Mercato tablet, l'inesorabile declino non si arresta

Mercato tablet, l'inesorabile declino non si arresta

E' il decimo trimestre consecutivo di flessione per quanto riguarda le consegne di dispositivi tablet, con una tendenza che non sembra destinata cambiare. Apple sempre leader, nonostante una pronunciata flessione

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:01 nel canale Mercato
 

Le consegne mondiali di dispositivi tablet sono andate incontro ad una nuova contrazione nel primo trimestre del 2017, con un volume di consegne di 36,2 milioni di pezzi che rappresentano un calo dell'8,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La società di analisi di mercato IDC, che ha curato la ricerca, sottolinea come ci si stia trovandi davanti al decimo trimestre consecutivo di flessione anno-su-anno per il mercato dei sistemi tablet, con gli ultimi cinque ad aver registrato un calo a doppia cifra.

IDC opera la distinzione tra "detachable tablet" e "slate tablet": i primi sono quelli provvisti di tastiera (staccabile) che continuano a far registrare volumi in crescita, mentre i secondi sono tablet tradizionali che hanno visto nel 2014 il momento di picco delle consegne e ora invece soffrono di un netto declino, che la società di analisi di mercato crede prosegurà ancora per diverso tempo.

Ryan Reith, program vice president Worldwide Quarterly Mobile Device Trackers per IDC, commenta: "Come molti sanno il mercato tablet è stato creato nel 2010 con il lancio di iPad, nonostante altri tentativi senza successo da parte di altri produttori. Il tasso con cui il mercato tablet è cresciuto dal 2010 al 2013 è stato ben differente da quanto visto in precedenza con altri dispositivi orientati al pubblico dei consumaotri. Appare per molte ragioni che i consumatori siano diventati meno disponibili ad aggiornare questi dispositivi, o in alcune situazioni a comprarli del tutto. Continuiamo a credere che la principale motivazione di ciò è la crescente dipendenza dagli smartphone, accanto ad un progresso abbastanza limitato in termini di tecnologia e form factor".

 

Consegne 1Q17

Quote di mercato 1Q17

Consegne 1Q16

Quote di mercato 1Q16

Crescita anno-su-anno

Apple

8,9

24,6%

10,3

25,9%

-13,0%

Samsung

6,0

16,5%

6,0

15,2%

-1,1%

Huawei

2,7

7,4%

2,0

5,1%

31,7%

Amazon.com

2,2

6,0%

2,2

5,6%

-1,8%

Lenovo

2,1

5,7%

2,2

5,5%

-3,8%

Altri

14,4

39,8%

16,9

42,7%

-14,7%

Totale

36,2

100,0%

39,6

100,0%

-8,5%

Consegne espresse in milioni. Fonte: IDC Worldwide Quarterly Tablet Tracker, 4 Maggio 2017

Contemporaneamente a questa altalena di crescita, picco e crollo del mercato tablet, il mercato dei personal computer ha vissuto una delle peggiori contrazioni della sua storia. Nel primo trimestre del 2017 il mercato dei PC tradizionali è tornato ad una crescita, seppur molto contenuta, per la prima volta dal primo trimestre del 2012.

Apple ha egistrato il tredicesimo trimestre consecutivo di flessione pur confermandosi leader di mercato nel primo trimestre 2017 e lasciandosi alle spalle Samsung. Interessante osservare la crescita di Huawei, del 31,7% rispetto allo stesso trimestre di un anno fa per un volume di consegne di 2,7 milioni di pezzi che le permettono di conquistare il gradino più basso del podio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7705 Maggio 2017, 14:15 #1
I tablet hanno avuto un boom notevole sostanzialmente a danno diretto dei notebook di fascia bassa e un po' anche come dispositivo aggiuntivo.
Chiaro che poi una volta che il mercato si è saturato c'è una contrazione.. anche perchè una volta preso un tablet bellino non è che lo cambi nel giro di poco.

Credo che i veri eredi dei tablet siano i dispositivi due in uno, capaci di unire la praticità del tablet alla potenza e versatilità del PC.
JOT05 Maggio 2017, 14:55 #2
Desktop > notebook > netbook > tablet > 2in1 > ??
emiliano8405 Maggio 2017, 14:59 #3
Originariamente inviato da: demon77
I tablet hanno avuto un boom notevole sostanzialmente a danno diretto dei notebook di fascia bassa e un po' anche come dispositivo aggiuntivo.
Chiaro che poi una volta che il mercato si è saturato c'è una contrazione.. anche perchè una volta preso un tablet bellino non è che lo cambi nel giro di poco.

Credo che i veri eredi dei tablet siano i dispositivi due in uno, capaci di unire la praticità del tablet alla potenza e versatilità del PC.


ora vaglielo a far capire a chi sosteneva che la vendita dei pc era in calo per colpa di windows e la gente preferiva i tablet
demon7705 Maggio 2017, 15:31 #4
Originariamente inviato da: JOT
Desktop > notebook > netbook > tablet > 2in1 > ??


Eh.. IN TEORIA si passera a visori per realtà aumentata.
La tecnologia c'è tutta. Deve solo raffinarsi e devono calare i costi.
emiliano8405 Maggio 2017, 15:32 #5
Originariamente inviato da: demon77
Eh.. IN TEORIA si passera a visori per realtà aumentata.
La tecnologia c'è tutta. Deve solo raffinarsi e devono calare i costi.


ar/vr, iot, smart home... vedremo
giovanni6905 Maggio 2017, 16:57 #6
PC in crescita ed automaticamente anche kit di memoria vecchi come Noè che mostrano un +20% di prezzo come se fossero prodotti oggi stesso. Si stanno rifacendo dei mancati profitti degli anni scorsi.
demon7705 Maggio 2017, 17:54 #7
Originariamente inviato da: emiliano84
ar/vr, iot, smart home... vedremo


beh IOT e smart home sono cose diverse, io intendevo proprio ciò che può andare a rimpiazzare il dispositivo personale che adesso è il tablet o il notebook.

La VR è ottima per i giochi o anche per determinati campi di lavoro ma secondo me la vera soluzione per le esigenze della massa è senza dubbio la AR.
emiliano8405 Maggio 2017, 17:57 #8
Originariamente inviato da: demon77
beh IOT e smart home sono cose diverse, io intendevo proprio ciò che può andare a rimpiazzare il dispositivo personale che adesso è il tablet o il notebook.

La VR è ottima per i giochi o anche per determinati campi di lavoro ma secondo me la vera soluzione per le esigenze della massa è senza dubbio la AR.


io parlavo di prossimi boom in genrale...sono daccordo, ma la vedo difficile andare in giro con dispoitivi AR ed usarli tutot il giorno...chissa' in futuro vedremo
calabar05 Maggio 2017, 20:21 #9
A me questo calo non sembra affatto strano: il panorama tablet è desolante.

Di dispositivi decenti a prezzi accettabili ce ne sono ben pochi: a parità di hardware con gli smartphone va molto meglio. Trovare un tablet con 3GB di RAM senza farsi dissanguare è un'impresa. Ormai poi si trovano anche poche offerte (se non dei soliti prodotti castrati e delle solite marche).
Un tempo era il contrario, ricordo quando si trovavano con facilità tablet con 1GB di RAM mentre nei telefoni i 512MB andavano per la maggiore.

Se proponessero prodotti più interessanti e a prezzi decenti magari il mercato tablet potrebbe avere qualche chance di ripresa.
demon7705 Maggio 2017, 23:01 #10
Originariamente inviato da: emiliano84
io parlavo di prossimi boom in genrale...sono daccordo, ma la vedo difficile andare in giro con dispoitivi AR ed usarli tutot il giorno...chissa' in futuro vedremo


perchè?
sarebbero dei normali occhiali.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^