Un nuovo CEO per GlobalFoundries: è Sanjay Jha ex di Motorla Mobility

Un nuovo CEO per GlobalFoundries: è Sanjay Jha ex di Motorla Mobility

La fonderia di semiconduttori annuncia un avvicendamento al timone della compagnia: Ajit Manocha lascia il posto a Sanjay Jha, che in passato ha operato come CEO di Motorola gestendo la trasformazione della compagnia

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:51 nel canale Mercato
Motorola
 

Anno nuovo, nuovo CEO per GlobalFoundries: la fonderia ha infatti annunciato nel corso della giornata di ieri la nomina di Sanjay Jha a Chief Executive Officer della compagnia. Jha, operativo sin da subito nel suo nuovo ruolo, ha operato in passato in qualità di CEO di Motorola Mobility (ora divisione di Google) e di Chief Operating Officer di Qualcomm.

Ibrahim Ajami, vicepresidente del consiglio di amministrazione di GlobalFoundries, ha commentato: "Sanjay è uno dei leader più rispettati del settore tecnologico e ha mostrato la propria abilità di portare consistentemente valore agli azionisti. Il suo background del settore e l'esperienza come foundry customer permetterà a GlobalFoundries di sostenere una progressiva crescita".

L'ormai ex-CEO di GlobalFoundries, Ajit Manocha, tornerà invece nel suo ruolo di consigliere degli azionisti, già ricoperto precedentemente alla nomina di CEO alla metà del 2011. Manocha ha commentato: "E' stato un viaggio incredibile ed il nostro successo fino ad ora è stata una testimonianza della nostra capacità di stringere relazioni con i principali clienti del settore. Sono fiducioso di lasciare GlobalFoundries in una posizione di forza e che Sanjay porterà questa compagnia verso nuovi orizzonti".

Anche Ajami ha avuto modo di sottolineare l'operato di Manocha: "Ajit ha giocato un ruolo fondamentale nel portare GlobalFoundries al secondo posto tra le fonderie di semiconduttori nel mondo, mantenendo le relazioni con i clienti, il primato tecnologico e l'eccellenza operativa". In questo periodo Manocha collaborerà con Jha per semplificare il processo di transizione e il passaggio delle responsabilità.

Tra le prime responsabilità del nuovo incarico, Jha si dovrà occupare della supervisione delle operazioni di costruzione del nuovo stabilimento produttivo Fab 8 presso Malta, nello stato di New York, e dell'avvio delle operazioni di produzione a 14 nanometri, nonché delle attività di aggiornamento degli stabilimenti a Singapore e in Germania.

"Sono elettrizzato di avere l'opportunità di guidare una compagnia con uno storico così forte nel settore che conosco e amo. Non vedo l'ora di lavorare con Ajit durante la transizione e con un team talentuoso per continuare a contribuire all'affermazione dei nostri clienti" ha commentato il nuovo CEO.

L'operato di Jha nella svolta di Motorola è risultato essere particolarmente efficace per la compagnia: egli ha infatto non solamente diagnosticato il problema e impartito ordini, ma ha operato in prima linea infondendo nuova linfa vitale ad un gruppo di executive e dipendenti demotivati dalla situazione, supervisionando in prima persona i progetti chiave. Negli anni scorsi Jha è salito agli onori delle cronache come uno dei CEO più pagati del settore tecnologico.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^