Dopo 6 anni le vendite di PC ritornano a crescere: +2,7% nel secondo trimestre

Dopo 6 anni le vendite di PC ritornano a crescere: +2,7% nel secondo trimestre

Nel corso del secondo trimestre 2018 le vendite di PC hanno registrato una crescita rispetto ai 12 mesi precedenti: resta da capire se questo sia un segnale del momento o un cambio di direzione più strutturato

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Mercato
DellLenovoHP Inc.AppleAcer
 

Mercato dei PC in controtendenza? Questo è il segnale che congiuntamente Gartner e IDC comunicano al mercato con le proprie più recenti analisi: nel corso del secondo trimestre 2018 le vendite di PC hanno registrato un dato positivo rispetto al corrispondente periodo dell'anno scorso, risultato al quale si è giunti per la prima volta da 6 anni a questa parte.

Gartner stima un +1,4%, mentre IDC riporta un più ottimistico +2,7%: per entrambi gli istituti di analisi la direzione è in ogni caso chiara e vede il mercato dei PC in ripresa per quanto ci sia ancora moltissima strada da percorrere prima di arrivare ai fasti di un tempo.

A trainare le vendite la domanda proveniente dal settore business, con alcune nicchie specifiche che hanno registrato risultati molto interessanti. Sono quelle ben note a chi segue il settore: dispositivi ibridi e PC gaming continuano a crescere nelle vendite, con in generale uno spostamento degli utenti verso dispositivi di categoria premium.

E' interessante segnalare come, secondo IDC, la crescita di mercato sia stata trainata dai top 5 produttori, capaci di raccogliere circa il 77% del totale delle vendite nel corso del secondo trimestre 2018. Queste aziende, complici i volumi superiori rispetto ai concorrenti, sono quelle che riescono a mettere in atto migliori economie di scala e per questo motivo registrare i migliori risultati.

HP Inc mantiene la prima posizione, seguita a breve distanza da Lenovo e da Dell. Apple si posiziona al quarto posto della classifica, mentre Acer chiude la top 5. Sono proprio i primi 3 produttori quelli che, nel periodo di riferimento, sono stati capaci di incrementare le proprie vendite della quota maggiore. I restanti produttori, capaci di raccogliere messi assieme il 22,3% delle vendite, hanno invece registrato un calo del 7,3% nel periodo di riferimento.

Buoni segnali quindi dal secondo trimestre 2018, ma questo non basta ancora per decretare la definitiva ripresa del mercato dei PC. Sarà necessario analizzare l'andamento dei prossimi due trimestri del 2018 per capire se questo risultato sia stato limitato al secondo trimestre o possa rappresentare un punto di partenza continuativo per il ritorno alle vendite dei PC sui volumi degli anni migliori.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ethan8613 Luglio 2018, 12:51 #1
pc desktop 4ever
Wikkle13 Luglio 2018, 13:34 #2
la tendenza della maggioranza è avere un device che li permetta di usare WhatsApp e Facebook… in questo caso uno smartphone o tablet, per loro va benissimo. Di tutto il resto non sanno nemmeno l'esistenza o semplicemente non gli interessa.

Peccato che con quei device ci fai ben poco..
tallines13 Luglio 2018, 13:45 #3
Ottimo sempre piaciuti i dispositivi fissi .
Eress13 Luglio 2018, 14:20 #4
Quando sembrava finita l'era dei PC, dissi che prima o poi la tendenza sarebbe cambiata, alla lunga la superiore potenza e versatilità rispetto ai dispositivi mobili emergono sempre.
randorama13 Luglio 2018, 15:15 #5
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://pro.hwupgrade.it/news/merca...stre_77034.html

Nel corso del secondo trimestre 2018 le vendite di PC hanno registrato una crescita rispetto ai 12 mesi precedenti: resta da capire se questo sia un segnale del momento o un cambio di direzione più strutturato

Click sul link per visualizzare la notizia.

2 e pochi rotti %.
senza un trend positivo di almeno altri 2 trimestri è il classico rimbalzo del gatto morto.
o beh, chissenefrega, dopo tutto
Stefano Landau13 Luglio 2018, 16:35 #6

Penso sia normale.

Amd era quasi morta e non metteva in commercio nulla che si avvicinava ad Intel.
Intel trovandosi senza concorrenti si è addormentata ed ha spaziato in altri campi tralasciando un po' troppo le CPU.

Risultato in 6 o 7 anni hanno fatto solo operazioni di ritocco minime. Quando ero abituato a cambiare il pc ogni 3-5 anni ed avere almeno 4 o 5 volte le prestazioni di prima, ora dopo 6 o 7 anni ho poco più che un raddoppio.......

Mi tengo il pc vecchio!

Ora AMD ha tirato fuori qualche buon prodotto ed intel ha dovuto correre ai ripari essendo impreparata però sul processo produttivo. Si ostina a ritoccare il 14 nm passato a 14nm +++ (assurdo.....) io sto aspettando un core i7 8 core a 10 nm (o a questo punto anche a 7) per cambiare il pc...

In ogni caso sta riprendendo la concorrenza tra AMD ed Intel, la conseguenza è l'uscita di prodotti innovativi dall'altra parte e finalmente il mercato può riprendere a crescere!
Maxt7515 Luglio 2018, 02:15 #7
In tutto questo, lo sterminato numero di utenti che se lo fanno da sé, senza comprarselo assemblato, ma pezzo per pezzo...dove entrano ?
Come si fa a stilare una ripresa o meno, se non vengono conteggiate le milionate di unità separate vendute che andranno a comporre futuri PC ?
Wikkle15 Luglio 2018, 11:07 #8
Originariamente inviato da: Maxt75
In tutto questo, lo sterminato numero di utenti che se lo fanno da sé, senza comprarselo assemblato, ma pezzo per pezzo...dove entrano ?
Come si fa a stilare una ripresa o meno, se non vengono conteggiate le milionate di unità separate vendute che andranno a comporre futuri PC ?


In effetti, hai perfettamente ragione.
Statistiche completamente inutili...
unnilennium15 Luglio 2018, 11:13 #9
credo l'incrementosia dovuto ai notebook, che sono la fetta più grossa del mercato, i fissi ormai sono una piccolissima parte, e gli assemblati non li conteggiano proprio... th
Ago7215 Luglio 2018, 11:35 #10
Il percato dei PC è sempre più legato al mercato business (dal libero professionista alla grande corportation). In un momento di espansione dell'economia come in questo momento, secondo me è abbastanza fisiologico un espansione del mercato dei PC.
Poi come è stato già detto, il mercato consumer è ormai sempre più orientato allo smartphone/tablet.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^