In arrivo un executive order di Trump a bloccare Huawei e ZTE

In arrivo un executive order di Trump a bloccare  Huawei e ZTE

Si aggrava lo scontro tra l'amminstrazione americana e le aziende asiatiche impegnate nel settore delle telecomunicazioni. Un executive order è in vista, con importanti conseguenze nella gara a 5G

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Mercato
HuaweiZTE5G
 

Si affaccia all'orizzonte un nuovo potenziale problema per Huawei e ZTE nel mercato nord americano: Reuters riporta indiscrezioni che vedrebbero il governo degli Stati Uniti intenzionato a bloccare completamente l'utilizzo di infrastrutture di telecomunicazione di aziende estere, tra le quali quelle sviluppate dalle cinesi Huawei e ZTE dal suolo americano.

Questo avverrebbe nel corso delle prime settimane del nuovo anno, per mezzo di un executive order del Presidente Trump. La motivazione dietro questa potenziale azione è ben nota: i timori del governo americano che Huawei e ZTE possano fornire informazioni sul traffico proveniente dalle proprie infrastrutture e in questo modo spiare i cittadini americani. Tale attività sarebbe coordinata con il governo cinese, alle quali le due aziende sarebbero legate.

Tanto Huawei come ZTE hanno già in passato dichiarato che i propri prodotti di telecomunicazioni non sono utilizzati per eseguire attività di spionaggio. I prodotti delle due aziende asiatiche sono utilizzati in numerosi sistemi di telecomunicazioni presenti sul territorio nord americano: non è chiaro al momento, qualora venisse emesso un ordine esecutivo in questa direzione, se le infrastrutture attualmente in uso debbano venir smantellate dai propri gestori e se questo possa portare loro a qualche sorta di compensazione economica per il danno subito.

A venir impattati da questo nuovo scenario sarebbero soprattutto i piccoli e numerosi carrier locali, che gestiscono le telecomunicazioni nelle zone rurali degli Stati Uniti. In queste aree l'adozione di soluzioni ZTE e Huawei è molto elevata, in quanto questi prodotti sono tipicamente proposti a przzi più concorrenziali rispetto a quelli comparabili di altri fornitori.

L'executive order al quale la Casa Bianca sarebbe al lavoro da svariati mesi impedirebbe più in generale alle aziende americane, attraverso il dipartimento del commercio, di acquistare infrastrutture di telecomunicazione da aziende estere. Huawei e ZTE non verrebbero in questo modo direttamente nominate dall'atto, ma è evidente che alla luce degli avvenimenti degli ultimi mesi sarebbero proprio queste due, tra le tante, a venir maggiormente colpite nelle proprie attività di business in nord America.

Questa iniziativa, qualora venga messa in atto, avrà sicuramente importanti ripercussioni sui piani di adozione di tecnologie 5G da parte dei carrier americani. Tanto Huawei come ZTE sono fortemente impegnate in questo settore, al pari del resto di molte altre aziende non asiatiche e tantomeno nord americane che a questo punto si ritroverebbero altrettanto impedite di intraprendere business con aziende americane.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sandro kensan28 Dicembre 2018, 10:56 #1
Ma perché non facciamo anche noi una normativa che impedisca alle aziende USA di telecomunicazioni di installare i loro apparati in Europa?
Ragerino28 Dicembre 2018, 11:10 #2
lol, considerando già il servizio mobile ridicolo che c'è negli US (rispetto all'Europa o altri paesi) questa sarebbe solo l'ennesima zappata sui piedi. Al di là dei costi ridicoli, in molte zone basta uscire di pochi km dall'abitato per non avere nemmeno il servizio gsm, non ci sono proprio ripetitori.
TigerTank28 Dicembre 2018, 11:42 #3
Lol...la Cina globalizza e l'America localizza.
Più che "America First" direi America che si isola sempre di più inimicandosi il resto del mondo.
E Putin se la ride alla grande sotto i baffi.
Gio2228 Dicembre 2018, 11:55 #4
Originariamente inviato da: Sandro kensan
Ma perché non facciamo anche noi una normativa che impedisca alle aziende USA di telecomunicazioni di installare i loro apparati in Europa?


Perché siamo (diventati) una loro colonia.
Sputafuoco Bill28 Dicembre 2018, 12:26 #5
Huawei agisce come agenzia di spionaggio per conto del regime orwelliano cinese, paesi come Giappone, Australia, Regno Unito, Nuova Zelanda hanno già preso provvedimenti mentre la vecchia stupida Europa sembra infischiarsene di difendere telecomunicazioni, segreti industriali e comunicazioni di polizia e militari. Quando la situazione sarà compromessa allora invocheranno aiuto.
I nostri amici e alleati americani a cui siamo legati da valori comuni (americani che pagano il 90% della difesa dell'Europa da 70 anni) ci hanno avvertito in ogni modo, ignorare questo allarme è da stupidi e autolesionisti.

Penosi i commenti degli anti-americani, tutti post-comunisti e post-fascisti, che pur di fare un danno agli USA lo fanno a loro stessi decidendo di abbracciare l'infame regime comunista cinese che trama contro di noi e che tanto male ha fatto all'Europa in questi anni.
Ginopilot28 Dicembre 2018, 12:29 #6
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Huawei agisce come agenzia di spionaggio per conto del regime orwelliano cinese, paesi come Giappone, Australia, Regno Unito, Nuova Zelanda hanno già preso provvedimenti mentre la vecchia stupida Europa sembra infischiarsene di difendere telecomunicazioni, segreti industriali e comunicazioni di polizia e militari. Quando la situazione sarà compromessa allora invocheranno aiuto.
I nostri amici e alleati americani a cui siamo legati da valori comuni (americani che pagano il 90% della difesa dell'Europa da 70 anni) ci hanno avvertito in ogni modo, ignorare questo allarme è da stupidi e autolesionisti.

Penosi i commenti degli anti-americani, tutti post-comunisti e post-fascisti, che pur di fare un danno agli USA lo fanno a loro stessi decidendo di abbracciare l'infame regime comunista cinese che trama contro di noi e che tanto male ha fatto all'Europa in questi anni.


Sembra un comunicato delle BR
OEidolon28 Dicembre 2018, 12:30 #7
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Huawei agisce come agenzia di spionaggio per conto del regime orwelliano cinese, paesi come Giappone, Australia, Regno Unito, Nuova Zelanda hanno già preso provvedimenti mentre la vecchia stupida Europa sembra infischiarsene di difendere telecomunicazioni, segreti industriali e comunicazioni di polizia e militari. Quando la situazione sarà compromessa allora invocheranno aiuto.
I nostri amici e alleati americani a cui siamo legati da valori comuni (americani che pagano il 90% della difesa dell'Europa da 70 anni) ci hanno avvertito in ogni modo, ignorare questo allarme è da stupidi e autolesionisti.

Penosi i commenti degli anti-americani, tutti post-comunisti e post-fascisti, che pur di fare un danno agli USA lo fanno a loro stessi decidendo di abbracciare l'infame regime comunista cinese che trama contro di noi e che tanto male ha fatto all'Europa in questi anni.


mi mancava il delirio di fine anno
tallines28 Dicembre 2018, 12:35 #8
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Penosi i commenti degli anti-americani, tutti post-comunisti e post-fascisti, che pur di fare un danno agli USA lo fanno a loro stessi decidendo di abbracciare l'infame regime comunista cinese che trama contro di noi e che tanto male ha fatto all'Europa in questi anni.

Cosa ha tramato e che danni ha fatto all' Europa ?
Gio2228 Dicembre 2018, 12:41 #9
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Huawei agisce come agenzia di spionaggio per conto del regime orwelliano cinese, paesi come Giappone, Australia, Regno Unito, Nuova Zelanda hanno già preso provvedimenti mentre la vecchia stupida Europa sembra infischiarsene di difendere telecomunicazioni, segreti industriali e comunicazioni di polizia e militari. Quando la situazione sarà compromessa allora invocheranno aiuto.
I nostri amici e alleati americani a cui siamo legati da valori comuni (americani che pagano il 90% della difesa dell'Europa da 70 anni) ci hanno avvertito in ogni modo, ignorare questo allarme è da stupidi e autolesionisti.

Penosi i commenti degli anti-americani, tutti post-comunisti e post-fascisti, che pur di fare un danno agli USA lo fanno a loro stessi decidendo di abbracciare l'infame regime comunista cinese che trama contro di noi e che tanto male ha fatto all'Europa in questi anni.


Sembra un articolo scritto da giuliano "lo smilzo" ferrara.
oatmeal28 Dicembre 2018, 13:20 #10
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Huawei agisce come agenzia di spionaggio per conto del regime orwelliano cinese, paesi come Giappone, Australia, Regno Unito, Nuova Zelanda hanno già preso provvedimenti mentre la vecchia stupida Europa sembra infischiarsene di difendere telecomunicazioni, segreti industriali e comunicazioni di polizia e militari. Quando la situazione sarà compromessa allora invocheranno aiuto.
I nostri amici e alleati americani a cui siamo legati da valori comuni (americani che pagano il 90% della difesa dell'Europa da 70 anni) ci hanno avvertito in ogni modo, ignorare questo allarme è da stupidi e autolesionisti.

Penosi i commenti degli anti-americani, tutti post-comunisti e post-fascisti, che pur di fare un danno agli USA lo fanno a loro stessi decidendo di abbracciare l'infame regime comunista cinese che trama contro di noi e che tanto male ha fatto all'Europa in questi anni.


A parte le sparate politiche in un forum di tecnologia sei il mio mito, dopo il Mio amico Arnold. Linkami dove ti posso seguire oltre qui, fammi questo regalo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^