Diagnostica per immagini, un aiuto dalle onde millimeter-wave

Diagnostica per immagini, un aiuto dalle onde millimeter-wave

L'University of California Irvine realizza un chip di piccole dimensioni che funge da emettitore di onde millimeter-wave, offrendo la possibilità di costruire strumenti di diagnostica per immagini di dimensioni portatili

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:51 nel canale Scienza e tecnologia
 

I ricercatori dell'University of California Irvine hanno realizzato un chip di piccolissime dimensioni destinato all'uso nel campo del medical imaging. Il dispositivo, un emettitore di onde millimeter-wave, può essere usato per effettuare una miglior scansione di tessuti e organi, ma può anche rappresentare un nuovo elemento funzionale per la trasmissione di dati a corto raggio in applicazioni quotidiane.

"Siamo molto entusiasti del progetto di questo emettitore perché rappresenta una grande rivoluzione. Stiamo offrendo un tipo di fisica completamente nuova, un nuovo tipo di dispositivo. La potenza e l'efficienza è di un ordine di grandezza superiore a qualsiasi altro progetto" ha commentato Payam Heydari, principale responsabile della ricerca.

La radazione millimeter-wave trova diversi campi di impiego, alcuni anche abbastanza curiosi: la sua applicazione più famigerata è all'interno dei dispositivi Active Denial System. Si tratta di armi non convenzionali che emettono raggi millimeter-wave ad alta energia: un soggetto colpito da questi raggi avvertirà un forte dolore, come fosse un'ustione. Le radiazioni millimeter-wave sono state impiegate, e lo sono tutt'ora, nei body scanner presenti negli aeroporti e introdotti negli ultimi anni come rafforzamento delle misure di sicurezza. Per il futuro si prevede la possibilità di utilizzare le onde millimeter-wave all'interno delle telecomunicazioni 5G.

La caratteristica interessante delle onde millimeter-wave è la loro capacità di passare attraverso i tessuti del corpo umano con relativa facilità, a seconda della loro energia e lunghezza d'onda. Una caratteristica che può essere sfruttata per ottenere immagini molto dettagliate degli organi del corpo, monitorando con precisione la riflessione di queste onde.

L'UCI afferma che questi chip hanno la massima potenza ed efficienza ed il minor livello di rumore mai ottenuti con dispositivi di questo genere. E' inoltre possibile modulare il segnale alla frequenza desiderata, polarizzare la radiazione e compiere altre funzioni che in precedenza erano relegate ad altri chip o dispositivi. Le dimensioni permettono inoltre di realizzare uno scanner portatile capace di penentrare alla profondità desiderata, per monitorare condizioni neoplastiche o per individuare la causa prima di sintomi sospetti.

Ma le potenziali applicazioni possono espandersi anche oltre l'ambito medicale e andare a toccare il mondo di Internet of Things e quello delle vetture a guida autonoma. Un chip a basso consumo e a corto raggio, con un alta capacità di output è qualcosa di particolarmente richiesto nel settore e le millimeter-wave possono rappresentare un interessante tassello mancante. Non è un caso che il progetto di ricerca sia stato supportato dal Samsung Advanced Institute of Technology.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
+Benito+09 Febbraio 2017, 15:40 #1
Me la vedo una Magnetom Terra da 7 Tesla in gara con questo coso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^