Una piattaforma comune per i pagamenti con il credito telefonico

Una piattaforma comune per i pagamenti con il credito telefonico

TIM, Vodafone, Wind, 3 Italia, PosteMobile e Fastweb annunciano la disponibilità di una piattaforma congiunta per i pagamenti mobile basata sul credito telefonico

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:07 nel canale TLC e Mobile
TIMVodafoneWINDFastweb
 

Tramite un comunicato stampa congiunto gli operatori TIM, Vodafone, Wind, 3 Italia, PosteMobile e Fastweb annunciano il lancio di una nuova piattaforma condivisa che sarà a disposizione dei clienti di tutti gli operatori per effettuare i pagamenti di contenuti e servizi digitali tramite il credito telefonico, trasformando così il cellulare in un vero e proprio portafoglio digitale.

I clienti degli operatori di telecomunicazioni potranno così sfruttare un metodo di pagamento che consentirà loro di acquistare beni e servizi su qualunque dispositivo, sia esso un cellulare, uno smartphone, un tablet o un PC: il numero di cellulare assumerà la funzione di identificativo del cliente e da chiave di autenticazione qualora si effettui il pagamento direttamente da cellulare, mentre vi andrà abbinata una password nel momento in cui si effettua l'operazione d'acquisto da un dispositivo diverso dal telefonino.

Tra le prime realtà interessate a sfruttare questa piattaforma unificata vi sono principalmente grandi gruppi editoriali come Gruppo Caltagirone Editore, Class Editori, Guida Monaci, Espresso, Il Sole 24 Ore, La Stampa, Mondadori, Monrif/Poligrafici Editoriale, Paperlit, RCS, Shenker e L’Unione Sarda.

Questa iniziativa è in grado di raggiungere un bacino d'utenza straordinariamente ampio e rappresentato dagli oltre 46 milioni di italiani che sono titolari di una o più SIM: si tratterebbe pertanto di un pubblico 13 volte superiore rispetto ai 3,5 milioni di utenti che già impiega a questi scopi le normali carte di credito. Il mercato dei pagamenti in mobilità arriverà a generare un volume d'affari di 500 miliardi di dollari entro il 2014, con una crescità che sarà catalizzata principalmente dal consistente boom di soluzioni tablet e, parallelamente, dei negozi virtuali di applicazioni.

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
il Caccia09 Maggio 2011, 20:41 #1
magari!!!
così potrei usare i 150€ che per sbaglio ho ricaricato sul cell (un anno di traffico per me in pratica, fortuna che non ho sbagliato numero perlomeno...)
ragazzocattivo09 Maggio 2011, 21:14 #2
Grande fratello in progress...
Mr_Paulus09 Maggio 2011, 22:56 #3
Originariamente inviato da: ragazzocattivo
Grande fratello in progress...


DextoR10 Maggio 2011, 09:03 #4
mi piacerebbe sapere qualcosa in piu' sulla suddetta piattaforma. ad esempio, se si tratta di megapay oppure di una nuova piattaforma gestita interamente dagli operatori italiani!
CheCk_OuTSidE10 Maggio 2011, 09:31 #5
I clienti degli operatori di telecomunicazioni potranno così sfruttare un metodo di pagamento che consentirà loro di acquistare beni e servizi su qualunque dispositivo, sia esso un cellulare, uno smartphone, un tablet o un PC: il numero di cellulare assumerà la funzione di identificativo del cliente e da chiave di autenticazione qualora si effettui il pagamento direttamente da cellulare, mentre vi andrà abbinata una password nel momento in cui si effettua l'operazione d'acquisto da un dispositivo diverso dal telefonino.


Quindi... se mi ruberanno il cellulare.... potranno usarlo liberamente per comprare ciò che vogliono... tanto non serve una pwd essendo il numero stesso la chiave di autenticazione!!

WOW.... una botta di sicurezza!!!!
Mr_Paulus10 Maggio 2011, 10:00 #6
Originariamente inviato da: CheCk_OuTSidE
Quindi... se mi ruberanno il cellulare.... potranno usarlo liberamente per comprare ciò che vogliono... tanto non serve una pwd essendo il numero stesso la chiave di autenticazione!!

WOW.... una botta di sicurezza!!!!


ovviamente sarà una cosa da autorizzare, ovviamente se uno ha l'abbonamento è pirla ad attivarla, mentre se ha la ricaricabile una volta esaurito il credito bon.
ovviamente i siti/programmi dove si usa sta funzione richiederanno un'altra autenticazione (es. ovi store), certo che se uno salva la pwd beh
Asterion10 Maggio 2011, 10:12 #7
L'idea è buona, ora bisogna vedere come viene realizzata. Ci deve essere un avvertimento chiaro riguardo il pagamento che si sta per effettuare, il destinatario del pagamento e la quantità di credito trasferita.
Gradirei anche un sms o e-mail con la ricevuta e la possibilità di scaricare nuovamente i contenuti già acquistati.
CheCk_OuTSidE10 Maggio 2011, 11:05 #8
Originariamente inviato da: Mr_Paulus
ovviamente sarà una cosa da autorizzare, ovviamente se uno ha l'abbonamento è pirla ad attivarla, mentre se ha la ricaricabile una volta esaurito il credito bon.
ovviamente i siti/programmi dove si usa sta funzione richiederanno un'altra autenticazione (es. ovi store), certo che se uno salva la pwd beh


Troppi 'ovviamente'.... non sono convinto!!
Aspettiamo di vedere un'effettiva implementazione e poi valuteremo!
Mr_Paulus10 Maggio 2011, 11:18 #9
Originariamente inviato da: CheCk_OuTSidE
Troppi 'ovviamente'.... non sono convinto!!
Aspettiamo di vedere un'effettiva implementazione e poi valuteremo!


i miei "ovviamente" sono dettati dal buon senso..se vanno contro i miei "ovviamente" sono dei deficenti
luca2014110 Maggio 2011, 11:22 #10

E gli online store?

Mi stavo chiedendo cosa accadrà agli online store, tipo iTunes. Fino ad oggi ogni app scaricata e, da poco tempo, ogni contenuto aggiuntivo, si pagano attraverso il proprio account ad iTunes su carta di credito.
A parte per le app, dove non credo cambierà nulla, per i contenuti aggiuntivi, potrebbe arrivare di nuovo un cambio di regime.
Ad es. se per abbonamenti a riviste di cui ho l'app gratuita, devo oggi passare per iTunes, un domani potrei non doverlo fare, pagando direttamente col mio "numero di tel." = meno introiti per iTunes. E' giusto?
E poi, un'altra domanda: se acquisto da un dispositivo non dotato di numero telefonico (ad es. tablet) c'è in più la password? Beh, ma perchè non metterla allora anche da cellulare? E' più sicuro.

Grazie.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^