PC, tablet e smartphone: consegne stabili nel 2017, per la crescita si attende il 2018

PC, tablet e smartphone: consegne stabili nel 2017, per la crescita si attende il 2018

Un anno piatto per le consegne di dispositivi PC, tablet e smartphone considerate nel complesso. I consumatori sono alla ricerca di nuove funzionalità, e per questo allungano i cicli di sostituzione

di pubblicata il , alle 19:01 nel canale Mercato
 

Le previsioni di consegne complessive per PC, tablet e smartphone sono previste superare i 2,3 miliardi di unità nel 2017, volume che andrebbe a segnare una flessione dello 0,3% rispetto alle consegne dello scorso anno. Secondo la società di analisi Gartner, che ha elaborato la previsione, il mercato tornerà alla crescita nel 2018, con un incremento previsto dell'1,6%.

Ranjit Atwal, research director per Gartner, spiega: "Considerata nel complesso, la crescita dei dispositivi è stabile per la prima volta in molti anni. Le consegne PC sono leggermente più basse del previsto e quelle dei telefoni leggermente più alti, e il tutto porta ad una leggera revisione verso il basso rispetto alla previsione precedente".

Per quanto riguarda il mercato PC si prevede una contrazione del 3% nelle consegne, con un tasso di flessione che risulta però più lento rispetto a quanto si è visto negli anni recenti anche grazie ad una ondata di acquisti in qualche modo stimolata dall'arrivo di Windows 10. I prezzi per i componenti come memorie e SSD continuano a crescere, creando resistenze al mercato nel suo complesso. L'impatto del prezzo dei componenti è comunque ridotto per i compratori, dal momento che i produttori assorbono una parte dei costi nei loro margini, temendo l'alternativa di una riduzione delle quote in un mercato competitivo. Per i tablet, invece, si prevede una lenta e continua flessione per i prossimi anni.

"Chi compra PC continua ad anteporre qualità e funzionalità al prezzo. Molte aziende stanno concludendo il periodo di valutazione di Windows 10 e adottano più velocemente nuovi PC dal momento che identificano più chiaramente i benefici di una miglior sicurezza e di un hardware più recente" ha osservato Awal.

Sul versante smartphone si prevede invece una crescita del 5% nel 2017, per un volume di 1,6 miliardi di unità. La spesa dell'utente finale continua a spostarsi dai telefoni "utility" a basso costo verso gli smartphone di base e premium. Il mercato degli smartphone si mostra ora più dipendente da dispositivi nuovi capaci di offrire qualcosa di differente, con gli utenti che estendono i loro cicli di acquisto e hanno bisogno di uno stimolo in più per pensare ad un rimpiazzo del proprio dispositivo. Gli smartphone di base arriveranno a circa 686 milioni di pezzi nel 2017, con una crescita del 6,8% rispetto allo scorso anno.

E' però interessante osservare come l'installato base complessivo di questi dispositivi sia di circa 7 miliardi di unità. I produttori hanno bisogno quindi di cercare strade che permettano loro di aggiungere nuove funzionalità alla propria offerta così da poter proporre un vantaggio competitivo. Molte nuove tecnologie, come l'intelligenza artificiale e gli assistenti personali virtuali, sono gli ambiti dove c'è il maggior potenziale, anche se in questa fase l'esperienza che l'utente ha di queste nuove funzionalità è spesso al di sotto dello standard qualitativo che si riscontra nelle altre funzionalità del dispositivo. I costi da affrontare per poter innalzare velocemente lo standard è però non commisurato ai benefici ottenibili.

Commenta Atwal: "Nel breve termine il mercato continuerà ad essere mosso da passi avanti incrementali nelle tecnologie tradizionali, ma se si osserva il futuro da qui a tre o quattro anni, il mercato dei dispositivi inizierà ad assistere a significative variazioni nei pattern d'uso e nei form factor, specialmente con l'introduzione della tecnologia 5G"

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sandro kensan06 Luglio 2017, 22:33 #1
La cosa buffa è che dei miliardi di dispositivi PC+tablet+smartphone, il 90% è fatto da smartphone.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^