiale e di guardare alla dissonanza tra le pratiche IAM e le necessità di identità, opportunità e rischi portati dai social media".

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
opelio06 Marzo 2012, 16:09 #1
E pensare che io Facebook lo vieterei per Legge.
recoil06 Marzo 2012, 16:11 #2
proprio oggi sul corriere leggevo che la regione Lombardia vuole togliere twitter e facebook agli impiegati. credo sia una proposta non ancora deliberata

io nelle aziende in cui sono stato non ho mai avuto problemi di filtro, erano chiusi solo siti per scaricare sw/musica o porno
ormai ci sono gli smartphone quindi se blocchi facebook dal pc il dipendente lo controlla con il telefono e li non puoi filtrare...
ricordo invece una grande azienda dove ero stato come consulente che bloccava di tutto, compresa la posta e questo era davvero limitante...

secondo me non serve tanto se hai un fancazzista in azienda anche se gli blocchi internet cazzeggia in altro modo
gd350turbo06 Marzo 2012, 16:27 #3
Qui il firewall aziendale blocca tutto, anche siti che sono assolutamente innocenti, e anzichè calare i blocchi aumentano...
theclosest06 Marzo 2012, 16:30 #4
Originariamente inviato da: gd350turbo
Qui il firewall aziendale blocca tutto, anche siti che sono assolutamente innocenti, e anzichè calare i blocchi aumentano...


Io ho tutto completamente sbloccato, pure i software p2p
Cpt O'Bryan06 Marzo 2012, 17:25 #5
Originariamente inviato da: opelio
E pensare che io Facebook lo vieterei per Legge.


Se per te è una cosa inutile libero di pensarlo. Ma non vedo perchè bloccare un potente mezzo di comunicazione solo perchè per te fa schifo, è inutile o altro...

http://en.wikipedia.org/wiki/File:I..._blackholes.svg
Ti consiglio di andare a vivere negli stati colorati di grigio, in quelli molto probabilmente Facebook è stato censurato...
weryb06 Marzo 2012, 18:27 #6
Originariamente inviato da: Cpt O'Bryan
Se per te è una cosa inutile libero di pensarlo. Ma non vedo perchè bloccare un potente mezzo di comunicazione solo perchè per te fa schifo, è inutile o altro...

http://en.wikipedia.org/wiki/File:I..._blackholes.svg
Ti consiglio di andare a vivere negli stati colorati di grigio, in quelli molto probabilmente Facebook è stato censurato...


Pensa se il tuo elettricista, idraulico o chiunque tu chiami per venire a farti un lavoro a casa tua in vece di lavorare guarda facebook e tu lo paghi a ore.
Saresti cosi' contento?
Nel posto di lavoro vieterei totalmente i social.
Se poi una vuole cazzeggiare lo fa non nelle ore di lavoro.
Si puo' bloccare anche facebook anche sul cellulare dei dipendenti, basta prendere l'apparecchio per bloccare il campo della rete 3g.
Se poi i dipendendi si lamentano basta dirgli che la porta di uscita della ditta è sempre apera.
Io sono un operaio e mi metto dei panni dei datori di lavoro che con ste stronzate tra social e altro la gente si perde via e non fa' il suo lavoro e quindi perdita per l'azienda.
Bongio206 Marzo 2012, 18:54 #7
Da me è bloccato x tutti tranne che x me visto che ormai fa parte del mio lavoro (anche se uso più linkedlin)...
Serious Sandro06 Marzo 2012, 18:58 #8
Originariamente inviato da: weryb
Pensa se il tuo elettricista, idraulico o chiunque tu chiami per venire a farti un lavoro a casa tua in vece di lavorare guarda facebook e tu lo paghi a ore.
Saresti cosi' contento?
Nel posto di lavoro vieterei totalmente i social.
Se poi una vuole cazzeggiare lo fa non nelle ore di lavoro.
Si puo' bloccare anche facebook anche sul cellulare dei dipendenti, basta prendere l'apparecchio per bloccare il campo della rete 3g.
Se poi i dipendendi si lamentano basta dirgli che la porta di uscita della ditta è sempre apera.
Io sono un operaio e mi metto dei panni dei datori di lavoro che con ste stronzate tra social e altro la gente si perde via e non fa' il suo lavoro e quindi perdita per l'azienda.

ti straquoto in tutto e per tutto! non capisco perchè la gente deve tenere il cellulare acceso durante le ore di lavoro. se c'è un problema il famigliare chiama al lavoro e ben finita! altro che mamme che telefonano ogni 5 minuti a casa ai bambini per chiedere se hanno fatto la cacca! ti deve chiamare un avvocato o un medico o altro? allora chiedi il permesso al datore che se non è scemo non ti rompe le scatole e anzi ti dice di usare il telefono aziendale per telefonare.
lonewo|_f06 Marzo 2012, 20:11 #9
Originariamente inviato da: weryb
Si puo' bloccare anche facebook anche sul cellulare dei dipendenti, basta prendere l'apparecchio per bloccare il campo della rete 3g.
Se poi i dipendendi si lamentano basta dirgli che la porta di uscita della ditta è sempre apera.


non è illegale fare jamming su frequenze licenziate?
mi roderebbe parecchio il perdere le funzioni del mio smartphone (sincronizzazione agenda e contatti, servizi di messaggistica e chiamate voip, invio di foto e video da fotocamera premendo un solo tasto altrimenti a voce non mi capiscono, meteo, orario mezzi, etc)

Originariamente inviato da: Serious Sandro
ti straquoto in tutto e per tutto! non capisco perchè la gente deve tenere il cellulare acceso durante le ore di lavoro. se c'è un problema il famigliare chiama al lavoro e ben finita! altro che mamme che telefonano ogni 5 minuti a casa ai bambini per chiedere se hanno fatto la cacca! ti deve chiamare un avvocato o un medico o altro? allora chiedi il permesso al datore che se non è scemo non ti rompe le scatole e anzi ti dice di usare il telefono aziendale per telefonare.


la mai esperienza lavorativa mi dice che trattare i dipendenti in maniera orwelliana è controproducente, i giorni nei quali chi ci controllava era fuori (mezzo dirigente, non ho mai capito il tuo titolo) si lavorava MOLTO meglio e si finiva il lavoro programmato per la giornata in meno tempo e con meno stress
OVVIAMENTE è sottointeso che a fine giornata/settimana il lavoro che c'era da fare sia stato completato come si deve, ma non ha senso l'impedire l'invio di un messaggio o due parole con un co-worker se si ha un minuto di tempo morto
weryb06 Marzo 2012, 20:43 #10
Originariamente inviato da: lonewo|_f
non è illegale fare jamming su frequenze licenziate?
mi roderebbe parecchio il perdere le funzioni del mio smartphone (sincronizzazione agenda e contatti, servizi di messaggistica e chiamate voip, invio di foto e video da fotocamera premendo un solo tasto altrimenti a voce non mi capiscono, meteo, orario mezzi, etc)



la mai esperienza lavorativa mi dice che trattare i dipendenti in maniera orwelliana è controproducente, i giorni nei quali chi ci controllava era fuori (mezzo dirigente, non ho mai capito il tuo titolo) si lavorava MOLTO meglio e si finiva il lavoro programmato per la giornata in meno tempo e con meno stress
OVVIAMENTE è sottointeso che a fine giornata/settimana il lavoro che c'era da fare sia stato completato come si deve, ma non ha senso l'impedire l'invio di un messaggio o due parole con un co-worker se si ha un minuto di tempo morto


Io se dovessi diventare imprenditore non bloccherei la rete 3G dei cellulari ma farei firmare un foglio a tutti i miei dipendenti che se vengono beccati su facebook e altri siti non pertinenti al lavoro vengono licenziati subito e senza l'ultimo mese di stipendio.
Mi è capitato anche a me di avere bisogno del telefono sul lavoro e ho sempre chiesto il permesso.
Anche perchè se vado a chiedere il permesso al mio principale sa che è per una cosa seria mentre se mi sgama che sono al telefono di nascosto pensa che sto cazzeggiando e quindi inizia a pensare male di me.
In ogni caso il discorso che si lavora di piu' quando i capi non ci sono non credo che sia cosi'.
Io lavoro sia che ci sia o che non ci sia il mio principale, ma non perchè sono il piu' bello o il piu' bravo, ma solo che se a fine giornata non ho raggiunto la produzione il mio capo se ne accorge e viene a rompermi le balle.
Faccio questo discorso perchè una volta mi è capitato di avere a casa l'impresa edile e di beccare sempre uno che telefonava di nascosto.
Una volta mi va bene, la seconda passa ma quando ogni giorno ti becco al telefono perchè io mi allontano allora non mi va bene, anche perchè io ti pago 25 euro all'ora e DEVI lavorare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^