Anelli di Saturno: potrebbero sparire in 100 milioni di anni

Anelli di Saturno: potrebbero sparire in 100 milioni di anni

Gli anelli di Saturno potrebbero sparire in un tempo relativamente breve. Le stime di alcuni ricercatori della NASA parlano di un periodo variabile tra i 300 milioni e i 100 milioni di anni. Ecco le motivazioni.

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

È stato scritto molto circa la vita degli anelli di Saturno, che potrebbero sparire in un tempo relativamente breve (pensando alle tempistiche astronomiche). Il tutto nasce da uno studio di alcuni ricercatori della NASA che ha stimato come questi ultimi potrebbero avere tra i 300 milioni e i 100 milioni di anni prima di scomparire, inghiottiti dal pianeta stesso.

Secondo quanto riportato, il tutto sarebbe dovuto al forte campo magnetico del gigante gassoso che sottrarrebbe circa 10 mila tonnellate di acqua ogni ora oltre ad altro materiale, come rilevato dalla sonda Cassini e da precedenti analisi. Questo significherebbe appunto veder scomparire gli anelli di Saturno in un tempo ristretto, pensando all'età di oltre quattro miliardi di anni del pianeta.

Ma non è l'unica ipotesi avanzata dallo studio. Infatti una delle domande a cui si è cercato di dare risposta è se gli anelli di Saturno ci siano sempre stati oppure si siano formati successivamente. Dai dati raccolti sembra l'ipotesi più corretta sia la seconda e che questi ultimi siano piuttosto "giovani", con una vita di circa 100 milioni di anni (o meno).

James O'Donoghue del Goddard Space Flight Center della NASA ha dichiarato "siamo fortunati ad essere qui per vedere il sistema di anelli di Saturno, che sembra essere nel bel mezzo della sua vita.Tuttavia, se gli anelli sono temporanei, forse non abbiamo semplicemente visto gli anelli giganti di Giove, Urano e Nettuno, che oggi hanno solo anelli sottili!".

Anelli di Saturno NASA

Queste però non sono le prime analisi ravvicinate su Saturno e il suo sistema ad anelli. Già con le sonde Voyager, all'inizio degli anni '80, si era cercato di studiare la struttura e la composizione. Le precedenti stime però potrebbero aver sottovalutato la quantità di materiale rimosso.

Bisogna poi ricordare che gli anelli di Saturno sono formati da ghiaccio, frammenti e polveri anche di dimensioni minuscole. Il fragile equilibrio in cui si trovano è dovuto all'attrazione del pianeta e dalla velocità orbitale che invece tenderebbe a spingerli nello Spazio. Encelado, una delle lune del pianeta, sarebbe anch'essa parte del sistema in quanto eietta nello Spazio ghiaccio dai suoi geyser andando a interagire anch'essa con la struttura complessiva.

Quello che è stato studiato è l'interazione tra piccole particelle di ghiaccio, i raggi ultravioletti provenienti dal Sole e il campo magnetico. Si è scoperto che quando le particelle degli anelli vengono caricate elettricamente queste possono interagire con il campo magnetico e a loro volta essere portate negli emisferi Nord e Sud.

Qui c'è la possibilità che possano interagire con la ionosfera saturniana generando ioni H3+ (visibili all'infrarosso e studiati dai ricercatori). Gli scienziati hanno così condotto alcune analisi sulle immagini permettendo di stimare quanto materiale viene sottratto agli anelli di Saturno e a sua volta stabilire per quanto tempo possano rimanere ancora visibili arrivando alla conclusione che potrebbero avere ancora 100 milioni di anni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bonovox76721 Dicembre 2018, 14:02 #1
Nooooooo!
Ma dare una notizia così prima di Natale, te lo rovina !!!
bancodeipugni21 Dicembre 2018, 14:07 #2
https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2872243

...

ed eccola li, puntuale come sempre

qualora si riuscisse a colonizzare titano, la fornitura d'acqua sarebbe praticamente illimitata per un po' e superati i vincoli tecnologici cosa che sicuramente accadrà, garantirebbe una buona terraformazione
bancodeipugni21 Dicembre 2018, 14:11 #3
comunque anche la terra aveva gli anelli tempo fa

solo che dopo se li è magnati
dreambox21 Dicembre 2018, 15:20 #4
E adesso cosa facciamo?!!
Bestio21 Dicembre 2018, 17:20 #5
Ma non è una cosa che, perlomeno gli scienziati (o gli appassionati di astronomia come me) sapevano già da anni?
Mparlav21 Dicembre 2018, 18:42 #6
Sapevano che gli anelli dei giganti gassosi scompaiono.
Ma da questo, a stimare con buona probabilità il tempo di formazione e la successiva scomparsa ce ne passa, considerato che, in rapporto alla vita di un gigante gassoso, quel lasso di tempo è piuttosto limitato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^