Chiusura d'anno positiva per NVIDIA; le rese a 28nm preoccupano

Chiusura d'anno positiva per NVIDIA; le rese a 28nm preoccupano

L'esercizio fiscale 2012 di NVIDIA si chiude in positivo rispetto al precedente, benché il quarto trimestre non sia stato così brillante. Nel frattempo l'azienda americana lascia emergere problemi nelle rese produttive a 28 nanometri per le GPU della famiglia Kepler

di pubblicata il , alle 12:30 nel canale Mercato
NVIDIA
 

NVIDIA ha reso disponibili i propri risultati finanziari per il quarto trimestre dell'esercizio fiscale 2012, chiuso alla fine del mese di Gennaio. L'azienda ha totalizzato un fatturato di 953,2 milioni di dollari USA, in calo del 10,6% rispetto al trimestre precedente ma in aumento del 7,5% se confrontato con gli 886,4 milioni dello stesso periodo dell'esercizio precedente.

La risultante è stata quella di aver registrato un utile di 116 milioni di dollari per il quarto trimestre dell'esercizio fiscale 2012, in calo rispetto ai 178,3 milioni del terzo trimestre e ai 171,7 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Valori positivi quindi per i 3 mesi appena trascorsi, ma che sono inferiori rispetto a quanto registrato in precedenza. Alla base di questo risultato, come del resto è vero per molte altre aziende impegnate nel settore, la contrazione nella domanda di PC causata dalla ridotta disponibilità di hard disk sul mercato.

Nel corso dell'intero esercizio 2012 l'azienda americana ha raggiunto un incremento del fatturato pari al 12,8%, toccando la soglia di 4 miliardi di dollari. Il margine operativo lordo secondo i criteri GAAP ha raggiunto il 51,4%, in aumento di ben 11,6 punti, mentre l'utile netto è stato pari a 581,1 milioni di dollari, di fatto raddoppiato rispetto a quello dell'esercizio fiscale precedente.

Le stime per il primo trimestre fiscale 2013 prevedono un fatturato compreso tra 900 e 930 milioni di dollari USA. Nel corso della conferenza stampa di commento ai risultati finanziari NVIDIA ha evidenziato come le attuali rese produttive con tecnologia produttiva a 28 nanometri, utilizzata per le future GPU della famiglia Kepler, siano inferiori alle aspettative. Questo, assieme alle ripercussioni della carenza di hard disk nel mercato a seguito delle inondazioni in Thailandia, porterà ad una contrazione del margine operativo lordo per il trimestre in atto.

Al momento attuale NVIDIA utilizza con il proprio fornitore TSMC una politica di prezzo basata sull'acquisto di wafer, non di chip effettivamente funzionanti. Rese produttive inferiori alle stime, quello che lamenta NVIDIA, implicano quindi con questo tipo di contratto un aumento dei costi di produzione per NVIDIA con conseguenti ripercussioni in termini di margine operativo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
brattak17 Febbraio 2012, 13:06 #1
Originariamente inviato da: Veradun
Non sono le rese del processo, sono le rese del chip Kepler su quel processo.

AMD non ha nessun problema di rese, quindi non è un problema generale del processo ma del chip che nvidia ci vuole produrre.


si poi ne parliamo quando esce......
david-117 Febbraio 2012, 13:17 #2
Nel corso della conferenza stampa di commento ai risultati finanziari NVIDIA ha evidenziato come le attuali rese produttive con tecnologia produttiva a 28 nanometri, utilizzata per le future GPU della famiglia Kepler, siano inferiori alle aspettative. [b][color=red]Questo, assieme alle ripercussioni della carenza di hard disk nel mercato a seguito delle inondazioni in Thailandia, porterà ad una contrazione del margine operativo lordo per il trimestre in atto.[/b][/color]

Sta storia oramai la usano tutti, tra poco la troveremo anche nelle merendine del Mulino Bianco....
CrapaDiLegno17 Febbraio 2012, 14:29 #3
Originariamente inviato da: "
AMD non ha nessun problema di rese, quindi non è un problema generale del processo ma del chip che nvidia ci vuole produrre.

Ma tu che ne sai? Visto il numero di schede 7xxx sul mercato non direi che AMD è immune al problema. E non sappiamo quanto questo lancio anticipato sui tempi gli costi.
Anzi sì, visto il costo delle soluzioni 77xx.

E poi, all'infuori di AMD che deve forzare la mano per poter vendere le proprie soluzioni non proprio performanti, quali altre aziende che hanno in cantiere da mesi processori a 28nm hai visto in giro?
Non c'è solo nvidia... tutti i produttori di SoC ARM a 28nm per ora sono ancora nel limbo. Anche questo è colpa dei loro chip?
anac17 Febbraio 2012, 14:45 #4
Originariamente inviato da: Veradun
Non sono le rese del processo, sono le rese del chip Kepler su quel processo.

AMD non ha nessun problema di rese, quindi non è un problema generale del processo ma del chip che nvidia ci vuole produrre.


GF ha rese minori di tsmc pero agli arabi non importa e vendono in perdita
calabar17 Febbraio 2012, 14:52 #5
@anac
Secondo wiki, la serie 7000 a 28nm è prodotta da TSMC.

In ogni caso sarebbe il caso di smetterla con queste guerre tra fanboy basate sul nulla.
Per ora Nvidia dichiara problemi di resa, mentre le schede AMD sono sul mercato.
Se qualcuno ha notizie certe di problemi di resa per AMD posti la fonte invece di supporre.

Del resto con chip più grossi mi pare che non sia così strano presupporre più difficoltà di produzione per nvidia.
CrapaDiLegno17 Febbraio 2012, 15:12 #6
@calabar
I SoC ARM sono decisamente più piccoli di qualunque GPU eppure non ve n'è ancora uno sul mercato. I primi ad arrivare saranno quelli di Samsung... fatti dalle loro fabbriche.
Quindi il discorso non è se vi sono problemi di resa. Tutti gli indizi, oltre che qualche report di analisti ferrati nel settore, portano a dire che ci sono. Il problema vero è sapere quanto costano queste GPU a AMD. Visti i prezzi e le quantità sul mercato sembra davvero tanto. Forse troppo. Quando il prezzo scenderà è perché il processo a 28nm renderà meglio. E a quel punto entreranno anche i concorrenti in campo.
Uscire in anticipo con questi prezzi tanto per dire "primo!" mi sembra davvero ridicolo.

Però la gente si ricorderà che AMD è stata prima (ma il resoconto del quadrimestre sarà un altro buco nero per AMD... ma al fanboy questo non importa).
Dhemon17 Febbraio 2012, 15:20 #7
Se non ho capito male o sono male informato sia Nvidia che AMD infornano dallo stesso "panettiere" quindi credo che i verdi stiano aspettando che tutto funzioni alla perfezione prima di dare la mazzata decisiva.
CrapaDiLegno17 Febbraio 2012, 16:24 #8
Non ho capito.
Se TSMC ha capacità limitata (e questo è noto) come può AMD sperare lanciare le proprie schede mainstream?
Allora torniamo al punto che AMD sta facendo un azzardo per uscire prima. Ma solo di facciata, dato che non ha la possibilità di produrre sufficienti schede che il mercato gli richiede. E ancora, non sappiamo quanto costi ad AMD questo azzardo (ovvero quali siano le sue rese). Però i costi alti delle GPU prodotte le vediamo. A parte Tahiti che compete con la fascia altissima (e quindi si può permettere prezzi fuori dalla ragione finché nvidia non abbassa i suoi) le schede mainstream sono fuori mercato anche in confronto alle stesse vecchie schede di AMD. Allo stesso prezzo di una 77xx compri una 68xx che va decisamente di più.
Io prevedo un bel buco profondo alla fine di questo trimestre. Poi vedremo.
Per intanto, il fatto che nvidia non abbia abbassato il prezzo delle sue schede significa che sa che AMD non può competere per volumi e costi e quindi tanto vale non fare nulla. Come fosse un paper launch.

NoKtd17 Febbraio 2012, 16:44 #9

che confusione....

Global Foundries (nata da un investimento della ATIC di Abu Dhabi, e da una costola di AMD, ha completato nel 2011 la costruzione della Fab 8 dedicata proprio alla stampa GPU a 28 nm) e' il principale produttore per AMD/ATI, ma produce anche NVIDIA, ARM, Broadcom, Nvidia, Qualcomm, STMicroelectronics e Texas Instruments.

TSMC (che completera' la costruzione della Fab 15 adibita alla produzione da 40 a 20 nm solo a marzo 2012) invece produce in massa per NVIDIA, Applied Micro Circuits Corporation, Qualcomm, Altera, Broadcom, Conexant, Marvell, ATI e VIA.

ergo il vincolo maggiore di NVIDIA e' TSMC non ancora pronta a produrre in massa a 28 nm, a differenza di Global che gia' lo e'...
altro che ATI vende sotto costo...
cio' pero' non va ad intaccare le prestazioni delle schede ma solo un'uscita posticipata sul mercato, che potrebbe tradursi in una migliore ottimizzazione del prodotto rispetto ad AMD, secondo me con questo fare sfalsato NVIDIA e ATI uccidono un po il il calo prezzi..
calabar17 Febbraio 2012, 17:22 #10
NoKtd
Trovami per cortesia una fonte affidabile e definitiva che dica che GF produce le schede per AMD, perchè io trovo solo conferme del fatto che è TSMC a produrle.
GF produce i processori per AMD, ma anche a questa informata, per le schede video AMD si è appoggiata a TSMC, esattamente come Nvidia.

Che io ricordi AMD ha prodotto le schede usando un processo non HP di STSMC, a differenza di quanto vuole fare Nvidia, ma il processo HP non è ancora pronto.

CrapaDiLegno
AMD ha un chip più piccolo, più facile da produrre.
AMD ha un alto margine, perchè Nvidia al momento non ha un prodotto davvero competitivo.
AMD in passato ha sempre avuto rese migliori perchè ha inserito elementi ridondanti nel chip, cosa che Nvidia non faceva (probabilmente perchè avrebbe ingrandito ancora di più chip enormi).

Se questo scenario si ripete anche questa volta, allora semplicemente AMD è in grado di mandare sul mercato il proprio prodotto e nvidia non ancora.
Stai sicuro che AMD non lo fa per la gloria (altrimenti si metterebbe a produrre chip più grandi per avere lo scettro prestazionale, cosa che ha deciso di non fare per avere migliori rese produttive), lo fa perchè arrivare prima sul mercato porta ad u chiaro vantaggio competitivo.

Non voglio fare una difesa di AMD (che a mio parere non ne ha bisogno, e non certo da parte mia), ma mi pare che i fatti siano quelli riportati (avvisatemi se ho sbagliato qualcosa).

PS: il fatto che nvidia non abbia abbassato non significa certo che AMD non possa competere in volumi. Significa solo che AMD ha piazzato i suoi chip ad un prezzo che non impone ad Nvidia il ribasso.
I motivi per cui l'ha fatto possono essere tanti: produzione ridotta, come appunto dicevi, oppure volontà di massimizzare i margini vendendo il prodotto ad un certo prezzo, o magari nvidia semplicemente vende abbastanza bene anche a quei prezzi, ...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^