Qualcomm rischia una multa di 2 miliardi di dollari dalla Commissione Europea [AGGIORNATO]

Qualcomm rischia una multa di 2 miliardi di dollari dalla Commissione Europea [AGGIORNATO]

La Commissione Europea potrebbe pronunciarsi oggi in merito ad una sanzione nei confronti di Qualcomm per pratiche anticompetitive. L'ufficialità forse già nelle prossime ore

di pubblicata il , alle 11:09 nel canale Mercato
Qualcomm
 

La Commissione Europea sembra prossima ad infliggere una pesante sanzione a Qualcomm per aver incentivato Apple per l'uso esclusivo dei suoi chip. Si parla di una multa di circa 2 miliardi di dollari (secondo norma, pari al 10% dell'ultimo fatturato annuale di Qualcomm di 22,2 miliardi di dollari) con un annuncio ufficiale che potrebbe essere emesso già oggi. A diffondere la notizia, riportata anche da Reuters, è il Financial Times.

La Commissione ha accusato nel 2015 Qualcomm di condotta anticompetitiva, avviando le indagini nel mese di luglio dello stesso anno. Apple e Qualcomm, nel frattempo, sono già impegnate in un contenzioso piuttosto aspro e complesso focalizzato proprio sulle pratiche di business di Qualcomm.

La battaglia tra i due colossi è iniziata a gennaio dello scorso anno, quando la Federal Trade Commission ha sollevato l'ipotesi di una condotta anticompetitiva da parte di Qualcomm sulla concessione delle licenze per l'uso dei suoi brevetti. Poco dopo Apple ha citato Qualcomm con la richiesta di risarcimento di oltre 1 miliardo di dollari, accusando la compagnia di esigere royalty non corrette per tecnologie non usate, rifiutandosi di corrispodere i rimborsi trimestrali. Ad aprile Qualcomm è passata al contrattaccoaccusando la Mela di violazione degli accordi di licenza e di dichiarare il falso. La Mela, a sua volta, ha deciso di bloccare completamente il versamento delle royalty fino a quando un giudice non darà il proprio parere.

Qualcomm, che si configura come uno dei più grandi fornitori di chip per il mondo mobile, ha creato alcuni degli standard essenziali per le comunicazioni cellulari e una fetta significativa del suo fatturato è costituita proprio dagli accordi di licenza d'uso delle tecnologie.

Per ora nessuna delle parti ha rilasciato dichiarazioni e nemmeno dagli uffici della Commissione trapela nulla di ufficiale: probabilmente ne sapremo di più tra qualche ora.

AGGIORNAMENTO: La multa è stata confermata, di 977 milioni di Euro, come si può leggere in questa notizia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mparlav24 Gennaio 2018, 12:04 #1
La multa è circa 1 miliardo di euro:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-18-421_en.htm
ciocia24 Gennaio 2018, 19:59 #2
Tolto samsung e huawei che si fanno i processori (samsung solo una parte ), qualcomm oramai ha quasi un dominio nelle cpu dei telefoni, purtroppo mediatek perde quota sempre di più. Anche per questo tendono a dettare legge e fare quello che vogliono. Servirebbe un antagonista.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^