Si vendono sempre meno smartwatch, ma spicca l'exploit di Garmin

Si vendono sempre meno smartwatch, ma spicca l'exploit di Garmin

In un mercato in calo Garmin riesce a operare in controtendenza, passando in 12 mesi dal 2,3% a oltre il 20% di quota grazie alla propria gamma di soluzioni smartwatch orientate al mondo del fitness

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:49 nel canale Mercato
GarminSmartwatchLenovoAppleWatchPebbleSamsungGear
 

Forte contrazione nelle vendite di smartwatch a livello globale: è questo quanto emerge dai dati trimestrali elaborati da IDC, che indicano un calo del 51,6% nel numero di dispositivi smartwatch venduti nel corso del terzo trimestre 2016 rispetto al corrispondente periodo del 2015.

Parliamo di circa 2,7 milioni di pezzi, contro i 5,6 milioni del Q3 2015; a giustificare in parte questa contrazione nelle vendite segnaliamo la dinamica commerciale di Apple Watch che nel terzo trimestre 2015 è stato reso disponibile in vendita a livello globale in tutti i mercati mentre nel terzo trimestre 2016 ha potuto beneficiare di vendite della seconda versione solo per le ultime due settimane del periodo. Trattandosi del prodotto smartwatch più venduto in assoluto questa dinamica ha sicuramente inciso sui volumi complessivi di vendita dell'intero settore.

Apple continua a mantenere la principale quota di mercato, pur con un consistente calo complessivo rispetto a 12 mesi fa. I volumi di vendita indicati da IDC per le soluzioni Apple Watch sono passati dai precedenti 3,9 milioni di pezzi a 1,1 milioni, dato che ha permesso ad Apple di mantenere una quota di mercato del 41,3% contro il precedente 70,2%. Fortissima crescita per Garmin, che raccoglie il 20,5% del totale grazie a proposte smartwatch che sono fortemente orientate al mondo del fitness.

Samsung si posiziona al terzo posto con una quota di mercato del 14,4%, in crescita rispetto al 6,4% del terzo trimestre 2015 ma con volumi complessivi di fatto invariati, mentre seguono Lenovo (quota di mercato del 3,4%) e Pebble (quota di mercato del 3,2%) entrambe in forte contrazione rispetto all'anno precedente. Il restante 17,2% del mercato è in mano ad altri produttori, che cumulati hanno registrato una contrazione del 27,2% nelle vendite inferiore al -51,6% del mercato nel complesso.

In chiave futura l'evoluzione delle soluzioni smartwatch, oltre che dal piano fitness, dovrà sempre più passare attraverso il fornire funzionalità ed esperienze d'uso che siano differenti da quelle tipiche di uno smartphone. Non è quindi nel rendere accessibili le funzionalità di un telefono direttamente al polso che possiamo ipotizzare una crescita sostenuta per le soluzioni smartwatch, ma implementando modalità uniche che possano realmente rappresentare un valore aggiunto per i possessori di questi dispositivi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto25 Ottobre 2016, 10:02 #1

Per forza

Gli smartwatch ora come ora sono ancora acerbi,non permettono di fare agilmente cose basilari in modo agile,ho visto proposte di watchphone cinesi migliori.....
CapodelMondo25 Ottobre 2016, 10:08 #2
da felice possessore di varie generazioni di garmin penso che la controtendenza sia dovuta al fatto che i garmin rimangono orologi sportivi di base a cui sono state aggiunte funzioni smart.

chi comprava garmin continua a farlo visto che il business del fitness funziona e che garmin ha ampliato l offerta in maniera considerevole...le funzioni smart sono state un aggiunta inevitabile che però non ha snaturato la natura prettamente sportiva. mi piacerebbe sapere come v ain generale il mercato degli orologi sportivi dei soliti rivali come polar e suunto.
Bronx.sbt25 Ottobre 2016, 10:22 #3
Non sono assolutamente d accordo con la redazione. Lo sviluppo enorme degli smartwatch si avrà solo il giorno in cui avranno reali funzionalità complete. Accoppiate ad un auricolare micro, come del resto stanno facendo tutti i produttori, avrà il boom di vendite. Rimarranno settori specifici come per Garmin. Tutto secondo me inizierà dal samsung gear s3 che sarà completo in poi. Da li tutti si adegueranno e ci sarà l introduzione della esim. Attualmente solo Tim la supporta su Gear s2

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^