Thorsten Heins è il nuovo CEO di Research In Motion

Thorsten Heins è il nuovo CEO di Research In Motion

Mike Lazaridis e Jim Balsillie lasciano il posto di CEO a Thorsten Heins, sperando che una nuova guida possa portare RIM su un terreno meno accidentato

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:46 nel canale TLC e Mobile
RIM
 

Jim Balsillie e Mike Lazaridis hanno annunciato le proprie dimissioni dalla posizione di CEO Research in Motion: a raccogliere l'eredità sarà, con effetto immediato, Thorsten Heins, precedentemente Chief Operating Officer della compagnia. "Ci sono momenti nella crescita di qualunque compagnia di successo quando i fondatori riconoscono la necessità di passare il testimone ad una nuova leadership. Jim e Io ci siamo recati dal consiglio annunciando che questo momento è arrivato" ha dichiarato Lazaridis.

Thorsten Heins è entrato a far parte di RIM nel corso del 2007, quando ha ricoperto il ruolo di Senior Vice President per la Handheld Business Unit, diventando poi Chief Operating Officer della compagnia. Heins è approdato in RIM dopo una lunga militanza in Siemens AG, dove ha saputo occupare posizioni di gestione di vendite e prodotti per diventare poi Chief Technology Officer ed infine membro del consiglio di amministrazione di Siemens Communications Group.


Thorsten Heins, nuovo CEO di RIM

Il nuovo assetto manageriale prevede che Lazaridis assuma il ruolo di vice presidente del consiglio di amministrazione di RIM e presidente del nuovo Innovation Committee del consiglio. Balsillie resterà invece membro del consiglio di amministrazione. Barbara Stymiest (che sembrava essere la principale candidata al ruolo di CEO), è stata nominata membro indipendente del consiglio di amministrazione.

All'inizio del mese di gennaio RIM ha annunciato di aver assegnato ad un comitato indipendente l'incarico di effettuare una revisione della struttura di governance della compagnia e che i risultati sarebbero stati relazionati entro il 31 gennaio. La decisione giunge a seguito di una perdita di fiducia da parte degli investitori nel corso dell'ultimo anno, specialmente con la presentazione degli ultimi risultati trimestrali che hanno evidenziato un netto calo dei profitti e del fatturato. A complicare le cose si è aggiunto l'annuncio della posticipazione al rilascio della prossima generazione di telefoni BlackBerry, creando così un lungo vuoto senza nessun nuovo prodotto.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^