TIM Prime go, ecco perché l'operatore vuole attivarcela a tutti i costi

TIM Prime go, ecco perché l'operatore vuole attivarcela a tutti i costi

Stando ad una nuova indagine dell'ADUC TIM guadagna potenzialmente dai 10 ai 30 milioni di euro al mese con i servizi Prime. Ecco perché è così determinata ad attivarla ai propri utenti

di Nino Grasso pubblicata il , alle 10:27 nel canale TLC e Mobile
TIM
 

L'ADUC è tornata a parlare di TIM Prime, la nuova famiglia di offerte con cui l'operatore leader in Italia è già stato bacchettato dall'Autorità Garante della concorrenza e del mercato. Abbiamo parlato per la prima volta di TIM Prime a febbraio, denunciando la nuova opzione che veniva attivata senza richiesta su tutti i profili tariffari prepagati. Ad aprile la società si è trovata costretta a sospendere l'attivazione dell'opzione per via di una diffida dell'Agcom arrivata a marzo.

Come ben sapranno i più informati la storia non si è conclusa qui. Il mese successivo, a maggio, TIM annunciava in pompa magna l'attivazione di una nuova opzione legata al piano base, TIM Prime go, pensata principalmente per eludere le normative sui servizi non richiesti. TIM Prime go era in sostanza molto simile alla TIM Prime annunciata a febbraio, e lasciava all'utente due possibilità: pagare di più cambiando tariffa base e rinunciando all'opzione, pagare di più accettandola.

Ma perché TIM si sta accanendo in questo modo sui propri piani della famiglia Prime? I motivi sono almeno 19 milioni e 600 mila, come gli euro che l'operatore può portarsi a casa, secondo l'Aduc, attivando l'opzione. Il numero viene dedotto considerando 10 milioni gli utenti coinvolti dal nuovo cambio tariffario, un numero stimato per difetto su una potenzialità massima di 30 milioni di utenti con tariffe mobile ricaricabili. 

"TIM Prime GO è proposto come nuovo piano tariffario, ma piano tariffario non è", spiega Aduc. Non ha infatti costi di chiamata, messaggi o pacchetti per la connessione internet, e non offre nemmeno servizi aggiuntivi. L'opzione è già attiva da alcuni giorni su alcuni piani tariffari, ma di fatto non offre nulla: sarà cura degli utenti attivarne i vantaggi singolarmente. Sia se si scelgono questi "vantaggi", sia se si ignorano del tutto, l'utente verrà addebitato comunque dei 0,49€ settimanali.

"Notare che l'attivazione dell'esborso", continua Aduc, "è automatica e senza consenso preventivo, mentre per usufruire dei vantaggi occorre il consenso e la richiesta del cliente (ammesso che interessino)". L'utente può rinunciare a Prime Go cambiando piano base, che naturalmente sarà meno conveniente rispetto a quello che utilizzava precedentemente. In ogni caso TIM chiede ai propri clienti una "indiretta modificazione nei costi", continua l'associazione rivolta ai consumatori.

Insomma, la società utilizza "cavilli formalistici" e Aduc consiglia all'AGCM di superarli e "guardare alla sostanza dell'operazione commerciale". TIM Prime Go costringe all'attivazione di servizi non richiesti e reintroduce in altra formula i costi fissi di ricarica secondo l'Aduc: "Il bello delle SIM ricaricabili è che se non le usi non paghi, se le usi poco paghi poco e se le usi tanto paghi tanto. Con questa operazione TIM introduce un costo fisso, che gli garantisce quasi 20 milioni di euro al mese anche se il titolare della SIM non la usa quasi mai", conclude l'associazione.

Ecco perché TIM è così determinata ad attivarci TIM Prime go a tutti i costi: 4 vantaggi per noi, 20 milioni per loro.

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
3l3v3n24 Giugno 2016, 10:32 #1
Troope pratiche scorrette, servizio clienti che è un labirinto e via dicendo.
Io sono passato a poste mobile e per ora spendo la metà e l'abbonamento dura un mese, non 28 giorni.
Notturnia24 Giugno 2016, 10:33 #2
altra multa in arrivo ?
pindol24 Giugno 2016, 10:35 #3
io ho una seconda scheda sim sul mio vecchissimo iphone 3gs, lo accendo ogni tanto e l'altro giorno mi sono accorto subito della furbata di tim.

mi son collegato sul sito e ho fatto il cambio del piano tarriffario a TIM Base, se non sbaglio avete ancora pochi giorni di tempo per passare gratuitamente a tim base dopo si paga.

Pindol
roccia123424 Giugno 2016, 10:43 #4
Perfetto, appurato che il loro potenziale guadagno è di 20 milioni circa...
Un bel blocco all'ativazione dell'opzione più una bella multa di 40 milioni + rimborso a tutti gli utenti che si sono trovati a pagare di più dall'oggi al domani.

Vedi poi come gli passa la voglia...

Certo che se gli danno 100k di multa, quelli è logico che ci si puliscono il deretano...
gd350turbo24 Giugno 2016, 10:56 #5
Originariamente inviato da: roccia1234
Perfetto, appurato che il loro potenziale guadagno è di 20 milioni circa...
Un bel blocco all'ativazione dell'opzione più una bella multa di 40 milioni + rimborso a tutti gli utenti che si sono trovati a pagare di più dall'oggi al domani.

Vedi poi come gli passa la voglia...

Certo che se gli danno 100k di multa, quelli è logico che ci si puliscono il deretano...


Non lo faranno mai...

E' tutta apparenza, gli dicono "non farlo" gli danno una multa simbolica di 1 milione di euro, e via tutto ok !
Apix_102424 Giugno 2016, 10:59 #6
Originariamente inviato da: Notturnia
altra multa in arrivo ?


visto che è la seconda volta che impongo un costo aggiuntivo non giustificato sarebbe da emettere una multa secondo me così pensata:
guadagno mensile stimato facciamo 10 milioni di € x 13 mesi ( 52 settimane /4 = 13 mesi) +10% = 143milioni di € arrotondiamo a 140milioni €.
così la potrebbero smettere ma arriverà se va bene una multa da 1milione... situazione ridicola!
pingalep24 Giugno 2016, 11:07 #7
è la prima volta che dite chiaramente quanto guadagnano gli operatori con queste menate.
20 milioni al mese.

e le multe nel caso. 200mila euro.

lol

cmq bisogna abbandonare l'idea di tenere "per sempre" un piano tariffario e abandonare in toto tim. tra virtuali e altri piani ricaricabili si risparmia sempre se si sceglie bene. e se prende solo tim basta usare un virtuale che si appoggia alle sue linee.
Apix_102424 Giugno 2016, 11:09 #8
Originariamente inviato da: pingalep
è la prima volta che dite chiaramente quanto guadagnano gli operatori con queste menate.
20 milioni al mese.

e le multe nel caso. 200mila euro.

lol

cmq bisogna abbandonare l'idea di tenere "per sempre" un piano tariffario e abandonare in toto tim. tra virtuali e altri piani ricaricabili si risparmia sempre se si sceglie bene. e se prende solo tim basta usare un virtuale che si appoggia alle sue linee.


quoto. tanto anche se la copertura viene a mancare anche 10 minuti non si muore mica! il selfie o la foto al piatto/panino lo si potrà caricare anche dopo
mi meraviglio che abbiano ancora 20/30milioni di utenti in TIM dopo le ultime porcate! la colpa non è loro, è sempre la nostra che x il quieto vivere mettiamo la testa sotto la sabbia....
Fastrunner24 Giugno 2016, 11:14 #9
Dopo la Prime, dopo la Roaming Europa Daily Basic, con le conseguenti multe e diffide, continuano?
L'unica spiegazione è il giochino all'Italiana: 20 milioni, di cui 15 a noi, 5 a te che "vigili", me ne fai 1 di multa e siamo tutti contenti.

Queste a mio parere sono vere e proprie truffe, che vanno sanzionate con la galera altro che multe. Se io rubo al supermercato vado in cella, questi pregiudicati (han pagato la multa ) perché no?

Quoto però pingalep, almeno questa volta HWUpgrade ha dato una notizia con qualche dato e che spiega in modo abbastanza oggettivo il dolo e la porc@t@
LordPBA24 Giugno 2016, 11:32 #10
il calcolo del guadagno che ha fatto TIM e' idiota.

O meglio, puo' funzionare nel breve periodo. Ma:

- cosa faranno i 10 milioni di utenti che si sono visti prosciugare il conto dopo alcune settimane a loro insaputa? Rinnovano il contratto con TIM? Forse alcuni.

- Dopo qualche mese, Tim Prime invece di "succhiare" da 10 milioni di utenti "succhiera'" da 2 milioni di utenti ( se va bene, e pure incazzati con enormi costi post vendita).

Ma chi hanno al marketing? Topo Gigio?

Geniale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^