Imagination Technologies firma la cessione ad una società d'investimenti cinese

Imagination Technologies firma la cessione ad una società d'investimenti cinese

Trovato un acquirente dopo l'abbandono di Apple. L'offerta è di circa 620 milioni di euro, ma la chiusura dell'accordo è condizionata da un'altra trattativa per la vendita della divisione MIPS

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:01 nel canale Mercato
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
campo8525 Settembre 2017, 20:35 #11
La questione è ancora più facile di leggere un brevetto. Apple ha il codice in chiaro della Gpu. Quindi chiaramente non si sviluppa una Gpu in uno/due anni. Che ci sia un infrangimento dei brevetti e quasi sicuro. Dimostrarlo è tutto un altro discorso. Ci sia stato poaching anche questo è lampante.
Andrew Heath senza dubbio ha adottato una politica chiaramente fallimentare. Ha fatto fallire una compagnia in due anni permettendosi di rifiutare una offerta di acquisizione da Apple.
Antonio2325 Settembre 2017, 20:58 #12
Originariamente inviato da: campo85
La questione è ancora più facile di leggere un brevetto. Apple ha il codice in chiaro della Gpu. Quindi chiaramente non si sviluppa una Gpu in uno/due anni. Che ci sia un infrangimento dei brevetti e quasi sicuro. Dimostrarlo è tutto un altro discorso. Ci sia stato poaching anche questo è lampante.
Andrew Heath senza dubbio ha adottato una politica chiaramente fallimentare. Ha fatto fallire una compagnia in due anni permettendosi di rifiutare una offerta di acquisizione da Apple.


non e' mica l'azienda di Andrew Heath (che tra l'altro e' CEO da poco piu' di un anno), se Apple voleva fare un'offerta la faceva sottoponendola agli azionisti.
campo8525 Settembre 2017, 23:09 #13
Chiaramente non è l'azienda di Andrew Heath, ma i rumor che Apple abbia considerato una acquisizione non mi sembrano così del tutto infondati. Poi le decisioni sono state prese dal CEO (è stato eletto dalla board per fare quello) e da una società di consulenza, la quale ha suggerito e fatto approvare la cessione di Pure ( che ora fattura milioni su milioni) e Imgworks. La board è la vecchia gestione hanno chiaramente le sue colpe per aver creato una situazione complicata, ma tutta la situazione è stata gestita in maniera veramente male.
Antonio2326 Settembre 2017, 00:09 #14
Originariamente inviato da: campo85
Chiaramente non è l'azienda di Andrew Heath, ma i rumor che Apple abbia considerato una acquisizione non mi sembrano così del tutto infondati. Poi le decisioni sono state prese dal CEO (è stato eletto dalla board per fare quello) e da una società di consulenza, la quale ha suggerito e fatto approvare la cessione di Pure ( che ora fattura milioni su milioni) e Imgworks. La board è la vecchia gestione hanno chiaramente le sue colpe per aver creato una situazione complicata, ma tutta la situazione è stata gestita in maniera veramente male.


mah, per sua stessa ammissione, apple parla regolarmente con i suoi OEM, ed ogni tanto si parla anche di possibili acquisizioni (cosa successa per esempio con PA semi). Le ultime voci risalgono a fine 2015, quando c'era ancora Yassaie. e' normale che il CEO e' stato poi eletto per gestire il dopo Apple, ed e' normale che l'unica soluzione sia la cessione (dopo aver dimezzato la capitalizzazione a causa degli annunci di Apple). Che la cessione di Pure sia un errore (per ben 15 milioni o qualcosa del genere!) mi sembra veramente poco plausibile, e' un business lontano dal core di Imagination, con basse prospettive di crescita ed estremamente di nicchia. Non so quanto fatturi, ma difficilmente posso immaginare "milioni su milioni". La situazione e' stata gestita nell'unica maniera possibile, ed e' cosi' per tutti i fornitori quasi esclusivi di Apple (mi viene in mente Cirrus Logic, per esempio).
campo8526 Settembre 2017, 09:23 #15
Dunque andando a memoria mi pare di ricordare che Houssein diede le dimissioni a febbraio 2015. La board diede incarico di CEO pro tempore ad Andrew un mese dopo. Il fatto più grave è che ( a detta di Apple ) imagination era stata notificata due anni prima della cessione nell'utilizzo dei prodotti Imagination ( c'era Houssein e credo sia questo il motivo delle dimissioni, forzate e volute dalla board a quanto si dice ). Che sia vero è da verificare, perché imagination afferma il contrario. In ogni caso tagliare un business che "non è core" non è molti vincente in una strategia di diversificazione che ti vuole rendere indipendente da Apple. In questo modo ti leghi ancora di più alle revenue derivate da Apple.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^