Tim e Vodafone sotto accusa dell'Agcom: il traffico dati in promozione non può essere usato in Europa

Tim e Vodafone sotto accusa dell'Agcom: il traffico dati in promozione non può essere usato in Europa

Il Roaming Zero non ferma Tim e Vodafone che seppure con traffico dati "regalato" agli utenti bloccano la concessione nei paesi europei al di fuori dell'Italia. L'autorità italiana si è già attivata per visionare alcune tariffe che andrebbero contro le regole del Roaming zero.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 11:01 nel canale TLC e Mobile
TIMVodafone
 

Vodafone e TIM sono sotto investigazione da parte dell'Agcom per non permettere agli utenti italiani di usufruire, in alcune tariffe, del traffico dati in promozione nei paesi Europei dove vige la regola del Roaming Zero. In questo caso solo alcune offerte dei due operatori sembra violino in qualche modo i regolamenti sull'abbattimento delle regole del Roaming Zero introdotto qualche mese fa tramite approvazione della Commissione Europea. In questo caso è chiaro che si parli di traffico dati "regalato" o comunque in omaggio tramite l'attivazione di una speciale e specifica promozione (soprattutto estiva) ma che di certo taglia la possibilità agli utenti i poter usare i propri smartphone all'estero con quelle promozioni.

In questo caso le tariffe sotto inchiesta per quanto concerne TIM sembrano essere "TIM Special Medium" che permette di usare il Europa solo 2GB dei 4GB concessi dalla promozione. Stessa cosa per "Supergiga & Music" che dei 10GB di traffico dati totali permette di usufruire solo di 4GB in Europa al di fuori dell'Italia. Investigazione anche per Vodafone che con la sua "Pass Social & Chat" non permette di navigare con il traffico dati "regalato" al di fuori dell'Italia.

E' chiaro che non siamo di fronte ad una violazione effettiva dei termini del nuovo Roaming Zero visto che il traffico dati risulta omaggio in alcuni casi ma è palese che i due operatori potrebbero aver agito unilateralmente per "bypassare" in qualche modo i limiti del Roaming in Europa. Il commissario Antonio Nicita ha fatto sapere che già dalla prossima settimana scatterà un richiamo ai due operatori ai quali sarà richiesto di variare le promozioni in merito proprio alle presunte violazioni suddette. L'Agcom spiega come sia fondamentale agire per aiutare gli utenti a districarsi tra le molteplici tariffe proposte dagli operatori evitando malintesi con gli utenti come in queste situazioni. Vedremo quali saranno le azioni effettive dell'autorità italiana.

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanni6929 Luglio 2017, 11:29 #1
Il punto è che in Italia i gestori possono prima offrire offerte per invogliare i clienti allusive e con mille postille, e quando i clienti ci cascano, allora poi cambiano le condizioni di erogazione e per andarsene i clienti pagano...e pagano... AGCOM se fosse seria dovrebbe comminare delle pene esemplari in modo tale che gli operatori non ci penserebbero nemmeno di provarci, grazie ai loro avvocati. Fino a quanto la fregatura delle leggi e del cliente è un costo calcolato a tavolino che poi risulta irrisoria non cambierà nulla.
Una cosa del tipo: hai 3 accuse in un anno da parte di AGCOM? Bene, allora ti sospendo la licenza o paghi il 5% del fatturato! Oppure AGCOM dovrebbe diventare un organo consultivo per cui gli operatori prima di poter proporre un'offerta dovrebbero ottenere un nulla-osta.
tallines29 Luglio 2017, 11:38 #2
Originariamente inviato da: giovanni69
Una cosa del tipo: hai 3 accuse in un anno da parte di AGCOM? Bene, allora ti sospendo la licenza o paghi il 5% del fatturato! Oppure AGCOM dovrebbe diventare un organo consultivo per cui gli operatori prima di poter proporre un'offerta dovrebbero ottenere un nulla-osta.

Quoto, soprattutto la frase in grassetto

Questi gestori di telefonia, girano e voltano come gli pare i contratti, sarebbe ora di finirla...........
giovanni6929 Luglio 2017, 11:45 #3
Originariamente inviato da: tallines
Quoto, soprattutto la frase in grassetto




Infatti se "L'Agcom spiega come sia fondamentale agire per aiutare gli utenti a districarsi tra le molteplici tariffe proposte dagli operatori evitando malintesi con gli utenti come in queste situazioni", ma in realtà fino a che non diventa organo consultivo e/o non ci sono pene esemplari, l'azzardo morale di fregare prima il cliente e poi pagare per rimediare al danno, ci sarà sempre. E questo perchè il cliente mediamente subisce troppi condizionamenti e non è di fatto in grado di agire nel proprio interesse se manca l'adeguata trasparenza oppure dall'altra parte (l'operatore) in realtà sta giocando a scacchi avendo sempre la Regina di scorta (cambiamento unilaterali delle condizioni contrattuali con costi impliciti poi per migrare ad altro operatore o per riottenere la stessa tariffa di prima).
Ale55andr029 Luglio 2017, 12:22 #4
pensassero PRIMA all'anno di TREDICI mesi nel loro calendario, che dalle mie parti è una TRUFFA!
Varg8729 Luglio 2017, 12:34 #5
Come chiedevo qui, non ho capito se per usufruire del traffico gratuito all'estero, ovviamente nei Paesi della comunità europea, si debba disabilitare o meno l'opzione "TIM in viaggio full".
bancodeipugni29 Luglio 2017, 12:41 #6
sono andato in spagna appena dopo la disabilitazione del roaming ue

con coopvoce ovviamente una volta arrivato la non è piu stato possibile navigare (andavano solo telefonate ed sms) ed ho dovuto mandare un delegato a casa in italia all'ipercoop per riattivarlo (se volete provare a contattarli dall'estero vi divertite...)
ha cominciato a funzionare per 4 ore poi è si ridisabilitato tutto di nuovo...

ma era in promozione: 10 anni coop voce 2gb in regalo in 4g

ora l'offerta è finita, ma quando tornero' all'estero mi devo aspettare la stessa sorpresa ?
robertogl29 Luglio 2017, 14:09 #7
A me la situazione sembra più complessa di quello che è scritto qui. La normativa europea non dice che TUTTO il traffico deve essere utilizzabile in Europa, ma che sta agli operatori usare le solite norme di corretto utilizzo per stabilire quanto lasciarne usare. Ad occhio non è facile per Agcom avere ragione eh.
IronFly29 Luglio 2017, 16:48 #8
Originariamente inviato da: robertogl
A me la situazione sembra più complessa di quello che è scritto qui. La normativa europea non dice che TUTTO il traffico deve essere utilizzabile in Europa, ma che sta agli operatori usare le solite norme di corretto utilizzo per stabilire quanto lasciarne usare. Ad occhio non è facile per Agcom avere ragione eh.


mi pare che ci sia un rapporto tra costo dell'offerta e quantità di dati utilizzabili all'estero ed è ben chiaro nella legge europea...
robertogl29 Luglio 2017, 16:52 #9
Originariamente inviato da: IronFly
mi pare che ci sia un rapporto tra costo dell'offerta e quantità di dati utilizzabili all'estero ed è ben chiaro nella legge europea...


Link? Non avevo letto nulla.
E a questo punto avrebbero ragione gli operatori, se l'offerta è gratis possono fare quello che vogliono, no?
TnS|Supremo29 Luglio 2017, 16:59 #10
Originariamente inviato da: robertogl
Link? Non avevo letto nulla.
E a questo punto avrebbero ragione gli operatori, se l'offerta è gratis possono fare quello che vogliono, no?


Certo, così tutte le offerte diventeranno tipo 2+4gb gratis e paghi la stessa cifra

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^