Stime ancora al rialzo per le vendite di sistemi tablet

Stime ancora al rialzo per le vendite di sistemi tablet

IDC prospetta volumi in crescita per le vendite di tablet nel corso sia di quest'ultimo mese del 2012 sia dei prossimi 4 anni. iOS e Android a giocarsi la prima posizione ma il mondo Windows non resterà a guardare

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 12:31 nel canale TLC e Mobile
AndroidWindowsiOSMicrosoftApple
 

Il mercato delle soluzioni tablet vive in questi mesi di stime riviste al rialzo, pur con un andamento dell'economia internazionale che di certo non porta a pensare che tra i consumatori la propensione alla spesa sia elevata. Ciò nonostante la domanda per questi dispositivi continua a restare elevata, con stime di crescita costante per i prossimi anni.

IDC si spinge a rivedere le stime di vendita per il 2012 dai precedenti 117,1 milioni di dispositivi sino a 122,3 milioni, forte in questo della crescente domanda di proposte abbinate al sistema operativo Google Android e alla continua richiesta di proposte basate su sistema operativo iOS di Apple.

Molto interessanti anche le stime di vendita per il 2013, riviste anch'esse al rialzo: passiamo dai precedenti 165,9 milioni a 172,4 milioni. La crescita continuerà inesorabile sino al 2016: saranno infatti poco meno di 283 milioni i tablet venduti in quell'anno stando ai dati IDC, contro una iniziale previsione di 261,4 milioni.

Interessante analizzare quale sarà la diffusione dei sistemi operativi abbinati ai tablet per i prossimi anni: se nel corso del 2012 le soluzioni Android hanno registrato una crescita, passando dal 39,8% del totale del 2011 sino all'attuale 42,7%, per il 2016 si prevede un calo sino al 39,7% del totale. Dinamica in parte simile è quella che si prospetta per le soluzioni Apple iOS: la quota del 56,3% del 2011 è scesa al 53,8% nel 2012 e dovrebbe raggiungere il 49,7% nel corso del 2016. A crescere sensibilmente saranno i tablet basati su sistema operativo Windows, tanto Windows RT quanto Windows 8, con una quota che passerà dal 2,9% del 2012 sino al 10,3% previsto per il 2016.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hrossi07 Dicembre 2012, 08:26 #1
ecco io sarei uno di quelli che contribuirebbe pure ad alzare la stima dei tablet win8 x86 ma al momento, dati i prezzi, mi sa che il tablet continuo ad usarlo solo di notte mentre dormo

Hermes
djfix1308 Dicembre 2012, 09:28 #2
al momento tablet x86 non valgono la spesa contando che tutto l'HW tipico di un tablet Tegra3 non è presente; le App non sono proprio utilissime (e questo è normale all'inizio), poche e mal organizzate e anche se è giustificabile come partenza dello sviluppo non giustifica l'esborso di 600/800 euro per un tablet x86; notifico a tutti che lo sperato livello di compatibilità delle applicazioni windows (è per quello che volevo anche io un tablet x86) è alquanto inusabile senza mouse e tastiera esterni...per fare un esempio capibile da tutti sulla tastiera touch non esistono i pulsanti Funzione e Win per le scorciatoie...occorre una tastiera/docking a parte; su schermi da 10 pollici vi posso garantire che lavorare con SW normale è alquanto limitante, servono almeno 12" che però i produttori spacciano come tablet Pro e quindi il costo raddoppia, e ripeto che per me questo non è giustificabile!

io proprio 3 giorni fa ho preso un ACER Iconia Tab A510 per 340 euro e devo dire che Acer mi ha nuovamente sorpreso per la qualità acquisita negli anni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^