L'elettronica di consumo sempre più smart, ma attenzione alla sicurezza

L'elettronica di consumo sempre più smart, ma attenzione alla sicurezza

I dispositivi di elettronica di consumo sono sempre più connessi ed in grado di elaborare dati, diventando più utili per gli utenti finali. Resta il punto interrogativo della loro sicurezza, che deve andare di pari passo con il loro essere smart

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:01 nel canale Mercato
LG
 

Le conferenze stampa che precedono l'apertura ufficiale del CES di Las Vegas sono ogni anno, per i principali brand del settore dell'elettronica di consumo, l'occasione per mostrare la propria nuova gamma di prodotti. Ma più che le novità in senso stretto questi eventi sono occasione per delineare quelli che saranno i trend di sviluppo per gli anni a venire.

L'esempio lampante di questo è stata la conferenza stampa che LG ha tenuto al CES: i molti nuovi prodotti mostrati, incentrati nell'ambito della casa e del mondo dell'automotive, implementano nuove tecnologie e mostrano i diversi ambiti nei quali LG opera in termini di ricerca e sviluppo. Per l'azienda asiatica l'innovazione deve portare ad uno stile di vita migliore, e per questo motivo è impegnata in due dei contesti che vedono l'uomo spendere molte ore al giorno: l'abitazione e l'automobile.

lg_innovation_ces_2017.jpg (35833 bytes)

Non sorprende quindi vedere come i prodotti annunciati dall'azienda asiatica abbiano quale caratteristiche comuni l'essere basati su dati in cloud, l'integrare tecnologie legate alla intelligenza artificiale e in generale proporre soluzioni che si adattino all'ambiente nel quale vengono utilizzati adattando la propria modalità di utilizzo. Questi trend, diventati comuni nel contesto informatico tradizionale, stanno diventando importanti anche nell'ambito dell'elettronica di consumo tradizionale in un modo che non viene forse immediatamente percepito dal consumatore tipico ma che balza all'occhio all'osservatore più attento.

E' difficile pensare ad un frigorifero come ad un prodotto connesso e in grado di elaborare dati nel cloud che possano avere ricadute pratiche nella vita di tutti i giorni di una famiglia. Immaginando però un frigorifero in grado di tenere traccia delle date di scadenza dei dispositivi, e di fornire indicazioni su quali alimenti siano da acquistare alla prossima visita al supermercato, è più intuitivo capire quale importanza rivesta la raccolta dei dati e la loro elaborazione anche in prodotti tradizionali di questo tipo.

lg_innovation_ces_2017_2.jpg

L'integrazione di connettività nei dispositivi è l'elemento alla base della loro trasformazione in qualcosa che sia "smart", ma non è sufficiente solo questo per poter rappresentare un cambiamento significativo dei prodotti e dei servizi che offrono agli utenti. La sfida dei produttori di elettronica di consumo è quindi non quella di stupire con funzionalità innovative fine a se stesse, ma rendere l'evoluzione tecnologica qualcosa che possa avere ricadute pratiche in grado di cambiare in misura significativa il modo con il quale gli utenti si servono dei prodotti.

Tutto sempre più smart e connesso, quindi, con dispositivi che interagiscono tra di loro e vengono coordinati da piccolo robot domestici come quello mostrato da LG. La tecnologia al servizio delle necessità pratiche degli utenti, quindi, ma rimane un interrogativo al momento senza una chiara risposta: integrare tecnologia WiFi è semplice, ma cosa viene fatto per assicurare la sicurezza di accesso di questi dispositivi. L'attenzione verso un accesso ai dispositivi che sia sicuro è quindi sempre più fondamentale ed è bene che diventi un elemento alla base di qualsiasi iniziativa che voglia rendere sempre più connesso e smart l'ecosistema dei prodotti di elettronica di consumo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
speyer05 Gennaio 2017, 14:50 #1
Mirai si espande?
ComputArte07 Gennaio 2017, 18:13 #2

....sicurezza?!?! PRIMA ANCORA PRIVACY!

Preoccupartsi che ci sia un ficcanaso POTENZIALE che penetri il sistyema , quando DI DEFAULT c'è il produttore dello strumento SMART che raccoglie in maniera continuativa ed illimitata TUTTI i dati è quanto meno eufemistico!!!!

E poi LG è stata fra le prime a beccarsi parecchi anni addietro la prima class action perchè i suoi primi smart TV mandavano dati a tv spennto e ricevevano comandi di attivazione di periferiche di input, da remoto....

Il cloud è solo un modo nenache tanto elegante e d efficiente per spiare e rubare dati!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^