Apple, la trimestrale è ancora da record: ma per Wall Street non è abbastanza

Apple, la trimestrale è ancora da record: ma per Wall Street non è abbastanza

L'ultimo trimeste fiscale 2018 consacra un anno da record per la Mela, che oltre ad iPhone può godere del giro d'affari spaventoso dei suoi servizi: store digitali, Apple Pay ed Apple Care. Ma le previsioni del prossimo trimestre sono improntate alla cautela, e il mercato non apprezza

di pubblicata il , alle 10:21 nel canale Mercato
Apple
 

Nel corso della serata di ieri Apple ha annunciato i risultati del quarto trimestre fiscale 2018, conclusosi il 29 settembre scorso. La società di Cupertino ha registrato un fatturato trimestrale di 62,9 miliardi di dollari, che rappresenta una crescita del 20% rispetto allo stesso trimestre di un anno fa. L'utile netto trimestrale è di 14,12 miliardi di dollari, che corrisponde ad un utile per azione di 2,91 dollari, in crescita del 41% rispetto al quarto trimestre dell'anno fiscale 2017.

"Siamo entusiasmati nel registrare un altro trimestre da record che completa un fantastico anno fiscale 2018, l'anno in cui abbiamo consegnato il nostro 2 miliardesimo dispositivo iOS, celebrato i 10 anni di App Store e raggiunto i più elevati fatturato e utili nella storia di Apple. Negli ultimi due mesi abbiamo portato grandi novità ai nostri clienti tramite nuove versioni di iPhone, Apple Watch, iPad e Mac e anche con i nostri quattro sistemi operativi, e facciamo l'ingresso nella stagione delle festività con la più robusta linea di prodotti e servizi di sempre" ha commentato Tim Cook, CEO di Apple.

A brillare, come accade da vari trimestri, sono le attività che Apple categorizza genericamente come "Servizi" e che includono tutto ciò che gravita attorno agli store digitali, ad Apple Care e ad Apple Pay: il fatturato ammonta a 10 miliardi di dollari, con una crescita del 27% rispetto ai 7,9 miliardi di dollari dello stesso trimestre di un anno fa. Rimangono sostanzialmente stabili in termini di volumi le vendite di iPhone, che però generano un fatturato in crescita del 29% pari a 37,18 miliardi di dollari e che da solo costituisce quasi il 60% del fatturato trimestrale. Calo di iPad, come accade da svariati trimestri, mentre per i sistemi Mac si registra un calo del 2% nei volumi ma una crescita del 3% nel fatturato.

"Abbiamo concluso un anno da record con il nostro miglior trimestre di settembre mai registrato, crescendo a doppia cifra in ogni regione geografica. Abbiamo stabilito il record trimestrale per iPhone e gli indossabili e il record di tutti i tempi per i servizi e per i Mac. Abbiamo generato 19,5 miliardi di dollari di flusso di cassa operativo e restituito oltre 23 miliardi di dollari agli azionisti in forma di dividendi e riacquisto di azioni nel trimestre di settembre, portando il nostro capitale restituito nell'anno fiscale 2018 a quasi 90 miliardi di dollari" sono invece le parole di Luca Maestri, CFO della Mela.

Per il prossimo trimestre Apple prevede un fatturato compreso tra gli 89 e i 93 miliardi di dollari, ed un margine lordo compreso tra il 38% e il 38,5%: stime che non sono piaciute a Wall Street, ritenute troppo caute (lo scorso anno il fatturato registrato fu di 88,29 miliardi di dollari) per il trimestre tradizionalmente più forte dell'anno ovvero quello delle vendite per le festività natalizie e di fine anno. Il titolo AAPL, nonostante la trimestrale record, ha subito accusato il colpo nelle contrattazioni after-hour arrivando a cedere fino al 7,5% rispetto al prezzo di chiusura ufficiale della seduta di ieri. Ma a Wall Street non è piaciuto anche il fatto che dal prossimo trimestre Apple non comunicherà più il dettaglio sui dati di vendita delle singole categorie di dispositivi, con una scelta di comunicazione destinata a far discutere.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

57 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
elgabro.02 Novembre 2018, 10:58 #1
Quindi l'iphone x ha venduto bene, almeno come il 7, alla faccia dei gufi.

Però non in Italia, ne ho visti pochissimi in giro.
MiKeLezZ02 Novembre 2018, 11:04 #2
nonostante la trimestrale record, AAPL ha subito accusato il colpo nelle contrattazioni after-hour arrivando a cedere fino al 7,5% rispetto al prezzo di chiusura ufficiale della seduta di ieri
Ovvio. Tutti i settori merceologici Apple vendono meno.
Si sono salvati solo perché hanno aumentato i prezzi e i consumatori Apple sono stati disposti a farsi mungere anche con tali prezzi rialzati.
Ma prima o poi anche le mucche finiscono il latte - e saranno dolori per gli azionisti.
Chi è più furbo lo sa e ha portato via un po' di azioni, ecco perché il ribasso.
AlexSwitch02 Novembre 2018, 11:15 #3
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Ovvio. Tutti i settori merceologici Apple vendono meno.
Si sono salvati solo perché hanno aumentato i prezzi e i consumatori Apple sono stati disposti a farsi mungere anche con tali prezzi rialzati.
Ma prima o poi anche le mucche finiscono il latte - e saranno dolori per gli azionisti.
Chi è più furbo lo sa e ha portato via un po' di azioni, ecco perché il ribasso.


Infatti... e il segnale più chiaro è arrivato dal settore Mac, nonostante le novità ( care ) di questo 2018. E visto l’andazzo le cose non miglioreranno....
Gyammy8502 Novembre 2018, 11:20 #4
Non si dovrebbe dire il miglior trimestre di settembre di sempre?
Da dove viene fuori quel mai registrato?
Sto CFO non mi convince...
Speriamo sappia fare almeno un caffè stellare
Ginopilot02 Novembre 2018, 11:22 #5
Originariamente inviato da: elgabro.
Quindi l'iphone x ha venduto bene, almeno come il 7, alla faccia dei gufi.

Però non in Italia, ne ho visti pochissimi in giro.


Io invece ne ho visti davvero tanti di X. Ormai il mercato e' saturo, non c'e' molto margine di crescita ormai se non aumentando i margini. Cosa che solo apple puo' permettersi.
aqua8402 Novembre 2018, 11:25 #6
si si... li vedo proprio gli azionisti scappare da Apple...
elgabro.02 Novembre 2018, 11:28 #7
Originariamente inviato da: Ginopilot
Io invece ne ho visti davvero tanti di X. Ormai il mercato e' saturo, non c'e' molto margine di crescita ormai se non aumentando i margini. Cosa che solo apple puo' permettersi.


io invece ne ho visti pochi ma molto pochi. Però se gli utenti apple cambiano il telefono a ogni nuovo modello, della saturazione del mercato ad Apple frega ben poco.
Mparlav02 Novembre 2018, 11:29 #8
In futuro non dichiareranno più i dati sulle vendite dei singoli prodotti, limitandosi a fatturato ed utili.
Questo è uno dei motivi della discesa in after hours, nonostante gli eccellenti risultati finanziari.
Finchè regge la strategia di prezzi e margini superiori, a fronte di vendite "piatte", non fa' una piega, dal loro punto di vista.
Hanno venduto 46M di iPhone, gli stessi dell'anno scorso.
elgabro.02 Novembre 2018, 11:32 #9
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Ovvio. Tutti i settori merceologici Apple vendono meno.
Si sono salvati solo perché hanno aumentato i prezzi e i consumatori Apple sono stati disposti a farsi mungere anche con tali prezzi rialzati.
Ma prima o poi anche le mucche finiscono il latte - e saranno dolori per gli azionisti.
Chi è più furbo lo sa e ha portato via un po' di azioni, ecco perché il ribasso.


Queste mucche da mungere il latte a quanto pare non finisce, almeno per l'X, vedremo per il Xs, che secondo me sarà poco appetibile per via del 5G. chi caxxo è il fesso che va a spendere 1800€ per un telefono che il prossimo anno è da buttare.
Gyammy8502 Novembre 2018, 11:35 #10
Originariamente inviato da: Mparlav
In futuro non dichiareranno più i dati sulle vendite dei singoli prodotti, limitandosi a fatturato ed utili.
Questo è uno dei motivi della discesa in after hours, nonostante gli eccellenti risultati finanziari.
Finchè regge la strategia di prezzi e margini superiori, a fronte di vendite "piatte", non fa' una piega, dal loro punto di vista.
Hanno venduto 46M di iPhone, gli stessi dell'anno scorso.


Aumentando de 20% il prezzo si garantiscono fatturati crescenti in maniera lineare, tanto l'utenza è quella, fidelizzata al massimo
Se entri non esci, se sei fuori non entri.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^