Spazio ai produttori emergenti nel mercato dei tablet

Spazio ai produttori emergenti nel mercato dei tablet

Apple e Samsung mantengono le principali quote di mercato tra i produttori mondiali di tablet ma è evidente come le preferenze dei consumatori si stiano spostando anche nella direzione dei produttori emergenti, capaci di bilanciare funzionalità e prezzi aggressivi

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:05 nel canale TLC e Mobile
SamsungApple
 

Il mercato delle soluzioni tablet sta registrando interessanti dinamiche tra i produttori che vi prendono parte. Le posizioni top di gamma sono sempre stabilmente detenute da Apple e Samsung ma a seguire c'è molto fermento tra gli altri produttori, tutti intenzionati a guadagnare nuove quote in misura sensibile.

Nel corso del secondo trimestre 2014, stando ai dati forniti da ABI Research, Samsung e Apple hanno conquistato una quota di mercato cumulata pari al 66%: si tratta di un dato in calo rispetto al valore del 72% registrato nel corso dei primi 3 mesi dell'anno in corso. A beneficiare di questo tutti gli altri produttori di sistemi tablet presenti sul mercato, con i tradizionali produttori di PC impegnati in questo settore affiancati da molti altri produttori minori provenienti da Taiwan e dalla Cina.

Del resto è evidente come la diffusione di mercato dei tablet stia passando in questo momento attraverso la disponibilità di prodotti sempre più accessibili in termini di prezzo, con soluzioni che non sono tipicamente nei segmenti presidiati da Samsung e soprattutto da Apple. Da questo la crescita di altri brand, con quelli più noti come Lenovo, Asus e Amazon che possono beneficiare anche del peso marketing dei propri marchi e di una capillare presenza sul mercato.

ABI Research stima a questo riguardo una crescita nelle vendite dei cosiddetti produttori emergenti di sistemi tablet pari al 22,8% annuo nel periodo compreso tra il 2014 e il 2019. Per Lenovo si prevede, nel 2019, una quota di mercato del7,3% del totale con un totale di circa 21 milioni di tablet venduti.

Manca inoltre, ma questo è un problema ben presente anche nel settore degli smartphone, quella spinta all'acquisto data dalla disponibilità di nuovi prodotti che differiscono in modo marcato e radicale da quanto in commercio al momento. Il mercato dei tablet è ora in una fase di evoluzione che per molti versi potremmo definire controllata, con i dispositivi che cambiano dimensioni con modelli più piccoli e altro più grandi dei 10 pollici standard ma senza che siano presenti cambiamenti radicali rispetto a quanto già in commercio in termini di specifiche tecniche.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^