Mercato server, il primo trimestre non soddisfa

Mercato server, il primo trimestre non soddisfa

Generalizzato calo di consegne e fatturato per il mercato server nel primo trimestre 2013. La difficile situazione dello scorso anno pare proseguire anche in questi mesi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:11 nel canale Mercato
 

Durante il primo trimestre 2013 le consegne mondiali di sistemi server hanno registrato una flessione dello 0,7% anno su anno, mentre il fatturato ha subito una contrazione del 5% rispetto al primo trimestre 2012. Il quadro è tracciato dalla società di analisi di mercato Gartner.

"Il primo trimestre 2013 non ha rappresentato certamente un buon periodo per il mercato server su scala globale. Le uniche aree a registrare un incremento sono state l'Asia/Pacific e gli USA, con la prima che ha mostrato la più forte crescita con incrementi sia in consegne, sia in fatturato rispettivamente del 7% e del 1,7%. La crescita di queste regioni non è comunque sufficiente a compensare il calo registrato nel resto del mondo, dove tutte le aree hanno registrato flessioni in consegne e fatturato" ha spiegato Jeffrey Hewitt, research vice president per Gartner.

I server x86 registrano una stabilità per quanto riguarda le consegne trimestrali, ma un incremento di fatturato dell'1,8%. Le soluzioni RISC/Itanium Unix vanno incontro ad una contrazione del 38,8% nelle consegne e del 35,8% nel fatturato. Per quanto riguarda invece la categoria dei mainframe si è registrato un incremento del 3,6% nel fatturato mondiale. Tutti i confronti sono ovviamente riferiti al primo trimestre 2012.

IBM mantiene la leadership nel mercato globale server in termini di fatturato. La compagnia a totalizzato poco più di 3 miliardi di fatturato nel mercato server, con uno share del 25,5% nel periodo in esame, che si assottiglia di 2,5 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2012. Nel primo trimestre 2013 system x ha costituito il 29,3% del fatturato totale dei server IBM. Tutti i cinque vendor hanno sofferto una flessione di fatturato nel primo trimestre dell'anno, eccetto Dell che è cresciuta del 14,4%.

Per quanto riguarda le consegne, HP è rimasta leader globale nel trimestre, nonostante abbia registrato una contrazione anno su anno del 15,2%. Dell e Cisco sono stati gli unici vendor nei primi cinque a registrare una crescita positiva, con incrementi del 2,6% e del 33%.

Volgendo l'analisi sui form factor, i server blade registrano una flessione del 5,9% nelle consegne e del 5% nel fatturato. Il form factor rack-optimized cala cel 5,2% in consegne e del 2% in fatturato nel corso del primo trimestre 2013.

Nell'area EMEA le consegne di sistemi server hanno superato le 580 mila unità, con una contrazione del 6,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il fatturato ammonta invece a 2,96 miliardi di dollari, calando del 9,6% rispetto al primo trimestre dello scorso anno. "Dopo un 2012 complesso, anche il 2013 è iniziato sulla stessa strada" ha dichiarato Adrian O'Connel, research director per Gartner. "I budget sono limitati e la spesa per l'infrastruttura server chiaramente non è la più alta priorità per molte organizzazioni".

Ciascuna delle tre sottoregioni EMEA ha sofferto una contrazione nel fatturato server durante il primo trimestre 2013: l'Europa occidentale registra un calo del 9,6%, l'Europa dell'Est cala del 9,4% e nella zona Medio Oriente e Africa si registra una flessione del 13,4%. Sempre nel contesto dell'area EMEA i server x86 hanno registrato una crescita di fatturato dell'1,8%, i server RISC/Itanium Unix registrano invece un calo del fatturato del 54,8% per via delle migrazioni verso piattaforme alternative in cerca di più flessibilità e costi più bassi. Le altre soluzioni, principalmente mainframe, registrano anch'esse un fatturato in calo del 9,9%.

Dell e Fujitsu sono stati gli unici vendor per a mostrare una crescita nell'area EMEA. L'ambiente di mercato resta difficile per tutti i vendor ma quelli maggiormente esposti al segmento enterprise consumer si trovano dinnanzi alle sfide più grandi.

"La realtà per i server vendor è che i livelli di spesa sono molto bassi e ci sono gravi debolezze nel segmento high-end. Ci sono ancora aree di opportunità, ma i vendor devono essere pronti e concentrati a coglierle. La prospettiva per il 2013 resta ardua" ha concluso O'Connell.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sevenday29 Maggio 2013, 11:38 #1
Ed Intel perde anche qui...
Tasslehoff29 Maggio 2013, 12:16 #2
Originariamente inviato da: Sevenday
Ed Intel perde anche qui...
Non so se c'è del sarcasmo o meno, però a me non sembra che perda.

La quota x86/x64 è stabile con un lieve incremento di fatturato, e di fatto corrisponde alla quota Intel perchè AMD è di fatto irrilevante in ambito server, basta guardare i listini dei produttori per rendersene conto.

Interessante l'incremento di fatturato in ambito mainframe, probabilmente le riduzioni drastiche dei costi hw e le licenze sw a consumo cominciamo a dare i primi frutti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^