Qualcomm punta il mirino verso NXP: acquisizione dietro l'angolo?

Qualcomm punta il mirino verso NXP: acquisizione dietro l'angolo?

30 miliardi di dollari: questo potrebbe essere il valore dell'offerta se Qualcomm decidesse di portarsi in casa proprietà intellettuale, prodotti e know-how di NXP. Un'operazione molto sensata che donerebbe una grande diversificazione al produttore degli Snapdragon

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:41 nel canale Mercato
Qualcomm
 

Secondo fonti ben informate sembra che Qualcomm stia attualmente intrattenendo una serie di trattative volte a definire un'offerta per l'acquisizione di NXP Semiconductor, una tra le più importanti realtà a fornire chip per il mondo automotive e che può vantare un ricco catalogo di soluzioni che comprende microprocessori, controller e chip mixed-signal ad elevate prestazioni, oltre ovviamente alla tecnologia NFC che essa stessa ha inventato.

Considerando la capitalizzazione di mercato di NXP di circa 28 miliardi di dollari, l'operazione di acquisizione dovrebbe avere una dimensione non inferiore ai 30 miliardi. Secondo le indiscrezioni la manovra potrebbe essere portata a compimento, almeno per quanto riguarda la firma degli accordi, nel giro di due o tre mesi. Attualmente Qualcomm dispone di una liquidità (e di attività facilmente liquidabili) per un valore di circa 31 miliardi di dollari, trattenuta oltreoceano. L'operazione avverrebbe in contanti e azioni.

Chiaramente in uno scenario di questo tipo Qualcomm andrebbe ad esaurire pressoché interamente le sue riserve liquide, una situazione spesso non desiderabile per una società. E' pur vero, però, che l'acquisizione di NXP donerebbe immediatamente una serie di vantaggi a Qualcomm: ad iniziare dal garantirle il primo posto al mondo tra i fornitori di chip per il mercato automotive, passando per una maggior differenziazione del suo catalogo di proprietà intellettuale e di prodotti e infine ad un incremento degli utili del 30% circa. Motivazioni sicuramente molto valide anche per un eventuale esaurimento delle scorte liquide.

L'unione tra Qualcomm e NXP è un'ipotesi che circola da tempo nel settore e anche in questo frangente potrebbe trattarsi solamente di voci di corridoio senza alcuna evoluzione concreta. Tuttavia i presupposti ci sono tutti, con Qualcomm che dispone delle risorse necessarie per un'operazione certamente molto sensata.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gnappoman03 Ottobre 2016, 21:42 #1
sti gran cazzi...
LMCH04 Ottobre 2016, 01:58 #2
La cosa è ancora più complicata: è NXP che ha iniziato per prima a cercare di "vendersi" a Qualcomm !
http://www.reuters.com/article/us-nxp-m-a-qualcomm-idUSKCN11Z2IE

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^