Microsoft, bene Surface e il ramo gaming: fatturato da 26,8 miliardi nel Q1 2018

Microsoft, bene Surface e il ramo gaming: fatturato da 26,8 miliardi nel Q1 2018

Il colosso di Redmond ha annunciato i risultati finanziari del terzo trimestre fiscale del 2018, che corrisponde al primo trimestre dell'anno

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Mercato
Microsoft
 

Microsoft ha pubblicato i risultati finanziari del primo trimestre, positivi grazie anche alla crescita delle divisioni Surface e gaming, su cui sta investendo parecchio insieme al ramo cloud. La compagnia ha riportato un fatturato di 26,8 miliardi di dollari nel periodo preso in esame, con una crescita del 16% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. L'utile operativo è cresciuto del 23% a 8,3 miliardi, mentre l'utile netto del 35% a 7,4 miliardi. Microsoft ha infine riportato un utile per azione pari a 0,95 dollari, con una crescita del 36% sull'anno scorso.

A crescere sono diverse divisioni di Microsoft, fra cui LinkedIn che è ancora in perdita (246 milioni di dollari) ma che al tempo stesso ha mostrato una crescita nel fatturato del 37%. Cresce anche il fatturato relativo ai prodotti commerciali della famiglia Office e quello dei servizi in cloud, con un aumento combinato del 14%, mentre per quanto riguarda la proposta commerciale di Office 365 notiamo un aumento del fatturato del 42%. I prodotti Office commerciali, presi singolarmente, sono in calo del 15%, ma secondo Microsoft è un comportamento naturale del mercato.


Satya Nadella, CEO Microsoft

Le aziende si stanno sempre più spostando verso il cloud, e così lentamente anche il fatturato della compagnia: gli utenti attivi ogni mese della piattaforma Office 365 sono oltre 135 milioni, mentre 30,6 milioni sono iscritti e paganti. In totale i prodotti del ramo Productivity and Business Processes hanno contribuito per circa 9 miliardi di dollari nel fatturato di Microsoft, con un aumento del 17% su base annua.

La divisione Intelligent Cloud ha permesso di fatturare 7,9 miliardi di dollari, con Azure che rappresenta una parte fondamentale in questo ramo dell'azienda. La crescita è ancora una volta forsennata, pari al 93% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Crescono i prodotti server e i servizi cloud (20%), grazie soprattutto alla spinta di questi ultimi.

Decisamente interessante anche la crescita del ramo More Personal Computing, che ha portato un fatturato di 9,9 miliardi di dollari con una crescita del 13% grazie - a detta della compagnia - dell'aumento dei guadagni dei rami Windows, gaming, Surface e ricerca. Il fatturato di Windows OEM è cresciuto anch'esso del 4% grazie alle soluzioni professionali: laddove il Pro è in aumento dell'11%, il Non-Pro ha mostrato un declino dell'8%.

La divisione hardware mostra segnali positivi, con il ramo Surface che è cresciuto del 32% rispetto all'anno scorso. Microsoft non vanta grandi numeri per questo trimestre, ma ha semplicemente ammesso che i risultati dello scorso anno di questa divisione sono stati scarsi per via della "end-of-life" dei prodotti. Nello stesso periodo dell'anno scorso, infatti, erano appena stati presentati i nuovi Surface Pro e Surface Laptop, con le vendite che si basavano su modelli ormai vecchi. Anche il ramo gaming ha palesato un ottimo aumento, pari al 18% grazie al software Xbox e alla vendita dei servizi (24%). Gli utenti attivi mensilmente su Xbox Live sono adesso 59 milioni (+13%), gli stessi del precedente trimestre.

Insomma, periodo assolutamente su di giri per Microsft, che ha mostrato una situazione solida in tutte le divisioni più importanti, anche quelle che ultimamente avevano leggermente vacillato. I prossimi risultati finanziari arriveranno il 19 luglio, dove Microsoft annuncerà anche il report della fine dell'anno fiscale del 2018.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickfede27 Aprile 2018, 12:18 #1
Lode a Nadella. I numeri sono dalla sua parte.
jepessen27 Aprile 2018, 12:41 #2
Non ho capito bene cosa sia il ramo "More Personal Computing". In pratica si riferisce alle vendite a privati, tipo videogiocatori etc?
LucaLindholm27 Aprile 2018, 12:52 #3

iTunes per il Win Store!!!

Nooo… ma l'altro ieri LukeIlBello diceva che MS dovesse tornare ai "fasti di zio bill"...


Piuttosto… È APPENA USCITO ITUNES PER IL WINDOWS STORE!!!

Vivamente consigliata l'installazione per tutti, perché non va a creare inutili chiavi nel Registro, non va ad installare file di qua e di la, NON lascia installer e altra roba in appdata per un totale di oltre 1 GB, è sandboxata e funziona alla perfezione.


Per tutti coloro che hanno già iTunes desktop installato, scaricate tranquillamente la versione dallo Store e avviatela: essa penserà in automatico a trasmigrare i vostri dati/brani/film/etc. e a disinstallare la versione vecchia.


Almeno Apple ha incluso 'sta procedura automatica, meno male.


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^