offerte prime day amazon

40 milioni di euro di investimenti è l'impegno di Microsoft per i partner in Italia

40 milioni di euro di investimenti è l'impegno di Microsoft per i partner in Italia

I partner sono il veicolo ideale per portare innovazione ai clienti, e il cloud è il grande abilitatore di questa trasformazione. Il mercato italiano del cloud vale 2 miliardi di dollari e cresce a ritmi importanti

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Mercato
Microsoft
 

40 milioni di Euro: è l'impegno di Microsoft in Italia per supportare l'ecosistema dei partner. E' un incremento del 60% rispetto allo scorso anno fiscale e si tratta di uno sforzo "mai compiuto prima" come sottolinea Fabio Santini, Direttore della nuova divisione Partner e PMI di Microsoft Italia. "Aiutare i partner vuol dire aiutare noi stessi" prosegue Santini, evidenziando come proprio l'ecosistema dei Partner contribuisce al 95% del fatturato business della società, con il Cloud Computing di Microsoft che cresce in Italia del 70% anno su anno.

Aiutare i partner vuol dire, anzitutto, formazione: più del 50% dell'investimento è infatti dedicato all'organizzazione di webinar, corsi, realizzazione di materiale di supporto e via discorrendo. Vieri Chiti, Small Medium Business Sales Director, chiarisce il valore di questo impegno: "Solo attraverso i webinar ogni anno formiamo tra le 6 e le 7 mila persone".

Un'altra iniziativa, tutta nuova, a supporto dei Partner è il Cloud Enablement Desk: si tratta di una sorta di concierge intelligente in cui i Partner possono trovare informazioni utili e guideline per eccellere nel business. Per 6 mesi si potrà essere affiancati da uno specialista che aiuterà a scoprire modelli e standard per meglio competere sul mercato, con la possibilità di organizzare piani di formazione personalizzati. In questo Microsoft si occuperà inoltre di fungere da catalizzatore dell'incontro di domanda e offerta, segnalando i migliori partner per competenze specifiche così che le aziende che vogliono dedicarsi ad un percorso di innovazione siano in grado di individuare più facilmente il partner che meglio soddisfa le esigenze. L'iniziativa, del tutto gratuita, è indirizzata alle oltre 10 mila organizzazioni che in Italia fanno parte del Microsoft Partner Network.

Del resto l'ecosistema dei partner è oggi protagonista di una profonda trasformazione che li porterà ad essere non più dei semplici "transatori" di licenze, ma interlocutori in grado di offrire al cliente soluzioni differenziate e su misura. Una trasformazione resa possibile dal cloud e che permette di creare più valore per i partner stessi e per i loro clienti. E più il cliente è piccolo, più ha bisogno di un partner che si possa far carico di gestire tutto l'aspetto dell'innovazione fornendo una soluzione completa. D'altro canto il partner riesce in questo compito se dall'altra parte esiste un interlocutore unico con cui poter dialogare per tutte le risorse e le tecnologie di cui ha bisogno: "I nostri competitor hanno proposte valide su ambiti verticali ma nessuno ha una completezza d'offerta come quella che Microsoft è in grado di proporre" sottolinea Santini.

"Non esiste miglior momento per diventare Partner Microsoft. Il mercato italiano del cloud vale 2 miliardi di euro e cresce a ritmi importanti: fra tre anni avrà bisogno di un canale molto più grande di quanto esiste ora" conclude Santini. Se ne parlerà certamente alla Microsoft Digital Week, in programma dal 12 al 18 marzo prossimi dove i partner di Microsoft saranno protagonisti e metteranno a disposizione di aziende e professionisti le loro competenze e best practice sul valore della trasformazione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^