WiMAX e 3G, la connettività wireless secondo Intel

WiMAX e 3G, la connettività wireless secondo Intel

Intel svela le intenzioni per gli anni 2005-2006 circa l'implementazione di tecnologie di comunicazione wireless nella prossima piattaforma Centrino Sonoma

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:03 nel canale TLC e Mobile
Intel
 

Intel ha dichiarato nella scorsa settimana i piani per spingere tecnologie avanzate per la connettività dei computer portatili nel corso del 2005-2006. La compagnia ha sottolineato l'intenzione di voler implementare la tecnologia 3G o la connettività WiMAX nella prossima generazione della piattaforma Centrino.

Le considerazioni dalle quali parte Intel sono molto semplici: la connettività ha cambiato il modo di utilizzare il PC nella vita di tutti i giorni e, attualmente, non molti utenti sono interessati ai sistemi sprovvisti di connessione ad Internet. Per molti, inoltre, inizia a stare stretto il fatto che tramite WiFi ci si possa collegare solo da hot-spot e che la connettività GPRS consente velocità di comunicazione ridotte.

Intel ha quindi pensato di dotare i prossimi portatili con la tecnologia G3 e/o WiMAX. Quest'ultima dovrebbe permettere una connessione a 70Mb/s nel raggio di circa 50 chilometri attorno all'access point. 3G è invece la tecnologia di comunicazione di recente introduzione nel campo della telefonia mobile che, a livello teorico, permette una connessione alla rete di 2Mb/s, velocità che dipende strettamente dalle condizioni del network.

La tecnologia WiMAX è proposta in modo insistente da due giganti del settore: Intel e Nokia. 3G è uno standard di industria supportato dalla quasi totalità delle compagnie impegnate in questo campo.

Le dichiarazioni rilasciate nella scorsa settimana sottolineano ulteriormente l'importanza che Intel attribuisce alle connessioni Wireless. Già durante le dichiarazioni relative alle caratteristiche della prossima piattaforma Centrino Sonoma, Intel ha assicurato che questa supporterà tutti gli standard Wi-Fi disponibili (802.11 a/b/g), oltre ai piani per l'integrazione di Bluetooth e Wireless USB.

Fonte: Xbitlabs

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
vink18 Maggio 2004, 10:46 #1
50 Chilometri a 70 Mb/s!!!!
Quando arriva?????
Speriamo solo che le compagnie che l'adotteranno non speculino troppo sulle tariffe... Potrebbe funzionare (a livello commerciale, intendo) solamente se si facesse una tariffa tipo flat ADSL.
Non mi pare che al momento la navigazione 3G attecchisca molto... credo si arrivi a pagare più di un euro a MB, e a questi prezzi chi si collega????
DioBrando18 Maggio 2004, 10:53 #2
l'ho scritto da qlc altra parte...se prima non vengono codificati standard che elevino il livello di sicurezza se non al cavo, molto vicino...in pochi investiranno sul wi-fi

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48209

alla faccia dei due prof che hanno sostenuto "l'802.11 contiene delle specifiche di sicurezza già al loro interno"

certo come no

per non parlare poi del WEP
pinius18 Maggio 2004, 14:04 #3
Ma se nn erro ne ho di questi ultimi giorni che hanno trovato un buco nella sicurezza WIFI??

se trovo l'articolo ........ faccio un altro post!
lucusta18 Maggio 2004, 15:34 #4
3G e' la famiglia di standard a cui appartiene anche UMTS, percio' gia' oggi e' usato ed usabile tranquillamente;
con UMTS P1 si arriva a 144 Mbit/s ( e' per quello che si pubblicizava UMTS come circa una ISDN a doppio canale), per la funzionalita' totale in mobile, e si sale fino a 2Gbit/s per postazioni semovnti o fisse con raggi maggiori, in fase2 credo che porteranno qualcosa di piu', anche perche' si stanno aprendo le frequenze lasciate libere sulle bante VHF televisive; ecco perche' dal 2006 la TV sara' solo digitale, per far posto alla telefonia mobile, che no ha piu' frequenze.
Come standard di comunicazione e' un protocollo ad IP, piu' o meno come c'e' in internet, ma con sicurezza incrementata in intestazione (sul quale diffidano in molti).
Percio' non mi pare che stiano proponendo una cosa nuova, ma solo che la stanno adottando..
logico che ipv6 diventera' di rigore, visto l'aumento generale di utenze, e visto che vogliono mettere sotto IP anche lavatrici, frigoriferi e automobili (come alcuni esempi sporadici in domotica e in altre scenze hanno fatto preventivare).. sai che traffico!
lucusta18 Maggio 2004, 15:37 #5
e vai! ho battuto il record di orrori d'ortografia in un solo post! e' evidente la mia astinenza al sonno?
^TiGeRShArK^18 Maggio 2004, 17:31 #6
e mi sa ke hai pure sballato con le unità di misura...
l'u,ts attuale dovrebbe fornire velocità fino a 384 kbit/s e 2Mbit/s come velocità teorica massima (MOLTO teorica)...
lucusta18 Maggio 2004, 21:09 #7
dico giusto o dico bene? Kbit non Mbit (magari!)
per il resto, in effetti 144Mbit/s e' la banda dedicata ai puri mobile, ossia ai telefonini, che sono ad alta mobilita', con ponti radio dedicati e raggi di una manciata di kilometri dal ponte fisso, 384Kbit/sec e' la banda per le postazioni semi fisse (mezzi che da fermi fanno da ponte radio con una decente antenna), con raggio di decine di Km, mentre i 2Mbit/s sono teoricamente assicurati a veri e propri ponti radio moventi (tipo camioncino con antenna da 10 metri montata sul tetto), fissi, ma all'occorrenza riposizionabili.
e logicamente in quel caso si usano anche le frequenze piu' basse, e percio' piu' disturbate, oltre che a piu' corto raggio, avendo grandi potenze erogate per qualche decina di Km, ma logico che a maggior distanza la banda utile si assottigli parecchio, e poi dipende dal traffico..
e poi c'e' sempre da dire che le intestazioni sono sì criptate, ma tutti le possono captare..
atomo3719 Maggio 2004, 03:51 #8
con un raggio di 50 chilometri inizia ad essere sempre più labile il confine tra rete wireless e telefonia mobile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^