Foxconn offre 866 milioni di dollari per acquisire Belkin

Foxconn offre 866 milioni di dollari per acquisire Belkin

Il produttore contrattista taiwanese potrebbe presto aprirsi direttamente al mercato consumer, facendo seguito alla volontà di diversificare il proprio giro d'affari

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Mercato
Foxconn
 

Foxconn, il grande produttore contrattista taiwanese noto ai più per essere assemblatore degli iPhone di Apple (oltre che di numerosissimi altri dispositivi elettronici come ad esempio PlayStation 4 e Xbox One) diventerà presto proprietaria di uno dei marchi più noti nel mondo dell'accessoristica PC. La sussidiaria Foxconn Interconnect Technology ha infatti annunciato l'acquisizione di Belkin, tra l'altro proprietaria dei brand Linksys e Wemo.

Belkin è una società californiana sul mercato da 35 anni, molto nota al pubblico degli appassionati di tecnologia per il suo ampio catalogo di accessori per PC e per smarthpone, tra cui caricatori wireless, custodie per telefoni, dock per portatili e soluzioni di alimentazione per automobile. Nel 2013 Belkin aveva acquisito Linksys, anch'essa ben nota realtà, impegnata nella produzione e commercializzazione di router di rete per installazioni domestiche. Da qualche anno, inoltre, Belkin ha avviato il nuovo brand Wemo sotto il quale raccoglie soluzioni dedicate all'ambito smarthome.

Foxconn mette sul piatto 866 milioni di dollari liquidi per l'acquisizione. L'accordo è soggetto all'approvazione dello US Committee on Foreign Investment, il che significa che non si può parlare ovviamente di "affare fatto": l'amministrazione Trump, che ha una visione particolarmente protezionista, ha già infatti bloccato le trattative tra Broadcom e Qualcomm per evitare che un'azienda statunitense finisca nelle mani di una realtà estera. Va pur detto che Foxconn ha promesso un investimento di 10 miliardi di dollari per la costruzione di una fabbrica in Wisconsin, operazione che potrebbe ben disporre l'amministrazione a dare il via libera all'accordo.

Da qualche tempo Foxconn sta cercando di diversificare i propri affari, proprio per non trovarsi esageratamente dipendente da iPhone: metà del suo giro d'affari è ora tenuto in piedi da Apple. L'acquisizione di Belkin rappresenterebbe un cambio di passo interessante per Foxconn che fino ad ora ha avuto ruolo di produttore/assemblatore "dietro le quinte". Tre brand consumer la metterebbero invece nella posizione di affacciarsi direttamente sul mercato rivolto all'utente finale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
san80d27 Marzo 2018, 13:31 #1
trump permettendo, linksys produce dispositivi di rete e wemo prodotti per la casa connessa ... c'e' tutto per palesare un richiamo alla "sicurezza nazionale"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^