Swisscom, OPA per l'acquisizione delle rimanenti quote di Fastweb

Swisscom, OPA per l'acquisizione delle rimanenti quote di Fastweb

L'azienda svizzera Swisscom, a mezzo della controllata Swisscom Italia, verso l'acquisizione totale di Fastweb, in seguito al lancio dell'offerta pubblica di acquisto per il rimanente 17,918% delle azioni non ancora in suo possesso

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 12:01 nel canale TLC e Mobile
Fastweb
 

Swisscom, assistita dallo studio Legance e sfruttando la controllata Swisscom Italia, ha presentato ufficialmente una offerta pubblica di acquisto per acquisire la totalità delle azioni Fastweb. Il gruppo svizzero detiene già, in maniera indiretta, l'82,082% dell'azienda italiana di telecomunicazioni. L'obiettivo è quindi quello di acquisire il controllo totale di Fastweb, finalità che ovviamente passa per l'accettazione dell'offerta da parte degli attuali azionisti di minoranza.

L'offerta ammonta a 18 Euro per azione, con un premio di 4,63 Euro (ovvero il surplus offerto da Swisscom rispetto al valore reale delle azioni all'atto della presentazione dell'OPA), per un totale complessivo di 256 milioni di Euro. Questa quindi l'offerta per acquisire la rimanente quota del 17,918%. Qualora l'azienda elvetica dovesse portare a termine l'operazione, revocherà il titolo Fastweb dalla Borsa di Milano.

Atteso per i prossimi giorni il documento informativo di offerta da presentare alla Consob, senza il cui consenso l'offerta non potrà passare alle fasi pratiche. Stando agli analisti, il prezzo offerto da Swisscom è adeguato, in quanto di gran lunga superiore, in percentuale, al valore reale delle azioni in qualsiasi periodo dell'anno trascorso.

Piazza Affari ha accolto con entusiasmo la notizia, come testimoniano gli incrementi prossimi al 33% delle azioni Fastweb della giornata odierna, portando di fatto la singola quota a un valore simile a quello offerto.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AleLinuxBSD09 Settembre 2010, 20:55 #1
Questa parte non l'ho capita.
Qualora l'azienda elvetica dovesse portare a termine l'operazione, revocherà il titolo Fastweb dalla Borsa di Milano.

Viene sempre detto che la Borsa in Italia ancora è di gran lunga sotto utilizzata rispetto al tessuto economico del Paese e poi la prima cosa che farebbero gli elvetici sarebbe rimuoverla?
Ok che ci possono essere le più diverse ragioni per un simile comportamento e che chiaramente non lo verranno a dire a noi cosa hanno intenzione di fare.
Giusto un pensiero, niente di più.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^